Free Agency 2018 – Il LB Emmanuel Lamur ai Raiders

I Silver & Black rimangono attivi sul mercato e gran parte degli sforzi sono dedicati a rinforzare la difesa. Nella Free Agency 2017 Reggie McKenzie aveva messo sotto contratto un solo difensore; quest’anno il conto è già arrivato a sette. I Raiders hanno messo sotto contratto l’OLB ex Vikings Emmanuel Lamur, breve esperienza da titolare con i Bengals e utile special teamer.

2017_NFC_Championship_Vikings-Eagles_Emmanuel_Lamur

Il LB dei Vikings Emmanuel Lamur fotografato durante l’NFC Championship game contro gli Eagles (Foto: Bill Streicher/USA TODAY Sports)

Il numero di free agent acquisiti la dice lunga sull’opinione che ha Jon Gruden degli uomini ereditati dalla precedente gestione. Non necessariamente giocatori scadenti, ma per lo meno giocatori ritenuti non adatti al tipo di gioco che ha in mente il nuovo coaching staff. Inoltre buona parte dei nuovi acquisti hanno una qualche connessione con uno o più dei nuovi coach

Emmanuel Lumur, per esempio, ha giocato a Cincinnati per l’attuale defensive coordinator nero-argento Paul Guenther e per il LBs coach David Lippincott.

EMMANUEL LAMUR

2018-03-21_Emmanuel_Lamur_contract

Il LB Emmanuel Lamur firma il contratto con i Raiders il 21 marzo 2018. (Foto: Raiders.com)

Lamur, che compirà 29 anni prima dell’inizio della stagione 2018, è entrato nella NFL nel 2012 dalla porta di servizio, come undrafted rookie da Kansas State, dove aveva giocato safety nel 2009 e poi LB nel 2010 e 2011. Il LB non ha trovato una squadra subito dopo il Draft, ma ha dovuto convincere i Cincinnati Bengals a metterlo sotto contratto partecipando in prova al rookie mini-camp della squadra,

I Bengals lo hanno tagliato alla fine della preseason e poi lo hanno richiamato nella practice squad. A metà stagione il LB è stato promosso nel 53-men roster ed ha preso parte alle ultime 9 partite di regular season, partendo titolare nell’unica partita di playoff giocata dalla squadra.

Nel 2013 Lamur era in corsa per il posto da titolare come strongside LB, ed in ogni caso era il LB ritenuto più adatto a giocare nei pacchetti nickel (5 DB in campo) e dime (6 DB in campo) per la sua velocità e capacità di copertura. Un infortunio alla spalla subito nell’ultima partita della preseason lo ha fatto finire però nella Reserve/Injured list, costringendolo a saltare tutta la stagione.

“When he got hurt last year in that fourth preseason game I almost fainted. There (are) a lot of things you can do with him. He can play safety, he can cover tight ends and as we know now in the league there are a lot of pass receiving tight ends that we’re going to face. He gives you great ability to change the look of the fronts. He’s a smart player. Having him back is a big advantage for us.” [Paul Guenther]

La dichiarazione citata è stata rilasciata nel 2014 dal neopromosso defensive coordinator dei Bengals Paul Guenther, che fino all’anno precedente aveva allenato i LB. “Quando si è infortunato l’anno scorso nella quarta partita di preseason per poco non sono svenuto”, ha dichiarato Guenther, che ora è il defensive coordinator dei Raiders. “Lo puoi utilizzare in tanti modi diversi. Può giocare safety, può marcare i tight end, e come sappiamo ormai nella lega ci sono tanti tight end bravi a ricevere che dobbiamo affrontare. Ci dà la possibilità di mascherare quello che vogliamo fare in difesa. E’ un giocatore intelligente. Averlo nuovamente a disposizione ci sarà di grande beneficio”.

Nel 2014 è stato nominato strongside LB titolare ed ha giocato 14 partite, di cui 13 partendo titolare. Lamur ha saltato per infortunio due partite, una per problemi alla spalla ed una per problemi al bicipite femorale. Ha concluso la stagione con 91 tackle, 7 passaggi difesi e 2 intercetti.

Nel 2015 i Bengals hanno acquisito l’ex Packers A.J. Hawk; Lamur ha perso il suo posto da titolare e gli è stato chiesto di contribuire sempre di più negli Special Teams. A fine stagione per lui solo due partenze da titolare su 16 partite giocate, 40 tackle in totale, un sack condiviso con un compagno, 3 passaggi difesi, 1 fumble forzato ed 1 recuperato.

Nel 2016, diventato free agent, Lamur si è trasferito in Minnesota, ritrovando il suo primo defensive coordinator Mike Zimmer, diventato nel 2014 head coach dei Vikings. Nei due anni in Minnesota il suo contributo in difesa è stato minimo e la maggior parte degli snap del LB sono stati giocati negli Special Teams.

La tabella sottostante, realizzata utilizzando i dati sugli snap giocati reperibili su Pro Football Reference, mette in evidenza come è stato utilizzato Lamur nei suoi sei anni in NFL.

Emmanuel_Lamur_snap_counts_2012-2017

Cosa ci si deve aspettare da Lamur ad Oakland. Sappiamo che Gruden e il suo coaching staff apprezzano i giocatori che si dedicano seriamente al football, che lavorano duro per dimostrare ai critici di meritare di giocare in NFL e che non sono monodimensionali.

Lamur avrà l’occasione di dimostrare di poter essere un titolare in NFL; il reparto LB dei Silver & Black è ancora un cantiere, e mettere in competizione più giocatori per un posto non potrà che fare bene alla squadra. Certamente l’ex Bengals e Vikings dovrà essere pronto a contribuire negli Special Teams come ha fatto in questi ultimi anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...