2018 week 5 – Raiders at Chargers preview

Partita “casalinga” per i Silver & Black questa domenica. Nel piccolo StubHub Center di Carson, ad una quindicina di chilometri da downtown Los Angeles, i Raiders (1-3) affronteranno i Chargers (2-2). La squadra di Jon Gruden è reduce dalla prima vittoria ed è intenzionata a proseguire il percorso di crescita, mentre quella guidata da Anthony Lynn deve continuare a vincere per non perdere troppo terreno dai Chiefs, imbattuti e in fuga nella Division.

season_matchups_2018_w05_Raiders-Chargers

I nero-argento hanno dovuto mettere Donald Penn in IR e potrebbero dover mettere pesantemente mano alla offensive line, visto anche l’infortunio subito da Kelechi Osemele contro i Browns. Non bruciamo però le tappe, ecco l’articolo di preview di week 5. 

AFC WEST

2018_w05_preview_AFC_West_standing

Nonostante tutto la corsa per la AFC West è ancora aperta. I Chiefs stanno cercando la fuga ed hanno dimostrato di non aver sbagliato scommettendo sul giovane Patrick Mahomes e rinunciando all’esperienza di Alex Smith. Mahomes ha completato 90 passaggi su 138 lanci (65.2%), per un totale di 1200 yard, 14 TD (leader NFL al momento) e 0 INT.

I Broncos, i Chargers e in fin dei conti anche i Raiders hanno però ancora qualcosa da dire e cercheranno di sfruttare ogni occasione per tornare in corsa. La regular season è lunga e mancano ancora tre quarti di stagione da giocare, tutto può ancora succedere.

INFORTUNI

Donald Penn è stato sfortunato in questo 2018. I Raiders hanno scelto al Draft il suo sostituto Kolton Miller e l’ex Pro Bowler, convalescente dopo l’infortunio dello scorso anno, è stato costretto a saltare quasi tutta la preparazione estiva ed al suo rientro è stato spostato a destra. Imparare un nuovo ruolo dopo una carriera da LT ed al rientro da un brutto infortunio al piede non è stato certo facile senza aver potuto fare pratica, e nelle prime partite della stagione sono state tante le occasioni in cui i pass rusher avversari hanno avuto la meglio su di lui; ora un nuovo infortunio (torn groin) lo ha costretto nella Reserve/Injured list dalla quale non potrà uscire per almeno otto settimane.

Al posto di Penn dovrebbe partire titolare il rookie Brandon Parker, scelto dai Raiders nel terzo round.

Restando sulla offensive line, come detto in apertura, c’è il grosso rischio di non vedere in campo il LG Kelechi Osemele, che non si è allenato per tutta la settimana per via di un infortunio al ginocchio rimediato contro i Browns. Qualora Osemele non dovesse farcela il suo posto sarebbe preso da Jon Feliciano.

2018_week05_injury_report_Raiders

Sicuramente salterà la seconda partita consecutiva il S Karl Joseph, già ai margini del roster per scelta tecnica.

Pesanti assenze per i Chargers, che per la quinta partita consecutiva dovranno fare a meno della star Joey Bosa. In forte dubbio il RT titolare Joe Barksdale, che è tornato ad allenarsi dopo tre settimane in cui era stato fuori per un problema al ginocchio.

2018_week05_injury_report_Chargers

Legenda:

Practice Status
DNP – Did not participate in practice
LP – Limited participation in practice
FP – Full participation
(-) – Not listed

Game Status
Out – Player will not play
Doubtful – Player is unlikely to play
Questionable – Player is not certain to play.
(-) – Not listed

TRANSAZIONI

I Raiders hanno scelto di occupare il posto lasciato libero da Donald Penn, spostato nella Reserve/Injured list, con una faccia nota: è tornato ad Oakland dalla practice squad dei Titans il versatile OL Ian Silberman.

Silberman vestirà la maglia 67, lo stesso numero che aveva durante il Training Camp e la preseason.

Dopo quattro giornate di squalifica torna in squadra il CB Daryl Worley; per lasciargli posto è stato tagliato il DL Tank Carradine, che ha chiesto di essere lasciato libero visto il poco utilizzo.

STATISTICHE

I Raiders hanno fatto un grosso passo in avanti in attacco grazie alle tante yard e ai tanti punti fatti contro i Browns, passando dal 28° al 13° posto in NFL per punti fatti in media a partita (da 17.3 a 24.2) e dal 6° al 2° posto per yard totali guadagnate in media a partita (da 400.7 a 441.8). Purtroppo lo shootout (partita ad alto punteggio) contro Cleveland ha portato ad un balzo indietro nelle statistiche difensive. Il reparto di Paul Guenther è crollato dal 21° al 31° post per punti concessi in media a partita (da 27.0 a 30.8) e dal 19° al 27° posto per yard totali concesse.

