2018 week 1 – Rams 33 – Raiders 13

Parte ufficialmente l’era Gruden 2.0. Certamente non una partita semplice per i Raiders, che ospitano i temibili Rams di coach Sean McVay, dei DT Aaron Donald e Ndamukong Suh, dei CB Aqib Talib e Marcus Peters, del RB Todd Gurley e del QB Jared Goff.

2018_w01_Rams-Raiders_Derek_Carr-Jon_Gruden

Il QB dei Raiders Derek Carr (4) parla con l’head coach Jon Gruden durante il MNF contro i Los Angeles Rams all’Oakland-Alameda County Coliseum il 10 settembre 2018. (Foto: Thearon W. Henderson/Getty Images)

I Silver & Black sono un mistero ancora da svelare. In preseason i titolari hanno giocato poco o niente e Gruden non ha mostrato le carte chiamando schemi semplici. La prima stagionale è un banco di prova durissimo e i tifosi, dopo la delusione del trade che ha mandato Khalil Mack a Chicago, sono già tesi come una corda di violino.  Continua a leggere

Annunci

2018 week 1 – Rams at Raiders preview

La prima partita ufficiale dell’era Gruden 2.0 è alle porte. Nel Monday Night Football game i Raiders affrontaranno all’Oakland-Alameda County Coliseum i pericolosissimi Los Angeles Rams di coach Sean McVay. Sarà la prima occasione per vedere cosa ha davvero da offrire la squadra nero-argento, decisamente “ristrutturata” rispetto alla deludente stagione 2017.

season_matchups_2018_w01_Rams-Raiders

Gruden e i Silver & Black sono stati pesantemente criticati in questa offseason. Ai “critici” da salotto non sono piaciute le acquisizioni di tanti veterani avanti con gli anni, non sono piaciute granché le scelte al Draft e poi… beh poi… Jon Gruden è antiquato e inadatto al football moderno. La luna di miele tra il coach e i media nazionali è finita, e dopo il primo momento di grande interesse per il suo ritorno sulla sideline ora sembra quasi che ci sia il desiderio di vederlo fallire. Gruden lo sa e farà di tutto per cercare di zittire i suoi detrattori.  Continua a leggere

NFL to LA – In attesa della mossa dei Chargers

La NFL è tornata ufficialmente a Los Angeles dopo una assenza di 21 anni. Nella riunione dei 32 proprietari NFL a Houston il 12 gennaio si è stabilito di approvare il progetto Inglewood proposto da Stan Kroenke ed i Rams e i Chargers hanno ottenuto il diritto a trasferirsi da subito a LA.

Los_Angeles_Rams_Coliseum

I Rams giocheranno al Los Angeles Coliseum fino al completamento dello stadio di Inglewood.
(Elaborazione grafica: WelcomeHomeRams.com)

I Chargers hanno però la possibilità di rimandare di un anno la decisione e tentare di trovare una soluzione a San Diego, sfruttando un bonus di 100 milioni di dollari offerto dalla NFL in aggiunta al finanziamento da 200 milioni di dollari già approvato in precedenza con la cosiddetta 2011 Resolution G-4 (potete scaricare qui il testo in PDF).

Qualora i Chargers dovessero rinunciare alla loro opzione su Los Angeles, allora i Raiders avrebbero un anno di tempo per decidere se unirsi o meno ai Rams. Nel mentre anche ai Silver & Black è stato offerto un finanziamento aggiuntivo di 100 milioni di dollari oltre ai 200 già approvati qualora la squadra trovi un accordo con la città di Oakland per la costruzione di un nuovo stadio nella East Bay.

Cosa è successo dal 12 gennaio ad oggi?  Continua a leggere

NFL to LA – Ai Rams le chiavi della città, quale futuro per Chargers e Raiders?

A Houston hanno vinto i Rams ma, in un certo senso, hanno perso tutti. La squadra di Stan Kroenke ha avuto il via libera per il trasferimento a Los Angeles ma per ottenerlo è dovuto scendere a scomodi compromessi, i Raiders sono stati costretti a farsi da parte ed i Chargers… beh, i Chargers hanno preso una grossa sberla e si trovano nella condizione di dover fare una scelta difficile. La città e il popolo di St. Louis hanno perso la loro squadra e i cittadini di San Diego e di Oakland si sentono traditi dai Chargers e dai Raiders.

Los_Angeles_Inglewood_stadium_rendering

Lo stadio di Inglewood, Los Angeles (Rendering della HKS)

Vediamo di fare il punto della situazione, poi inizieremo a guardare al prossimo futuro.  Continua a leggere