2018 week 2 – Raiders at Broncos preview

Non sarà certamente una partita facile quella che i Raiders giocheranno a Denver contro i Broncos. La squadra del Colorado ha un front seven molto temibile, con uno dei migliori difensori della lega e con un rookie molto promettente, ed in attacco è capace di impensierire chiunque se gli interpreti sono in giornata. I nero-argento sono circondati da una pesante aria negativa e le critiche, spesso esagerate o addirittura gratuite, piovono ogni giorno su Gruden, McKenzie, proprietà e giocatori.

season_matchups_2018_w02_Raiders-Broncos

Certamente la sconfitta nella partita inaugurale contro i Rams ha destato preoccupazioni soprattutto relativamente al calo di rendimento di Derek Carr, che sembra proprio necessitare di una infusione di fiducia e coraggio. Non tutto è cupo però ed è necessario affrontare questa nuova avventura targata Gruden con la consapevolezza che ci saranno alti e bassi e che la ricostruzione, perché è evidente che di questo si tratta, necessiterà di tempo. La speranza è che il coaching staff sappia cosa sta facendo e che le transazioni che stanno facendo storcere il naso a giornalisti e tifosi siano mirate a raggiungere un equilibrio che permetta alla squadra di ripartire in fretta per risalire nella “catena alimentare” della NFL.

AFC WEST

2018_w02_preview_AFC_West_standing

E’ ancora troppo presto per poter definire i reali rapporti di forza all’interno della Division. I Broncos e i Chiefs hanno vinto all’esordio, rispettivamente 27-24 contro i Seahawks e 38-28 contro i Chargers.

INFORTUNI

Moria di DT in casa Raiders, con Justin Ellis finito per un problema al piede nella Reserve/Injured list (i Silver & Black sperano di poterlo riattivare nella seconda metà della stagione) e il rookie P.J. Hall che ha saltato l’intera settimana di allenamenti per un problema alla caviglia. Hall è stato dichiarato out per la partita di domenica, mentre Dwayne Harris, Gabe Jackson e DeAndre Washington sono in dubbio. Anche Andrew DePaola è stato messo nella Reserve/Injured list.

All’inizio della settimana sono comparsi sull’injury report anche Rodney Hudson (caviglia), Brandon LaFell (schiena), Marshawn Lynch (spalla), ma si trattava di problemini di poco conto che sono rientrati dopo il primo allenamento.

2018_week02_injury_report_Raiders

Anche i Broncos hanno una lista infortunati molto lunga questa settimana, ma nessuno di questi rischia di saltare la sfida casalinga contro i nero-argento.

2018_week02_injury_report_Broncos

Legenda:

Practice Status
DNP – Did not participate in practice
LP – Limited participation in practice
FP – Full participation
(-) – Not listed

Game Status
Out – Player will not play
Doubtful – Player is unlikely to play
Questionable – Player is not certain to play.
(-) – Not listed

TRANSAZIONI

Il roster continua a subire stravolgimenti. Alcune mosse sono dettate da necessità causate dagli infortuni, altre da scelte tecniche.

Per via dell’infortunio subito dal DT Justin Ellis (messo nella Reserve/Injured list) e dal DT P.J. Hall i Raiders si sono trovati costretti ad intervenire sul mercato. Sono stati messi sotto contratto il DT Johnathan Hankins e il DT Clinton McDonald. Per far spazio nel roster è stato tagliato il LB Shilique Calhoun.

Hankins, proveniente da Ohio State e scelto nel secondo round (49° assoluto) del Draft 2013 dai New York Giants, ha giocato la stagione 2017 ad Indianapolis con i Colts. In totale ha giocato 67 partite di cui 56 partendo titolare, ed ha messo a segno 184 tackle e 12 sack (la stagione più produttiva è stata quella 2014 con 7 sack). Ad Oakland avrà la maglia numero 90.

Secondo Ian Rapoport il contratto è di un anno, per circa 2 milioni di dollari più un ulteriore milione guadagnabile con gli incentivi.

