2018 week 1 – Rams at Raiders preview

La prima partita ufficiale dell’era Gruden 2.0 è alle porte. Nel Monday Night Football game i Raiders affrontaranno all’Oakland-Alameda County Coliseum i pericolosissimi Los Angeles Rams di coach Sean McVay. Sarà la prima occasione per vedere cosa ha davvero da offrire la squadra nero-argento, decisamente “ristrutturata” rispetto alla deludente stagione 2017.

season_matchups_2018_w01_Rams-Raiders

Gruden e i Silver & Black sono stati pesantemente criticati in questa offseason. Ai “critici” da salotto non sono piaciute le acquisizioni di tanti veterani avanti con gli anni, non sono piaciute granché le scelte al Draft e poi… beh poi… Jon Gruden è antiquato e inadatto al football moderno. La luna di miele tra il coach e i media nazionali è finita, e dopo il primo momento di grande interesse per il suo ritorno sulla sideline ora sembra quasi che ci sia il desiderio di vederlo fallire. Gruden lo sa e farà di tutto per cercare di zittire i suoi detrattori. 

LA RIVOLUZIONE DI GRUDEN

La stagione 2018 sarà una stagione di transizione. I Raiders hanno costruito un coaching staff di livello e le modifiche al roster rispetto alla stagione 2017 sono la prova che Gruden non aveva una grande considerazione del gruppo ereditato dalla gestione Del Rio. Sacrificio di Khalil Mack a parte, molti giocatori sono stati sostituiti da altri provenienti da altre squadre. Il leitmotiv della Free Agency è stato l’acquisizione di tanti giocatori avanti con gli anni che avessero però una passata esperienza con gli schemi che il coaching staff intendeva installare ad Oakland.

Lo scopo, lo abbiamo ripetuto più volte, era quello di facilitare la transizione e poter cercare di essere competitivi da presto, in attesa di poter cominciare a costruire una base di giovani scelti ad hoc dal Draft. Nel football moderno il tempo che il CBA (Collective Bargaining Agreement – l’accordo stipulato tra la NFL e la NFLPA) permette di dedicare agli allenamenti è molto limitato e quindi in squadra servono giocatori capaci di immagazzinare tante informazioni in poco tempo e soprattutto capaci di fare da mentori ai giovani.

IL 53-MEN ROSTER E LA PRACTICE SQUAD

Il primo 53-men roster costruito dai Raiders è durato appena 24 ore, poi sono stati pescati diversi giocatori tagliati da altre squadre. Ben cinque giocatori non hanno fatto il Training Camp con i Raiders e dovranno quindi mettersi in pari e imparare il playbook nel più breve tempo possibile. E’ arrivato via trade dai Bills il QB AJ McCarron a fare da backup a Derek Carr, sono arrivati i due backup tackle T.J. Clemmings (ex Redskins) e Justin Murray (ex Bengals), il WR Brandon LaFell (ex Bengals) e il DT Brian Price (ex Cowboys).

Questo è il 53-men roster alla vigilia della sfida inaugurale:

Fadol Brown (DE)
Shilique Calhoun (LB)
Derek Carr (QB)
Tank Carradine (DL)
Derek Carrier (TE)
T.J. Clemmings (T)
Gareon Conley (CB)
Jared Cook (TE)
Amari Cooper (WR)
Andrew DePaola (LS)
Justin Ellis (DT)
Jon Feliciano (G/C)
Marcus Gilchrist (S)
Leon Hall (CB)
P.J. Hall (DT)
Dwayne Harris (WR/RS)
Erik Harris (S)
Keon Hatcher (WR)
Rodney Hudson (C)
Maurice Hurst (DT)
Bruce Irvin (DE)
Gabe Jackson (G)
Derrick Johnson (LB)
Karl Joseph (S)
Arden Key (DE)
Brandon LaFell (WR)
Emmanuel Lamur (LB)
Marquel Lee (LB)
Marshawn Lynch (RB)
Doug Martin (RB)
AJ McCarron (QB)
Rashaan Melvin (CB)
Kolton Miller (T)
Nicholas Morrow (LB)
Justin Murray (T)
Jordy Nelson (WR)
Nick Nelson (CB)
Reggie Nelson (S)
Mike Nugent (K)
Kelechi Osemele (G/T)
Brandon Parker (T)
Donald Penn (T)
Brian Price (DT)
Jalen Richard (RB)
Seth Roberts (WR)
Dominique Rodgers-Cromartie (CB)
Frostee Rucker (DT)
Keith Smith (FB)
Lee Smith (TE)
Johnny Townsend (P)
DeAndré Washington (RB)
Tahir Whitehead (LB)
Kyle Wilber (LB)