2018_w05_preview_stats_Raiders-Chargers_1

La partita contro i Chargers ha le potenzialità per essere un’altra sfida ad alto punteggio, anche se il defensive coordinator di Oakland non ha intenzione di sopportare un’altra débâcle difensiva come quella vista al Coliseum.

I Raiders hanno concesso nel 2018 sei touchdown da 20 o più yard (peggior risultato in NFL) e ben 23 azioni da 20 o più yard (penultimi in NFL) secondo quanto riportato da Michael Gehlken del Las Vegas Review-Journal. Domenica scorsa Oakland ha concesso guadagni di 63, 59, 49, 41, 34, 23 e 21 yard ai Browns. In gran parte della gara la difesa nero-argento è sembrata solida, capace di placcare bene anche in campo aperto e attenta nelle marcature (la difesa è attualmente seconda in NFL per three-and-out forzati con 14); ovviamente concedere big play può far cambiare il corso di una partita come è successo a Denver e a Miami, quindi la squadra dovrà dare un taglio a questi errori.

“We can’t give up 60 yards on the grass where we can’t catch a player. It’s a matter of angles, a matter of speed to the ball to get the guy on the ground.” [Paul Guenther]

I Chargers guidano la NFL per giochi da 20 o più yard (25) e TD da 20 o più yard (5) ed hanno un attacco esplosivo con i RB Melvin Gordon e Austin Ekeler, molto cercati anche nel gioco aereo, e i WR Keenan Allen, Mike Williams e Tyrell Williams.

Andando ad analizzare la differenza tra palle rubate e palle perse, nel primo quarto di stagione i Raiders hanno fatto segnare un preoccupante (-2) mentre i Chargers sono a +1.

Vediamo come sono distribuiti i punti realizzati dalle due squadre quarto per quarto, con i Raiders che purtroppo continuano a confermare i cali del secondo tempo.

2018_w05_preview_punti_per quarto_Raiders-Chargers

Punti segnati in ogni quarto dai Chargers, dai Raiders e dai rispettivi avversari nelle prime quattro settimane di regular season. (Analisi e tabella di Raiders Italia)

Vediamo i leader offensivi delle due squadre:

2018_w05_preview_Raiders-Chargers_payers_1

2018_w05_preview_Raiders-Chargers_payers_3

I RB di Raiders e Chargers sono difficili da metter giù per le difese avversarie: Marshawn Lynch è terzo in NFL per yard guadagnate dopo il contatto in media per ogni corsa fatta (3.74) ma al primo posto, secondo PFF, c’è il backup RB di Los Angeles Austin Ekeler (4.50). Lynch e Melvin Gordon sono poi primo e secondo in NFL, tra i RB con almeno 25 portate, per minor percentuale di corse in cui il difensore è riuscito a placcarli al primo contatto.

In poco meno della metà delle corse fatte Lynch e Gordon hanno rotto il primo placcaggio ed è stato necessario un ulteriore sforzo della difesa per poter mettere a terra il portatore di palla.

2018_w05_preview_Raiders-Chargers_payers_2

2018_w05_preview_Raiders-Chargers_payers_4

Jared Cook sta diventando il “miglior amico” di Derek Carr. Il TE è primo in NFL per yard ricevute tra i pari ruolo (370 yard) e per passaggi lanciati nella sua direzione (34) e secondo per ricezioni (26). Delle 370 yard ben 197 sono arrivate dopo la ricezione secondo PFF (2° tra i TE in NFL).

Derek Carr (35/58 per 437 yard, 4 TD e 2 INT contro i Browns) è passato dal 6° al 4° posto nella classifica dei QB. Marshawn Lynch (20 corse per 130 yard) è balzato dal 16° al 4° posto tra i RB. Jared Cook (8 ricezioni per 110 yard e 2 TD) è passato dal 14° al 10° posto nella classifica dei WR/TE.

Le statistiche complete per le squadre e per i giocatori le trovate qui: Raiders – Chargers.

INCROCI (GLI EX)

L’assistant head coach/special teams coordinator dei Raiders Rich Bisaccia ha passato due stagioni a San Diego con i Chargers come special teams coordinator a partire dal 2011, prendendo anche il titolo di assistant head coach nel 2012.

L’assistant defensive line coach dei Raiders Marco Coleman ha giocato defensive end nei Chargers dal 1996 al 1998.

Lo special teams assistant dei Raiders Byron Storer è stato special teams assistant per i Chargers nel 2012 e assistant linebackers coach nel 2013.

Il S dei Raiders Marcus Gilchrist è stato scelto dai Chargers nel secondo round del Draft 2011 ed ha giocato a San Diego fino al 2014.

