Free Agency 2018 – Arrivano il CB Senquez Golson e il DE Armonty Bryant

Ad Oakland sono arrivati altri due rinforzi per la difesa; a quanto pare McKenzie, Gruden e Guenther vogliono avere un buon numero di uomini con cui lavorare durante la offseason e il Training Camp per poi scegliere quelli che danno più garanzie per la stagione. Il 6 aprile i Raiders hanno messo sotto contratto il CB Senquez Golson e il DE Armonty Bryant.

Free_Agency_2018_Senquez_Golson-Armonty_Bryant

Il CB Senquez Golson (Foto: Steelers.com) e il DE Armonty Bryant (Foto: DetroitLions.com). (Elaborazione grafica: RaidersITALIA)

Golson e Bryant, per motivi diversi, sono da considerare dei progetti di recupero in questa fase delle rispettive carriere. A questo punto della Free Agency il materiale a disposizione non è di primissima scelta, ma anche i rischi nel portare in squadra queste “scommesse” sono ridotti al minimo. 

SENQUEZ GOLSON

 

2018-04-06_Senquez_Golson_contract

Golson, 25 anni a luglio, è stato scelto dagli Steelers nel secondo round (56° assoluto) del Draft 2015 da Mississippi.

Uscito dal college dopo un ottimo anno da senior (All-American e First-Team All-SEC, 10 intercetti nel 2014) il CB ha avuto una carriera decisamente sfortunata nella NFL. Nel 2015 Golson è finito nella Reserve/Injured list prima dell’inizio della regular season per un problema alla spalla (torn labrum) che ha richiesto un intervento chirurgico. Nel 2016 il CB, che stava lavorando con i titolari come slot CB all’inizio del Training Camp, ha subito un infortunio alla parte centrale del piede (il famoso Lisfranc injury) che ha richiesto l’intervento chirurgico. Anche in questo caso Golson è stato inserito nella Reserve/Injured list senza poter “assaggiare” il campo. Nel 2017 il CB si è di nuovo infortunato in allenamento nei primi giorni del Training Camp (infortunio al bicipite femorale). Tagliato degli Steelers alla fine della preseason, Golson a novembre (dopo essersi ripreso dall’infortunio) ha fatto parte per una sola settimana della practice squad dei Tampa Bay Buccaneers.

A Ole Miss Golson ha giocato per lo più all’esterno, ma gli Steelers lo avevano scelto con la speranza di farlo diventare fin da subito lo slot CB nelle formazioni nickel (5 DB in campo) e dime (6 DB in campo). Ovviamente le cose non sono andate secondo i piani e, in tre anni nella NFL, il CB non ha mai giocato una partita ufficiale.

Come detto si tratta di una scommessa a basso rischio per i SIlver & Black. Golson è giovane e potrebbe rivelarsi una bella sorpresa se riuscirà a restare integro. Dopo aver perso in Free Agency TJ Carrie, passato ai Browns, i Raiders hanno bisogno di uno slot CB e Golson avrà la possibilità di competere per il posto.

ARMONTY BRYANT

2018-04-06_Armonty_Bryant_contract

Il DE Armonty Bryant firma il contratto con i Raiders il 6 aprile 2018. (Foto: Raiders.com)

Bryant, che compirà 28 anni quest’anno, è stato scelto dai Cleveland Browns nel settimo round (217° assoluto) del Draft 2013.

La permanenza in Ohio è durata tre stagioni e poco più (2013-2016), durante le quali il LB ha giocato però solo 31 partite, di cui 4 partendo titolare. L’anno più produttivo è stato il 2015, durante il quale ha messo a segno 5.5 sack. Arrestato a dicembre e trovato in possesso di sostanze vietate (Adderall e Oxycodone), Bryant è stato sospeso dalla squadra per le ultime due partite della stagione.

Nel 2016 la NFL lo ha sospeso per le prime quattro partite della stagione per utilizzo di sostanze potenzialmente dopanti (Policy on Performance-Enhancing Substances). I Browns hanno atteso che il giocatore scontasse la sua squalifica e poi lo hanno tagliato, rinunciando a reintegrarlo in squadra consci del fatto che ulteriori sanzioni da parte della laga sarebbero presto arrivate.

Bryant è stato preso via waivers dai Detroit Lions ed ha giocato in tutto 5 partite nel ruolo di DE/pass rusher. La sua avventura in Michigan è iniziata nel migliore dei modi, con 3 sack e 1 fumble forzato in quattro partite, ma poi la scure della NFL è caduta nuovamente sul giocatore, con una squalifica di tre giornate diretta conseguenza dell’arresto avvenuto alla fine del 2015.

Reintegrato in squadra dopo questa squalifica Bryant ha giocato la sua quinta partita in maglia Lions, infortunandosi però al ginocchio e finendo nella Reserve/Injured list.

Alla fine della stagione il giocatore è diventato free agent ed ha firmato un nuovo contratto annuale con Detroit. A luglio 2017 la NFL lo ha però sospeso per la terza volta per la violazione degli accordi stabiliti con la NFLPA relativamente all’utilizzo di droghe e alcol (Policy and Program on Substances of Abuse). Scontata la squalifica di quattro giornate, Bryant non è stato reintegrato in squadra in quanto i Lions hanno preferito tagliarlo. Nella stagione 2017 il giocatore non ha quindi mai giocato una partita ufficiale.

Non è possibile stabilire ora che impatto avranno questi due giocatori ad Oakland. Golson riuscirà finalmente a spezzare la maledizione e a restare integro in modo da poter dimostrare le sue doti? Bryant riuscirà a stare lontano dalle tentazioni ed evitare nuove sanzioni da parte della lega? Non resta che attendere, consapevoli che questi due “progetti di recupero” sono dei rischi calcolati presi da McKenzie e dal coaching staff. Se le cose andranno bene i Silver & Black avranno due giocatori potenzialmente in grado di ritagliarsi un ruolo importante in una squadra in piena rivoluzione, se le cose andranno nel verso sbagliato ci si potrà liberare di loro ad un costo contenuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...