McDonald, scelto dai Cincinnati Bengals nel 7° round (249° assoluto) del Draft 2009 da Memphis, ha passato il suo anno da rookie nella practice squad di Cincinnati e l’anno successivo ha preso parte ad 8 partite. Passato ai Seahawks (2011-2013) e poi ai Buccaneers (2014-2017), in totale ha giocato 97 partite di cui 36 partendo da titolare ed ha messo a segno 240 tackle e 19 sack. Ad Oakland ha preso il numero 97.

Anche il LS Andrew DePaola è finito nella Reserve/Injured list (rottura del legamento crociato anteriore). Al suo posto è arrivato Trent Sieg, undrafted rookie da Colorado State che ha giocato la preseason con i Ravens. Sieg avrà la maglia numero 47.

Un po’ a sorpresa i Raiders hanno poi richiamato in squadra il WR Martavis Bryant e per fargli posto hanno tagliato il WR Keon Hatcher, che con una super prestazione nell’ultima di preseason si era guadagnato momentaneamente un posto nel 53-men roster.

A quanto pare il nuovo contratto di Bryant è identico a quello che il giocatore aveva prima di essere tagliato. Il WR guadagnerà circa 112 mila dollari per ciascuna settimana passata nel roster.

Modifiche anche alla practice squad, con il ritorno del WR Johnny Holton al posto del DB Terrell Sinkfield e l’inserimento del LB Shilique Calhoun al posto del DT Gabe Wright. La novità principale riguarda il fatto che Holton (che ora indossa la maglia numero 26 in allenamento) sta provando la conversione in CB. Il motivo è presto spiegato: Holton è ancora grezzo come ricevitore, ma è velocissimo ed è un ottimo special teamer. Come WR nel roster non serve, ma qualora riuscisse a completare la transizione in DB i Raiders potrebbero attivarlo per sfruttare le sue doti da gunner.

STATISTICHE

Sottolineato che si tratta di dati relativi ad una singola partita, al momento il confronto statistico fra le due squadre è impietoso.

2018_w02_preview_stats_Raiders-Broncos_1

Ecco un’altra infografica sulle statistiche principali.

2018_w02_preview_stats_Raiders-Broncos_2

Vediamo come sono distribuiti i punti realizzati dalle due squadre quarto per quarto, anche se ovviamente dopo una sola partita questo dato fa poco testo.

2018_w02_preview_punti_per quarto_Raiders-Broncos

Punti segnati in ogni quarto dai Broncos, dai Raiders e dai rispettivi avversari nella prima settimana di regular season. (Analisi e tabella di Raiders Italia)

Vediamo i leader offensivi delle due squadre:

2018_w02_preview_Raiders-Broncos_payers_1

2018_w02_preview_Raiders-Broncos_payers_3

Derek Carr ha chiuso il primo tempo contro i Rams con un discreto 20 su 24 per 199 yard e un intercetto frutto anche della grande collaborazione dei compagni, capaci di guadagnare tante yard dopo la ricezione. Nel secondo tempo il QB è sembrato più frettoloso e impaurito dalla pressione della linea avversaria e sono arrivati altri due palloni regalati agli avversari. Case Keenum ha completato il 64.1% dei passaggi ed ha lanciato anche lui 3 intercetti.

2018_w02_preview_Raiders-Broncos_payers_2

2018_w02_preview_Raiders-Broncos_payers_4

Jared Cook è stato il pass catcher più produttivo della settimana, ma dall’analisi delle statistiche si nota subito l’assenza del contributo dei WR. Il secondo miglior ricevitore della squadra è stato il RB Jalen Richard mentre Jordy Nelson, Amari Cooper (1 ricezione per 9 yard e 1 corsa per 9 yard) e Seth Roberts (1 ricezione per 11 yard) sono stati esclusi dal gioco dalle scelte in parte del coaching staff e in parte di Carr. I filmati mostrano che in diverse occasioni Nelson e Cooper avevano creeato abbastanza separazione dal marcatore, ma Carr non ha guardato verso di loro o ha deciso per il check down.

