I Raiders hanno tagliato Marquette King

La notizia è arrivata inaspettata: i Raiders hanno tagliato Marquette King, uno dei migliori punter della lega. A quanto pare la mossa è stata dettata dal desiderio di risparmiare sull’ingaggio e recuperare quasi tre milioni sul salary cap, ma c’è chi afferma che dietro ci sia di più, che Gruden abbia voluto lanciare un messaggio alla squadra.

2017_w09_Raiders-Dolphins_Marquette_King

Il punter Marquette King (7) fotografato durante la partita di week 9 2017 contro i Dolphins. (Foto: Raiders.com)

L’estroso King ha dimostrato di avere una gamba potentissima ed ha lavorato sodo per migliorare anche nella precisione dei punt, ma allo stesso tempo ha avuto degli atteggiamenti in campo che hanno portato gli arbitri a penalizzarlo più volte per condotta antisportiva. La maggior parte degli insider in ogni caso propende per una scelta dettata prettamente da questioni economiche. 

Il ventinovenne King è stato preso dai Raiders come undrafted rookie da Fort Valley State nel 2012 per permettere a Shane Lechler di non affaticarsi durante il Training Camp e la preseason. il giovane punter ha dimostrato di avere una gran gamba ma un infortunio al piede gli ha impedito di calciare nelle ultime due partite.

I Raiders, consapevoli del suo potenziale, anziché tagliarlo lo hanno inserito nella Reserve/Injured list, tenendolo in cassaforte per un anno in attesa di decidere cosa fare con il “vecchio” Lechler.

Nel 2013 le strade dei Silver & Black e dello storico punter si sono separate e Marquette King ha avuto la possibilità di competere concretamente per un posto in squadra con l’ex Vikings Chris Kluwe. I Raiders alla fine della preseason hanno preferito scegliere il giovane talentuoso piuttosto che il veterano affidabile, e l’avventura di King nella NFL ha avuto inizio.

Nei suoi cinque anni passati nel 53-men roster nero-argento (2013-2017), King ha calciato 426 punt per 19941 yard totali (46.8 di media) e  17519 yard al netto dei ritorni (41.1 di media). Il punt più lungo ha percorso 72 yard, 3 punt sono stati bloccati e 3 sono stati riportati in touchdown dagli avversari. Dei 426 punt, 156 sono stati fermati dentro le 20 yard avversarie mentre 33 sono finiti dentro la endzone avversaria per un touchback.

King nel 2014 ha guidato la NFL per yard totali su punt, nel 2016 è stato inserito nel second team All-Pro della AP e nel 2017 è stato nominato alternate per il Pro Bowl.

Il 29 febbraio 2016 King aveva firmato un ricco rinnovo quinquennale del contratto, ma a quanto pare il nuovo regime che si è instaurato ad Oakland non ritiene che sia giustificabile un così grande impegno economico per un punter, per quanto bravo.

Tagliando King i Raiders recuperano 2.9 milioni sotto il cap, lasciando solamente uno strascico di 150 mila dollari come dead money.

Con l’addio al K Sebastian Janikowski e al LS Jon Condo, con il trade che ha mandato il KR Cordarrelle Patterson ai Patriots e con l’inaspettato taglio di King i Silver & Black hanno stravolto l’ossatura degli Special Teams.

Il nuovo LS sarà Andrew DePaola e Colby Wadman, un rookie proveniente da UC Davis, è l’unico punter al momento nel roster. La situazione potrebbe cambiare presto ed è possibile che i Raiders intervengano già negli ultimi round del Draft per assicurarsi un punter affidabile.

Resta da capire a chi verrà affidato l’incarico di kick returner (anche qui è possibile che la risposta arrivi dal Draft) e chi sarà l’holder, visto che questo delicato compito era affidato a Marquette King.

QUESTIONE ECONOMICA O MESSAGGIO ALLA SQUADRA?

Stando alla maggioranza delle voci degli insider il motivo del taglio di King sarebbe prevalentemente legato ad una scelta di investire i soldi a lui dedicati in altri fronti. Alcuni puntano invece il dito sul carattere del punter, istrionico al limite dell’infantile.

Fuori dal campo, per carità, King può fare il pagliaccio e divertirsi, ma alcuni atteggiamenti in campo avevano fatto storcere il naso al nuovo head coach Jon Gruden; tre penalità per Unsportsmanlike Conduct in due anni sono davvero tante, soprattutto per un punter.

A cavalcare l’onda del messaggio alla squadra c’è l’ex ESPN ed ora lavoratore in proprio Bill Williamson (che personalmente apprezzo poco e non lo ritengo un gran punto di riferimento per le notizie sui nero-argento).

Sia gli insider di NFL Network che gli altri reporter che seguono abitualmente i Silver & Black propendono però per la questione economica.

L’agente del giocatore parla semplicemente di un cambio di strategie della nuova gestione, con la scelta di spendere altrove i soldi che sarebbero andati a King.

One thought on “I Raiders hanno tagliato Marquette King

  1. Pingback: Free Agency 2018 – Sebastian Janikowski ai Seattle Seahawks | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...