Per far spazio ai nuovi arrivati sono stati tagliati il QB E.J. Manuel, il DT Treyvon Hester, il WR Johnny Holton e i T David Sharpe e Ian Silberman, diminuendo ancora di più il numero di giocatori che facevano parte del roster anche nel 2017. Sono ora solo 24 i giocatori che erano in nero-argento anche nel 2017 contando anche Fadol Brown e Keon Hatcher che lo scorso anno erano nella practice squad.

Hester è stato recentemente inserito nella practice squad degli Eagles.

I giocatori che sono in nero-argento da più tempo sono arrivati ad Oakland nel 2014. Si tratta di Derek Carr, Gabe Jackson e Justin Ellis (scelti al Draft rispettivamente nel secondo, terzo e quarto round), Seth Roberts (undrafted) e Donald Penn (free agent).

Dei nove giocatori scelti al Draft quest’anno, due non hanno superato i tagli: Marcell Ateman (richiamato poi in PS) e Azeem Victor (entrato nella PS dei Buccaneers).

A proposito di practice squad, ecco quella nero-argento:

Marcell Ateman (WR), Saeed Blacknall (WR), Paul Butler (TE), Jason Cabinda (LB), Rico Gafford (DB), Denver Kirkland (OL), Dallin Leavitt (DB), Terrell Sinkfield (DB), Gabe Wright (DT), Ryan Yurachek (FB).

NUMERI DI MAGLIA

Ai nuovi arrivati sono stati assegnati i numeri di maglia per la stagione, e qualcuno dei giocatori già a roster ha modificato il proprio numero.

AJ McCarron ha preso il 2, Brandon LaFell il 19, Nick Nelson il 23 (prima aveva il 38), Dominique Rodgers-Cromartie il 45 (prima aveva il 36), Justin Murray il 71, T.J. Clemmings il 74 e Brian Price il 93.

Nella practice squad Terrell Sinkfield ha preso il 39, Rico Gafford il 40 e Gabe Wright il 97 (in preseason aveva il 74).

A proposito di numeri di maglia, vi segnaliamo questo articolo su Maurice Hurst e sul significato del numero 73:

Anthony Galaviz (The Fresno Bee): What’s in a number? For Raiders’ Maurice Hurst, it’s very important. Here’s why

INFORTUNI

Le infermerie delle due squadre sono abbastanza vuote. I nero-argento dovranno fare a meno di DeAndre Washington, ancora convalescente dopo l’intervento al ginocchio. Qualche dubbio sulla presenza del neoacquisto Brian Price.

2018_week01_injury_report_Raiders

I Rams molto probabilmente dovranno fare a meno del LB titolare Mark Barron.

2018_week01_injury_report_Rams

Legenda:

Practice Status
DNP – Did not participate in practice
LP – Limited participation in practice
FP – Full participation
(-) – Not listed

Game Status
Out – Player will not play
Doubtful – Player is unlikely to play
Questionable – Player is not certain to play
(-) – Not listed

CAPITANI

Raiders_C-patchI Raiders hanno nominato i capitani per la stagione 2018. Derek Carr e Rodney Hudson per l’attacco, Derek Johnson, Bruce Irvin e Reggie Nelson per la difesa e Kyle Wilber per gli Special Teams. Carr avrà la quarta stella d’oro ad indicare che è capitano per il quarto anno di fila mentre Hudson e Nelson sono stati confermati per la terza stagione consecutiva. Irvin assume ufficialmente il ruolo di leader della difesa che era di Khalil Mack.

