Inizia l’offseason program 2018 dei Raiders

Jon Gruden aveva cerchiato in rosso il 9 aprile sul calendario già dal giorno della firma del suo contratto con i Raiders. Finalmente l’head coach nero-argento può iniziare a lavorare con i suoi giocatori. Queste prime settimane saranno dedicate alla preparazione atletica e a meeting di squadra e di reparto; niente allenamenti con la palla per il momento.

2018-04-10_Raiders_offseason_program

Sotto l’occhio attento degli strength and conditioning coach gli Oakland Raiders hanno iniziato la preparazione per la stagione 2018. (Foto: Raiders.com)

I Raiders hanno ufficializzato i rinnovi dei cinque Exclusive Rights Free Agent (Calhoun, Cowser, Harris, Kirkland e Tavecchio) ed annunciato di aver tagliato il LS Andrew East. I Silver & Black hanno anche assegnato i numeri di maglia ai nuovi arrivati (qualche giocatore già nel roster nel 2017 ha cambiato numero).

OFFSEASON PROGRAM

Gruden in più di una occasione si era lamentato del fatto che l’attuale Collective Bargaining Agreement, l’accordo stipulato da NFL e associazione giocatori che regola tra le altre cose i contatti tra coaching staff e giocatori nella offseason, è molto limitante per un coach che ha necessità di far assimilare ai suoi giocatori un nuovo sistema di gioco. Finalmente l’attesa è finita e l’head coach potrà iniziare a fare l’insegnante e conoscere i suoi uomini.

Come è strutturato l’offseason program? Cosa potrà fare nel concreto Gruden in queste prime settimane? Vediamolo insieme (per approfondimenti potete visitare la pagina dedicata all’argomento sul sito della NFLPA).

La partecipazione agli allenamenti non è obbligatoria e i giocatori non possono quindi essere multati se decidono di non presentarsi, preferendo allenarsi in proprio. Ovviamente, soprattutto quando si ha a che fare con un nuovo coaching staff, l’adesione da parte dei giocatori è quasi del 100% perché è importante assimilare gli schemi, fare pratica con la terminologia e entrare in confidenza con compagni e allenatori.

Le squadre possono organizzare massimo 4 allenamenti alla settimana (sono esclusi i weekend) e i contatti sono assolutamente vietati.

Fase 1: le prime due settimane sono dedicate alla preparazione atletica e solo gli strength and conditioning coach possono scendere in campo con i giocatori. Le squadre possono programmare massimo 4 ore al giorno dedicate a allenamenti e incontri dedicati all’apprendimento degli schemi.

Fase 2: al termine della fase 1 anche i coach dei vari reparti possono partecipare agli allenamenti in campo. In questa fase, che dura tre settimane, si possono fare drill individuali con la palla ma è assolutamente vietato schierare attacco contro difesa o anche semplicemente fare affrontare due giocatori uno contro uno. E’ vietato l’uso dei caschi. Le sessioni giornaliere possono essere di massimo 4 ore.

Fase 3: per quattro settimane possono essere pianificate sessioni di massimo 6 ore al giorno. Tre settimane sono dedicate alle Organized Team Activities (OTAs), per un totale di 10 giorni, e una settimana è dedicata al mini camp. Non è concesso indossare protezioni eccetto che per gomiti e ginocchia, ma i giocatori possono indossare il casco. Sono vietati i contatti ma è possibile schierare i giocatori 7 contro 7, 9 contro 7 e 11 contro 11.

DATE IMPORTANTI

Inzio attività: 9 aprile

Minicamp a partecipazione non obbligatoria: April 24-26

OTAs: 22-24 maggio, 29-31 maggio, 4-7 giugno

Minicamp obbligatorio: 12-14 giugno

SI COMINCIA SENZA KHALIL MACK

Il DE Khalil Mack non si è presentato all’apertura delle attività, su suggerimento quasi certamente del suo agente. Mack è nell’ultimo anno di contratto da rookie e le parti stanno lavorando per trovare un accordo che leghi il giocatore ai Raiders per gli anni a venire.

Niente panico, Mack vuole continuare a vestire il nero-argento ed i Raiders vogliono tenersi stretta la loro stella. Un accordo si troverà, bisogna solo avere pazienza.

CONFERMATI I RINNOVI DEI CINQUE ERFA

I Raiders hanno ufficializzato i rinnovi annuali dei cinque Exclusive Rights Free Agent Shilique Calhoun, James Cowser, Erik Harris, Denver Kirkland e Giorgio Tavecchio.

Raiders_free_agent_2018_UFA_2018-04-09

NUMERI DI MAGLIA

I Silver & Black hanno comunicato i numeri di maglia assegnati ai giocatori. Si suggerisce cautela prima di acquistare una maglietta; da qui all’inizio della stagione alcuni giocatori saranno tagliati ed altri cambieranno numero.

Quattro giocatori che hanno fatto parte del 53-men roster o della practice squad nero-argento nel 2017 hanno cambiato numero:

Gareon Conley – CB – 21
Erik Harris – DB – 25
Darius Hillary – DB – 38
Ian Silberman – OL – 67

Chi aveva comprato nel 2017 la maglia del rookie Gareon Conley, scelto al primo round, con il numero 22 non sarà contento della scelta del giocatore di prendere il numero liberatosi dopo il taglio di Sean Smith.

Ecco invece i numeri dei nuovi arrivati:

Armonty Bryant – DE – 98
Tank Carradine – DL – 96
Derek Carrier – TE – 85
Andrew DePaola – LS – 48
Breno Giacomini – T – 68
Marcus Gilchrist – S – 31
Senquez Golson – CB – 40
Leon Hall – CB – 29
Dwayne Harris – WR/RS – 17
Josh Johnson – QB – 8
Emmanuel Lamur – LB – 54
Doug Martin – RB – 28
Rashaan Melvin – CB – 22
Jordy Nelson – WR – 82
Shaquille Richardson – DB – 39
Keith Smith – FB – 41
Colby Wadman – P – 6
Griff Whalen – WR – 13
Tahir Whitehead – LB – 59
Kyle Wilber – LB – 58
Shareece Wright – CB – 35

DePaola tiene il numero che vestiva con Tampa Bay, Giacomini quello che lo ha accompagnato per tutta la carriera NFL con Packers, Seahawks, Jets e Texans, Hall ritrova il numero indossato nei 9 anni a Cincinnati, Harris tiene il 17 che aveva con i Cowboye e i Giants, Smith ottiene il 41 che aveva a Dallas e Whitehead mantiene il numero che aveva a Detroit.

Jordy Nelson aveva anticipato che non avrebbe pagato per ottenere da Jared Cook il numero 87 che indossava a Green Bay, e così il WR ha scelto il numero 82.

TAGLIATO ANDREW EAST

Il LS Andrew East era stato messo sotto contratto alla fine della stagione 2017 con un contratto Reserve/Future perché la squadra stava valutando di lasciar andar via in Free Agency lo storico LS Jon Condo.

Il nuovo coaching staff ha però deciso di puntare sull’ex Buccaneers e Bears Andrew DePaola, facendo di lui il long snapper più pagato della NFL. Prima dell’inizio dell’offseason program i Raiders hanno quindi comunicato ad East la decisione di tagliarlo.

Annunci

One thought on “Inizia l’offseason program 2018 dei Raiders

  1. Pingback: Free Agency 2018 – Sebastian Janikowski ai Seattle Seahawks | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...