Trade Alert: Cordarrelle Patterson ai Patriots

Nella notte è arrivata a sorpresa la notizia del trade tra Raiders e Patriots, che manderà il WR/KR Cordarrelle Patterson a Boston. La transazione non è ancora stata ufficializzata dalle squadre ma è stata confermata da diverse fonti attendibili. I primi a dare la notizia sono stati quelli di Pardon My Take, un podcast di Barstool Sports. L’indiscrezione è stata immediatamente confermata da Vic Tafur di The Athletics e successivamente da altri insider.

2017_w02_Jets-Raiders_Michael_Crabtree-Cordarrelle_Patterson

I WR degli Oakland Raiders Michael Crabtree (15) e Cordarrelle Patterson (84) festeggiano durante la partita di week 2 2017 contro i New York Jets.

Dopo aver tagliato Michael Crabtree la squadra di Oakland è in procinto di separarsi da un altro WR. Con la partenza di Patterson i Silver & Black recuperano 3.25 milioni di dollari di spazio salariale ma creano non uno ma due nuovi need che fino ad ora non c’erano. La squadra perde un jolly offensivo ma soprattutto lascia andare via uno dei più capaci kick returner della lega e, cosa non trascurabile, un ottimo gunnerContinua a leggere

2017 week 11 – Patriots at Raiders preview

Reduci dalla bye week i Raiders (4-5) volano a Città del Messico per “ospitare” i fortissimi Patriots (7-2). Davanti al pubblico che riempirà gli spalti dell’Estadio Azteca i Silver & Black non potranno permettersi errori se vorranno avere speranze contro Tom Brady e compagni.

season_matchups_2017_w11_Patriots-Raiders

La settimana di riposo che ha seguito la vittoria di Miami contro i Dolphins sarà stata sfruttata, oltre che per recuperare le forze, anche per correggere quello che evidentemente ancora non funziona? I Raiders saranno aggressivi o timorosi contro la corazzata del genio Bill Belichick? Ancora poche ore e lo scopriremo. Per ora facciamo il punto della situazione.  Continua a leggere

In ricordo di Vito “Babe” Parilli

Un altro pezzo di storia della American Football League ci ha lasciato: Vito “Babe” Parilli è morto sabato 15 luglio all’età di 87 anni. Parilli è stato uno dei QB più importanti della storia dei Patriots, ma è stato anche uno dei giocatori che hanno fatto parte del roster dei Raiders nella stagione inaugurale della squadra di Oakland.

Vito_Babe_Parilli

Vito “Babe” Parilli (timesonline.com)

Parilli e Tom Flores si sono alternati dietro al centro Jim Otto per tutta la stagione 1960, contribuendo al raggiungimento di un record di 6-8.  Continua a leggere

Raiders-Patriots, dalla Tuck Rule ai giorni nostri

Questa settimana ha esordito sul blog una rubrica che spero diventi una costante durante il campionato: Parola all’avversario. L’idea è quella di dare voce ad un tifoso della squadra avversaria e fargli presentare la sfida della settimana vista attraverso gli occhi dell'”avversario”. L’articolo d’esordio è stato scritto da Giuseppe Pulpito del fan club ufficiale dei Patriots e il blog del suo fan club ha ospitato questo mio articolo sulla rivalità vista dalla sideline opposta.

Chiedete ad un fan dei Raiders il nome di una squadra che odia e lui, oltre ovviamente alle tre storiche rivali di Division, citerà i New England Patriots.

Le due squadre si affrontano dal lontano 1960, quando entrambe iniziavano la loro avventura nella neonata American Football League, ma la rivalità vera e propria si è accesa nella seconda metà degli anni settanta e il fuoco ha avuto modo di ravvivarsi a più riprese. Raiders e Patriots si sono fronteggiate 30 volte nella stagione regolare (i Patriots conducono la serie 15-14-1, una delle sole 9 squadre che hanno un record positivo contro i Silver and Black) e 3 volte in post-season (e anche in questo caso New England è in vantaggio, 2-1); non sarebbe normalmente neanche il caso di citare le 12 partite di preseason, se non fosse che una di queste, giocata ad Oakland il 12 agosto 1978, è tristemente passata alla storia per l’infortunio di Darryl Stingley, rimasto paralizzato dopo una collisione con il defensive back dei Raiders Jack Tatum.

L’inizio della rivalità è stato approfondito nell’articolo con il quale Giuseppe Pulpito ha presentato i Patriots ai lettori di Raiders Italia, mentre io ho deciso di fare qualche cenno su uno degli argomenti che i tifosi dei Raiders non digeriranno mai: la sconfitta subita nell’AFC Divisional Playoff game del 2001. Il “fumble” di Brady, poi cancellato dal referee Walt Coleman, ha cambiato completamente il destino delle due squadre. Continua a leggere

Patriots – Raiders Preview (la partita vista dalla prospettiva di un tifoso dei Patriots)

In vista della partita di domenica fra Raiders e Patriots ho proposto a Giuseppe Pulpito, referente del fan club ufficiale dei New England Patriots in Italia, una collaborazione. Io ho scritto un articolo per presentare i Raiders ai lettori del New England Patriots Fans Blog e Giuseppe ha scritto questo pezzo per presentare i Patriots ai lettori di Raiders Italia.

Una delle partita in cartellone per domenica prossima è quella dei Patriots contro gli Oakland Raiders. Una rivalità molto sentita, dai fans di una certa età, ma soprattutto dai giocatori negli anni ’70.

Sebbene i 2 team abbiano iniziato ad affrontarsi dal 1960, nell’allora American Football League, ha avuto il suo massimo nella partita di preseason dove il Wide Receiver Darryl Stingley rimase paralizzato definitivamente dopo un colpo della Safety Jack Tatum. Molti forse non sanno che l’allenatore dei Raiders John Madden andò in ospedale a trovare Stingley quasi tutti i giorni dopo l’incidente e i due divennero molto amici. Senza dimenticare le polemiche per una certa penalità fischiata dal referee Ben Dreith, nello spareggio divisionale il 18 dicembre del 1976. Penalità passata alla storia come “Ben Dreith game“.

Continua a leggere

I Raiders aggiungono Vincent Brown e iniziano la preparazione per la sfida contro i Patriots

I Raiders mercoledì sono tornati ad allenarsi per preparare la difficile sfida in casa dei Patriots. Con la sconfitta subita a New York sono adesso 14 le partite consecutive perse nella Eastern Time zone, ma questo è un problema decisamente secondario. La cosa fondamentale per adesso è raddrizzare la rotta, perché un’altra prestazione vergognosa come quella dell’ultima partita potrebbe costare il posto a qualcuno. Sono in tanti quelli che devono dimostrare qualcosa: l’head coach Dennis Allen ovviamente, ma anche i due coordinatori Greg Olson e Jason Tarver devono dare una scossa ai rispettivi reparti. Per quanto riguarda i giocatori ci si aspetta senz’altro di più dalle due più pregiate acquisizioni, Justin Tuck e LaMarr Woodley; se Tom Brady non verrà pressato e costretto ad affrettare i lanci la situazione potrebbe diventare ancora più imbarazzante di quanto già non sia. Inoltre i Raiders dovranno dimostrare di essere capaci di fermare le corse, e non sarà impresa facile visto che Stevan Ridley e Shane Vereen hanno corso bene contro i Vikings. In attacco infine, sarà importante aiutare Derek Carr con un gioco di corsa che funzioni, visto che il secondario di New England ha giocatori di spessore (primo fra tutti Darrelle Revis), ed evitare a tutti i costi i turnover. Continua a leggere