Derek Carr inizia la stagione al 7° posto nella classifica dei QB, anche se molte delle yard sono state guadagnate dopo la ricezione dai suoi compagni. Marshawn Lynch ha giocato poco, apparentemente per un malessere, ed è al 33° posto tra i RB. Jared Cook è al 1° posto nella classifica dei WR/TE, avendo accumulato 180 yard in sole 9 ricezioni.

Le statistiche complete per le squadre e per i giocatori le trovate qui: Raiders – Broncos.

INCROCI (GLI EX)

L’offensive coordinator dei Broncos Bill Musgrave ha ricoperto il ruolo di QB coach ad Oakland nel 1997 e poi di offensive coordinator dal 2015 al 2016.

Il defensive coordinator dei Broncos Joe Woods è stato DB coach nei Raiders nel 2014.

Il DBs coach dei Broncos Marcus Robertson ha ricoperto il ruolo di assistant DB coach nel 2014 ed è stato poi promosso DB coach nel 2015 mantenendo l’incarico fino alla fine della stagione 2016.

Il quarterback coach dei Raiders Brian Callahan ha passato sei stagioni a Denver, ricoprendo diverse posizioni: coaching assistant (2010), quality control – offense (2011-2012), offensive assistant (2013-2014) e offensive assistant/quarterbacks (2015).

L’assistant defensive line coach dei Raiders Marco Coleman ha giocato come defensive end nei Broncos per due stagioni (2004-2005).

Lo strength and conditioning assistant dei Raiders D’Anthony Batiste a giocato OL a Denver nel 2010.

Il P dei Broncos Marquette King ha passato ad Oakland le prime 6 stagioni della sua carriera in NFL. Nel 2012 è stato inserito nella Reserve/Injured list per tutta la stagione, mentre dal 2013 al 2017 si è dimostrato uno dei migliori punter della lega.

Il T dei Broncos Jared Veldheer è stato scelto dai Raiders nel terzo round (69° assoluto) del Draft 2010. Veldheer ha giocato ad Oakland dal 2010 al 2013.

Il DE Shelby Harris ha vestito il nero-argento nel 2014 e 2015. I Raiders lo avevano scelto nel settimo round del Draft 2014.

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

I Raiders guidano la serie in regular season 62-51-2, e sono in vantaggio 29-26-2 nelle partite giocate in trasferta. Nella post season le squadre sono in parità, avendo vinto una sfida a testa.

La prima sfida ufficiale si è giocata il 2 ottobre 1960 al Bears Stadium di Denver. I padroni di casa vinsero 31-14. Potete vedere gli highlight di quella partita in questa pagina.

Ecco qualche curiosità e le migliori prestazioni individuali dei Raiders contro i Broncos (fonte Raiders).

2018_w02_preview_superlatives_vs_Broncos

HALL OF FAME

logo_HOF

La Pro Football Hall of Fame ha reso noti i nomi dei 102 candidati dell’era moderna, che si daranno battaglia per entrare nel tempio del football professionistico. Tra i candidati troviamo diversi ex Raiders, ma questa volta manca uno dei nomi più meritevoli, il WR Cliff Branch.

Tra i 102 sono presenti Tom Flores, vincitore di due Super Bowl da head coach, Steve Wisniewski (G, 1989-2001), Russell Maryland (DT, 1996-1999, 10 sack), Richard Seymour (DT, 2009-2012, 18.5 sack), Eric Allen (CB, 1998-2001, 15 intercetti), Albert Lewis (DB, 1994-1998, 4 intercetti)

Difficile vederlo come ex Raiders ma in ogni caso associato alla squadra durante la sua brillante carriera c’è anche La’Roi Glover (DT scelto dai nero-argento 166° assoluto nel quinto round del Draft 1996, 2 presenze nel suo anno da rookie).