Raiders_Captains_2018

GLI AVVERSARI

I Rams sono una squadra in ascesa, guidati da un giovane e intelligente head coach e da un promettente QB. Jared Goff è esploso nel 2017 dopo una infelice stagione da rookie, a dimostrazione che l’allenatore conta molto nella crescita di un giovane giocatore. Lo scorso anno il QB ha giocato 15 partite (tutte da titolare) ed ha fatto registrare un buon 296/477 (62.1%) per 3804 yard, 28 TD, 7 INT, e 25 sack subiti. Goff ha anche aggiunto 28 corse per 51 yard e 1 TD. Nel 2017 si è classificato 10° tra i QB NFL per yard su passaggio e 5° per TD pass ed è stato convocato per il Pro Bowl.

I Rams hanno un attacco solido e possono contare su un ottimo RB. Todd Gurley ha giocato 15 partite ed ha portato palla 279 volte guadagnando 1305 yard e segnando 13 rushing TD. L’ex Georgia ha aggiunto ben 64 ricezioni per 788 yard e 6 TD, dimostrandosi un giocatore completo. Gurley si è piazzato secondo in NFL nel 2017 tra i RB per yard su corsa e primo per rushing TD, guadagnandosi la seconda convocazione al Pro Bowl in tre anni da professionista. Il RB è anche stato nominato First-team All-Pro, AP NFL Offensive Player of the Year.

I Rams hanno regalato a Goff un bersaglio molto interessante, prendendo dai Patriots via trade Brandin Cooks che lo scorso anno ha concluso la sua terza stagione consecutiva sopra le 1000 yard su ricezione con 65 ricezioni per 1082 yard e 7 TD. Cooks affiancherà l’emergente Cooper Kupp, 62 ricezioni per 869 yard e 5 TD nel suo anno da rookie.

Se l’attacco di Los Angeles è pericolosissimo, la difesa sulla carta fa paura. I Rams hanno in Wade Phillips un defensive coordinator di grande esperienza e hanno rinforzato diversi reparti rispetto alla scorsa stagione. Il rinnovo di Aaron Donald ha restituito alla squadra il suo giocatore più rappresentativo (AP NFL Defensive Player of the Year, Pro Bowler e First-team All-Pro nel 2017). Sul fronte difensivo si è poi aggiunto il temibile Ndamukong Suh, arrivato in Free Agency da Miami. Il DE Robert Queen (8.5 sack nel 2017) è andato ai Dolphins e Los Angeles conta di compensare con Michael Brockers (4.5 sack lo scorso anno), Ethan Westbrooks (4.0 sack nel 2017) e John Franklin-Myers (rookie scelto nel 4° round).

Molto importante sarà anche il contributo dei LB, con Matt Longacre (5.5 sack lo scorso anno), Samson Ebukam (2.0), Cory Littleton (1.0), Mark Barron (1.0) a guidare il reparto. I Rams ritroveranno Dominique Easley, che ha passato il 2017 nella Reserve/Injured list per la rottura del legamento crociato anteriore.

Perso il CB Trumaine Johnson in Free Agency, i Rams hanno rinforzato la secondaria con Aqib Talib e Marcus Peters. Se le coperture sui WR saranno strette come la fama dei due CB fa pensare i Rams potranno mettere molta pressione sul QB avversario con il loro front seven. I Rams nel 2017 hanno fatto registrare 18 intercetti (sesto miglior risultato NFL) ed ora hanno fra le proprie fila Peters (5 intercetti lo scorso anno e 19 in tre anni a Kansas City) e Talib (1 intercetto nel 2017, 34 in carriera e ben 10 pick-six – leader tra i CB in attività e a due TD dal pareggiare il record NFL di Rod Woodson),

STATISTICHE

Confrontare le statistiche della preseason delle due squadre non avrebbe molto senso, visto che l’utilizzo dei titolari è ridotto al minimo indispensabile e i coaching staff cercano di non scoprire troppo le carte preferendo chiamare schemi non troppo sofisticati. In questo caso, almeno per quanto riguarda i Raiders, non hanno molto valore neanche le statistiche finali della scorsa stagione, visto che è completamente cambiato il coaching staff. Al solo scopo di ripercorrere velocemente il recente passato abbiamo però deciso di includere il recap 2017 nella nostra preview.

L’immagine sottostante riassume la deludente stagione 2017 dei Silver & Black.

