Notizie dall’infermeria nero-argento

Se è dura, quasi impossibile, digerire la prestazione indegna che la squadra ha offerto contro i Bengals, ancora più difficile è accettare il prezzo pagato per la sconfitta.

Ben quattro titolari hanno lasciato il campo prima del tempo domenica, e alcuni degli infortuni erano ritenuti potenzialmente molto gravi. Derek Carr si era infortunato alla mano con cui lancia, Justin Ellis alla caviglia, Nate Allen al ginocchio e Charles Woodson alla spalla.

2015_w01_Bengals-Raiders_Nate_Allen

Il DB degli Oakland Raiders Nate Allen (20) esce dal campo dopo l’infortunio subito nel primo tempo della sfida contro i Cincinnati Bengals del 13 settembre 2015. (Foto: Ben Margot/AP Photo)

Le notizie che arrivano dall’infermeria sono però abbastanza confortanti. Gli infortuni ci sono e sono seri, ma per lo meno nessuno dei giocatori sembra perso per l’intera stagione. Ottime notizie considerando il livello dei backup.

Vediamo nel dettaglio le informazioni che abbiamo a disposizione.  Continua a leggere

Annunci

Verso Raiders-Seahawks – un’occhiata in infermeria e dietro le linee nemiche

I Raiders non hanno ancora vinto una partita e si apprestano ad affrontare la parte più dura del calendario; ad attenderli quattro sfide difficili: a Seattle contro i Seahawks, in casa contro i Broncos, a San Diego contro i Chargers ed in casa contro i Chiefs per la partita del giovedì notte.

2014_w09_Raiders-Seahawks_header

Continua a leggere

Ultimo allenamento prima della partenza per Cleveland per la sfida con i Browns

Dopo l’allenamento di venerdì i Raiders si sono imbarcati sull’aereo per Cleveland, dove domenica affronteranno i Browns. Ancora nessuna azione è stata intrapresa da McKenzie e Sparano in merito agli infortunati.

Usama_Young-LaMarr_Woodley_Raiders_2014

Continua a leggere

La sconfitta contro i Cardinals non fa male solo al morale

I Raiders mercoledì sono tornati in campo per preparare la sfida contro i Cleveland Browns, l’ultima squadra considerata abbordabile ad inizio stagione prima che incominci la parte più difficile del calendario, e si deve fare i conti con i postumi della lotta con i Cardinals.

Arizona Cardinals v Oakland Raiders

Usama Young viene aiutato ad uscire dal campo dopo il suo infortunio al ginocchio sinistro durante la partita contro i Cardinals del 19 ottobre 2014 (foto: Thearon W. Henderson/Getty Images)

Continua a leggere

La settimana di Dolphins-Raiders a Londra – giovedì

I Raiders son partiti per Londra lunedì, senza tornare in California dopo la partita contro i Patriots. In questo modo hanno avuto la possibilità di abituarsi al differente fuso orario per due giorni prima di riprendere gli allenamenti mercoledì. I Dolphins hanno invece optato per allenarsi due giorni a casa e si sono imbarcati solo giovedì sull’aereo per Londra. La squadra di Dennis Allen, in teoria, dovrebbe avere quindi un leggero vantaggio… di certo in caso di sconfitta non ci si potrà attaccare alla scusa dell’orologio biologico sballato.

Sballato è senza dubbio Brandian Ross. La safety, tagliata dai Dolphins martedì e presa dai Raiders via waivers per sostituire Tyvon Branch che è stato messo in IR, ha preso il primo aereo per Londra in modo da poter partecipare all’allenamento del giovedì. Ross ha ripreso possesso della maglia numero 29 che ha utilizzato fino alla fine della preseason. Continua a leggere

Da Boston a Londra alla ricerca della vittoria

I Raiders sono partiti per Londra subito dopo la partita persa di misura contro i Patriots. Nella sfida internazionale che giocheranno domenica al Wembley Stadium contro i Dolphins sarà importante mostrare ulteriori progressi, soprattutto in attacco, e possibilmente conquistare la prima vittoria della stagione visto che gli avversari non sono certo al top della condizione.

Il problema principale nell’ultima partita è stata l’incapacità di segnare TD. In parte questo è dovuto al fatto che la squadra di Oakland non riesce proprio a far decollare il gioco di corsa. I Raiders sono infatti ultimi nella NFL per corse tentate, 54, e penultimi per yard guadagnate via terra, solo 193 per una media scadente di 3.6 yard per corsa; la corsa più lunga, escludendo quella da 41 yard del QB Derek Carr, è stata di Maurice Jones-Drew per 12 yard in week 1. In parte, poi, l’aver segnato pochi TD è dovuto alla mancanza di concentrazione di qualche ricevitore (e più raramente alla imprecisione di Carr) nei momenti critici. Torna alla mente il costosissimo drop di Denarrius Moore, nel finale dell’ultima partita, che ha causato l’intercetto che ha chiuso i giochi a favore dei Patriots.

Interessante la statistica fornita da Josh Dubow della Associated Press: il calcolo del passer rating di Carr diviso per ricevitore permette di inquadrare subito chi sta rendendo meno del dovuto. Quando Carr ha lanciato a James Jones, il QB ha fatto registrare un passer rating di 137.3, lanciando a Rod Streater 112.3, ad Andre Holmes 91.9, a Mychal Rivera 43.8 e a Denarius Moore 29.9.

Non sono pochi i problemi per la squadra di Dennis Allen, che ha perso due pedine importantissime durante la sfida contro i Patriots. Il WR Rod Streater e la SS Tyvon Branch hanno infatti subito entrambi una frattura al piede. Streater, in stampelle, ha accompagnato la squadra a Londra, mentre Branch ha fatto ritorno a casa.

Mercoledì i Silver and Black sono tornati in campo a Pennyhill Park, poco fuori Londra, ed è stato subito chiaro che la difesa, reduce dalla miglior prestazione della stagione, è in piena emergenza. Oltre all’assenza di Branch preoccupa molto la situazione nel reparto LB, visto che Nick Roach è ancora nel limbo per la solita commozione cerebrale rimediata in preseason e Sio Moore non sembra ancora in grado di tornare in campo. A queste assenze si è aggiunto il nome del LB Miles Burris, che ha guardato i compagni allenarsi restando a bordo campo con indosso un tutore (walking boot) alto fino a sotto al ginocchio per via di un infortunio al piede destro. Continua a leggere

Raiders 53-men roster 2014 e practice squad

La polvere si sta lentamente depositando dopo la movimentata due giorni di manovre di mercato caratterizzate da tanti tagli e qualche nuovo acquisto. Il roster ufficiale delle 32 squadre NFL ha preso forma, ma da qui all’inizio effettivo della prima partita di regular season potrebbero ancora esserci delle piccole o grandi scosse di assestamento.

DRAFT CLASS INTATTA

I Raiders hanno tagliato 22 giocatori per passare dai 75 ai richiesti 53 uomini, e la prima cosa che salta all’occhio è che questa volta tutti i rookie scelti nel Draft hanno superato indenni i tagli e sono tutti ancora in nero-argento.

Raiders_Draft_Class_2014I giocatori selezionati dai Raiders nel Draft 2014 posano prima dell’inizio del rookie mini camp, il 16 maggio 2014. Da sinistra a destra: LB Khalil Mack, QB Derek Carr, G Gabe Jackson, DT Justin Ellis, CB Keith McGill, CB TJ Carrie, DE Shelby Harris, S Jonathan Dowling. (Tony Gonzales/Raiders.com) Continua a leggere