I 102 candidati dell’era moderna saranno ridotti a 25 semifinalisti a novembre e poi a 15 finalisti in gennaio. I 15 finalisti verranno esaminati dai componenti del Selection Committee il 2 febbraio 2019 ad Atlanta, Georgia, e verranno ridotti prima a 10 e poi a 5. I 5 finalisti dell’era moderna selezionati, insieme al candidato Senior Johnny Robinson e ai Contributor Pat Bowlen e Gil Brandt, verranno poi sottoposti al voto SI/NO dei membri del comitato; chi riceverà almeno l’80% dei voti potrà indossare la giacca d’oro e avere il proprio busto nel museo di Canton, Ohio. Non c’è un numero fisso di ammessi alla Hall of Fame, ma l’accordo è che ogni anno ne entrino minimo 4 e massimo 8.

6 thoughts on “2018 week 2 – Raiders at Broncos preview

  1. Arrivano tre partite apparentemente abbordabili (se si gioca come nel primo tempo contro L.A.) Importante vincerne due per fare morale e spogliatoio prima di andare a L.A.,sulla carta partita da semaforo rosso.
    L’affaire NaVorro Bowman è definitivamente archiviato ?

    "Mi piace"

    • Certamente vincere aiuterebbe a guadagnare fiducia e magari farebbe acquisire anche un po’ più di “coraggio” a Carr per forzare un po’ di più sul profondo. Contro i Rams certamente il game plan ricco di passaggi corti a TE e RB era studiato appositamente… vediamo cosa ci riserverà il futuro.
      Per Bowman… sinceramente non ho visto un grande mercato intorno al LB e i Raiders con Derrick Johnson e Marquel Lee non hanno una grande necessità di spendere per Bowman (che mi piaceva molto ma in copertura è meno bravo di Johnson)

      "Mi piace"

  2. ANALISI STATISTICHE

    OAK OFF-DEN OFF 2-7
    unca a favore nostro con un po’ di margine 3rd % (% di conversione primo down al 3 tent) 46-33
    male i pts/game 13-27
    e il qb rate 62..8-84.2 (keenum ha compensatoi 3 int con i td )

    SP.TEAM 1-3
    noi meglio nel punt ret avg ( media di yds di ritorno sul punt) 6-3 -3.6

    OFF.LINE 1-1
    noi meglio nei qb hits

    DEFENSE 1-10
    noi meglio solo nella red zone td % (% td subiti quando l’avversario arriva nella red zone) 36.4 / 50.0
    3rd% 36 – 17 ( loro veramente bassa)
    sacks 1-6 ( ci vorrà una grande prestazione della nostra off line)

    TURNOVERS O-1
    palle perse -3-3
    palle recuperate 0-3
    totale -3 / 0

    TOTALE 5-22
    un massacro…ma dopo 1 partita le stats non son tanto attendibili

    "Mi piace"

  3. MATCH UP OFF vs DEF

    OAK OFF VS DEN DEF 2-5-1
    noi meglio nelle pass yds ( 8 °-19° posto ) dovrebbe essere il loro punto debole
    loro molto meglio nei turnovers ( 24°-4°)
    lbella lotta nei sacks ( 4-2) 3rd% (7-3) tot yds (7-9)

    OAK DEF VS DEN OFF 1-7-0
    noi meglio solo nel 3rd% (16-18)
    loro molto meglio :tot yds (21-5) rush yds (25-7) pts score (26-9) sacks (22-4) insomma la nostra difesa avrà un bel daffare

    TOTALE 3-10-1
    un massacro…ma dopo 1 partita le stats non son tanto attendibili 🙂

    credo che come spesso accade vincera’ chi andra’ meglio coi turnovers…l’anno scorso e nella prima partita è stato un nostro grosso problema
    dobbiamo assolutamente cambiare rotta

    go raiders !!!

    "Mi piace"

  4. Pingback: 2018 week 2 – Raiders 19 – Broncos 20 | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...