2018_w01_preview_stats_Raiders_2017

Per confronto l’attacco dei Rams ha concluso in prima posizione nella classifica NFL per punti in media a partita (29.9), alla posizione 10 per yard totali (361.5 di media), alla 10 per passing yard (239.4 di media) e alla 8 per rushing yard (122.1 di media) mentre la difesa si è piazzata alla 12 per punti concessi in media a partita (20,6), alla 19 per yard totali concesse (339.5 di media), alla 13 per passing yard concesse (217.2 di media) e alla 28 per rushing yard concesse (122.3 di media).

2018_w01_preview_stats_Rams-Raiders_2

INCROCI (GLI EX)

L’offensive coordinator dei Raiders Greg Olson ha passato la stagione 2017 nel coaching staff dei Rams, con il ruolo di QBs coach. Olson aveva ricoperto il ruolo di offensive coordinator dei Rams a St. Louis nel 2006 e 2007.

Lo Special Teams coordinator dei Rams John Fassel ha ricoperto lo stesso incarico nei Raiders dal 2008 al 2011.

Il run game coordinator dei Rams Aaron Kromer ha iniziato la sua avventura in NFL con i Raiders come assistant offensive line coach nel 2001 e offensive line coach dal 2002 al 2004.

Il RBs coach dei Rams Skip Peete ha ricoperto la stessa posizione con i Raiders dal 1998 al 2006.

Il safeties coach dei Rams Ejiro Evero era stato preso dai Raiders come undrafted free agent nel 2004, al termine della sua carriera universitaria a UC Davis, ma non ha mai fatto parte della squadra in regular season.

Il director of football research dei Raiders Dave Razzano ha passato 15 stagioni come college/pro scout dei Rams dal 1992 al 2006.

Il TE dei Raiders Jared Cook ha giocato tre stagioni con i St. Louis Rams (2013-2015), prendendo parte a 48 partite (31 partendo titolare) e mettendo a referto 142 ricezioni per 1786 yard e 8 TD.

Il TE dei Raiders Derek Carrier ha giocato nei Rams nel 2017, prendendo parte a 14 partite (3 da titolare) con 8 ricezioni per 71 yard totali.

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

La partita, che inizierà alle 4:20 del mattino italiane, rappresenterà la quattordicesima sfida ufficiale tra le due squadre. I Raiders guidano la serie 8-5 (5-2 in casa e 3-3 in trasferta). Raiders e Rams non si sono mai affrontate in postseason (appartenendo a diverse Conference sarebbe potuto avvenire solo in un Super Bowl).

Nell’ultima sfida i Rams hanno umiliato i Raiders; il 30 novembre 2014, a St. Louis, i Rams vinsero con un pesantissimo 52-0.

Ecco qualche curiosità e le migliori prestazioni individuali dei Raiders contro i Rams (fonte Raiders).

2018_w01_preview_superlatives_vs_Rams

2 thoughts on “2018 week 1 – Rams at Raiders preview

  1. il match up è il confronto off/def tra la posizione in classifica ,di 8 parametri
    tot yds-pass yds -rsh yards- pts score-sacks-3rd%-red zone td %-tirnovers (giveaway/takeaway)

    OAK OFF – LAR DEF 5-3
    a nostro favore sopratutto red zone td % ( 7emi-24emi)
    per loro score ( 23/12) t.o. ( 28/5)
    bella lotta su sack ( 3/4)
    loro in difficolta’ sulle corse ( 24-28)

    OAK DEF-LAR OFF 1-7
    qui un disastro..
    tutti i parametri a loro favore in modo netto ( solo rsh yds di poco)
    noi migliori solo in red zone td %

    TOTALE OAK-LAR 6-10

    ovviamente sono statisiche dell’anno scorso..quindi valore relativo…
    pero’ quello che ha fatto la differenza tra le 2 squadre sono stati sopratutto i t.o.
    OAK -14
    LAR +7
    tanto è vero che noi non abbiamo fatto nemmeno un TD difensivo o da s.team e loro 6
    confrontando off / off spicca pts.game ( 18.8-29.9)
    s.team : field goal % 76-93 punt ret avg 5.7-10.2
    off.line : qb hits 51-74 ( almeno qui meglio noi )
    def : qb rate 101.8 -78.4

    i rams erano forti e penso che lo siano ancor di piu’ ,ma spero visto che giochiamo in casa e di sera ,in una prestazione simile a quella con KC l’anno scorso

    go raiders !!!!!!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...