Il T dei Chargers Joe Barksdale è stato scelto dai Raiders nel terzo round del Draft 2011 ed ha giocato in tutte e 16 le partite nel suo anno da rookie.

Per finire, anche se non si tratta di ex, segnaliamo due curiosità.

Il Director of Player Personnel dei Chargers JoJo Wooden è il fratello minore dell’ex LB dei Raiders Terry Wooden (un anno in Silver & Black nel 1998 in chiusura di carriera dopo 7 anni ai Seahawks e uno ai Chiefs).

Il Director of Football Logistics dei Chargers John Hinek è cresciuto ad Alameda, California e suo padre Frank è stato l’equipment manager dei Raiders nel periodo 1960-62.

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

I Raiders guidano la serie in regular season per 62-52-2 mentre per quanto riguarda la postseason i Silver & Black hanno vinto l’unica sfida giocata, l’AFC Championship della stagione 1980.

I Chargers hanno vinto entrambe le partite giocate nel 2017, 17-16 ad Oakland e 30-10 a Los Angeles.

Ecco qualche curiosità e le migliori prestazioni individuali dei Raiders contro i Chargers (fonte Raiders).

2018_w05_preview_superlatives_vs_Chargers

AFC SPECIAL TEAMS PLAYER OF THE WEEK

Il WR/RS/gunner dei Raiders Dwayne Harris è stato nominato AFC Special Teams Player of the Week per la sua prestazione contro i Browns in week 4. Per lui 5 punt return per 98 yard (il ritorno più lungo da 49 yard) e 2 tackle negli Special Teams (uno da solo).

Premi_2018_w04_AFC_ST_POTW_Dwayne_Harris

Dwayne Harris, AFC Special Teams Player of the Week, week 4. (Elaborazione grafica: Raiders Italia)

Lo scorso anno questo riconoscimento era andato, dopo la partita di week 1, al nostro Giorgio Tavecchio.

Annunci

10 thoughts on “2018 week 5 – Raiders at Chargers preview

  1. bah,la giocata nel finale vs Clev. (di Hyde x I° down) sembrava buona,poi ultimo drive thrilling (come contro K.C. 31-30 dell’anno scorso) con Richard bravo ad uscire dal campo a -34″.

    Con L.A. sulla carta partita proibitiva ma anche loro,al pari di altre quotate in alto,stanno andando al di sotto delle attese ed anche con S.F. hanno dovuto sudare,quindi la loro % di W s’è abbassata (dico 55-45).
    Serve difendere meglio dietro soprattutto sui terzi down e lisciare meno le prese (con Clev. ci s’è messo pure Cook !!!!),con un Lynch come questo ce la si può giocare…..intercetti a parte (Carr I° della lega 😱).

    Visto come siam messi,arrivare alla week di riposo 3-3 sarebbe ottimo (anche Sea. sta andando male ed ha perso Thomas).

    Mi piace

      • Purtroppo,visto il rivoluzionamento Davis,quest’anno andrà così,alla giornata : limitare i danni,migliorare,ri-creare un nucleo per il prossimo anno ed aspettare il mercato della prossima primavera quando s’inizierà a chieder conto a Gruden delle sue azioni.

        Mi piace

  2. ANALISI STATSTICHE

    OAK OFF-LAC OFF 4-8
    noi meglio :
    yds/game
    3rd% 40-36
    fumble lost 1/0-7/3 dobbiamo sfruttare questa loro debolezza
    2PT %
    loro meglio:
    qb rate 89.7-110.8 una bella differenza..pesano gli int
    yds /play 6.1-6.5
    pen yds /play 1.1-0.6 ogni gioco di attacco in pratica dobbiamo togliere 1 yd
    int % 4.1-1.3 carr ed i ricevitori devono assolutamente migliorare

    Mi piace

  3. TOTALE 14-19-1
    sfavoriti ( 4 volta su 5…)
    i loro punti forti sono l’attacco(anche se qualche fumble di troppo) e la o.line che sembra molto solida
    punti deboli : la difesa(però recupera palloni) ed il K

    Mi piace

  4. MATCH UP

    OAK OFF-LAC DEF 6-1-1
    tot yds 2°-23°
    pass yds 4°-21° dovremmo fare tante yds ..e spero tanti punti
    turnovers 22°-9° attenzione…

    OAK DEF -LAC OFF 1-6-1
    tot yds 27°-9°
    rsh yds 30-8 una chiave sarà bloccare le loro corse
    score 31-8 anche se una parte dei punti da noi subiti è colpa dell’attacco
    sack 31 -4 qui bisogna trovare una soluzione

    TOTALE 7-7-2
    almeno qui siamo pari…
    gli attacchi sembrano superiori alle difese…
    nel match up non viene considerato lo s.team ma,speriamo di vincere anche quel confronto

    go raiders !!!!!!!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...