2017 week 5 – Ravens at Raiders preview

Raiders e Ravens arrivano alla sfida del Coliseum di Oakland con un record di 2-2 ed entrambe reduci da due sconfitte nelle ultime due partite. Sia i Silver & Black che i Corvi di Baltimora sono stati sconfitti da una rivale di Division, una sconfitta che pesa doppiamente sulla classifica. Le due squadre hanno mostrato dei limiti evidenti ma sono in cerca di riscatto e la vittoria finale, in questo specifico caso, andrà quasi sicuramente a chi sbaglierà di meno visto che al momento nessuno dei due attacchi sembra in grado di trascinare la squadra.

season_matchups_2017_w05_Ravens-Raiders

Anche se il 10-16 finale dello Sports Authority Field at Mile High potrebbe far pensare ad una partita aperta e combattuta, in realtà i Silver & Black hanno giocato malissimo in attacco, costruendo appena due drive credibili (quello del TD e quello terminato con l’intercetto lanciato da EJ Manuel). I Raiders hanno lasciato il campo dopo appena tre giochi in 6 dei 12 drive offensivi; contro i Ravens è necessario trovare da subito un po’ di continuita e muovere la catena per ritrovare fiducia e tenere il sempre pericoloso Flacco quanto più possibile fuori dal campo.

AFC WEST

I Chiefs se la son vista brutta nel Monday Night Football contro i Redskins ma alla fine hanno conquistato la vittoria che ha permesso alla squadra di Kansas City di restare l’unica imbattuta nell’intera NFL. I Raiders, con la sconfitta contro una diretta rivale, sono scivolati in terza posizione nella Division.

2017_w05_preview_AFC_West_standing

INFORTUNI

I Raiders hanno sentito il sangue gelarsi nelle vene quando il QB Derek Carr, dopo aver subito un sack contro Denver, è rimasto a terra per un problema alla schiena. Come abbiamo riportato nell’articolo di recap della sfida della settimana scorsa gli esami hanno evidenziato una frattura del processo trasverso di una vertebra. Questo tipo di infortuni hanno un periodo di recupero mediamente stimabile in 2-6 settimane ma Carr giovedì ha già ricominciato a lanciare ed è stato indicato addirittura come questionable nell’injury report. La domanda ora è: se Carr domenica si sentirà abbastanza bene da poter essere dichiarato backup quanta pressione farà sul coaching staff per convincere Del Rio a farlo giocare titolare?

Crabtree pare completamente recuperato mentre Conley, Amerson, Washington e Jackson sono in dubbio. Del Rio, rispondendo ad una domanda dei reporter venerdì sera, ha detto che Amerson ha superato tutti i test del “concussion protocol. Qualora Jackson non dovesse farcela il sostituto sarebbe molto probabilmente Jon Feliciano.

2017_week05_injury_report_Raiders

I Ravens hanno una lista lunghissima di giocatori in IR; tra questi gli OL Marshal Yanda (6 convocazioni consecutive al Pro Bowl) e Alex Lewis (titolare in 8 delle 10 partite giocate lo scorso anno). Il DE Brent Urban, titolare nelle prime tre partite di questa stagione, è stato inserito in IR recentemente per un infortunio al piede (Lisfranc injury). Sono in IR anche i RB Danny Woodhead e Kenneth Dixon, un lungo elenco di CB, tra cui Tavon Young, Brandon Boykin e Sheldon Price e i LB Albert McClellan e Bam Bradley.

Il DT titolare Brandon Williams e il backup TE Maxx Williams salteranno la loro terza partita consecutiva ed in forte dubbio c’è anche il CB Jaylen Hill, tornato ad allenarsi in forma limitata dopo cinque settimane di inattività per un infortunio al bicipite femorale. Hill, con due intercetti messi a segno in tre partite, era risultato uno dei giocatori più interessanti della preseason dei Ravens. La squadra non vede l’ora di recuperarlo anche perché Lardarius Webb sta facendo davvero fatica nel ruolo di slot CB.

Gli altri infortunati dei Ravens, benché indicati come questionable, si sono tutti allenati senza limitazioni venerdì.

2017_week05_injury_report_Ravens

MARQUETTE KING MULTATO

Il punter Marquette King ha commesso la quarta penalità per condotta antisportiva in due anni (tutti gli altri punter della lega ne hanno commesso ZERO nello stesso periodo). Contro i Broncos King ha lanciato il pallone contro un avversario dopo non essere riuscito a conquistare il primo down su un fake punt giocato nel terzo quarto. Oltre al turnover on downs in pieno territorio Raiders, la penalità aggiuntiva aveva regalato a Denver altre 15 yard che avevano permesso a Siemian di partire a sole 15 yard dalla end zone.

Jack Del Rio, nella conferenza stampa di fine partita, si era detto molto seccato ed aveva comunicato che avrebbe parlato con King per mettere in chiaro la situazione. Non sappiamo se questa conversazione sia poi avvenuta e con quali toni, ma speriamo che il punter abbia imparato la lezione.

In ogni caso, oltre alla eventuale ramanzina del suo head coach, la sua reazione gli è costata 9115 dollari, visto che la NFL gli ha notificato la multa.

STATISTICHE

Nelle ultime due partite dei Silver & Black l’attacco non ha funzionato, soprattutto quello via terra. Il reparto RB guidato da Marshawn Lynch avrebbe dovuto essere uno dei punti di forza della squadra, ma dopo un inizio promettente qualcosa si è bloccato. Il rushing attack nero-argento è passato dall’11° al 5° posto dopo le prime due incoraggianti partite, ma poi è precipitato al 15° e addirittura al 24° posto NFL dopo le ultime due uscite.

2017_w05_preview_stats_Ravens-Raiders_1

Ecco un’altra infografica sulle statistiche principali.

2017_w05_preview_stats_Ravens-Raiders_2

Vediamo come sono distribuiti i punti realizzati dalle due squadre quarto per quarto.

2017_w05_preview_punti_per quarto_Ravens-Raiders

Punti segnati in ogni quarto dai Ravens, dai Raiders e dai rispettivi avversari nelle prime quattro settimane di regular season. (Analisi e tabella di Raiders Italia)

Per concludere la carrellata di confronti delle statistiche di squadra ecco, su gentile omaggio di Baltimora, una tabella con i numeri ottenuti finora da Raiders e Ravens ed un confronto del ranking di attacco e difesa delle due squadre in varie categorie.

2017_w05_preview_stats_Ravens-Raiders_3

Incredibilmente i Silver & Black sono una delle squadre meno penalizzate della lega, anche se il balzo dal 9° al 15° posto tra numero di penalità e yard regalate all’avversario indica che le penalità prese sono risultate pesanti.

Vediamo i leader offensivi delle due squadre:

2017_w05_preview_Ravens-Raiders_payers_1

2017_w05_preview_Ravens-Raiders_payers_3

Terrance West ha iniziato l’anno come starting RB per i Ravens, guadagnando 80 yard in 19 corse (4.2 di media) e segnando un TD nella prima stagionale contro i Bengals. Il suo backup Javorius Allen ha però portato palla più di lui ed è stato decisamente più coinvolto nel gioco aereo. Per la partita di week 2 i Ravens hanno promosso dalla practice squad Alex Collins ed i risultati ottenuti dall’ex Seahawks lo hanno portato a diventare titolare nella sfida contro gli Steelers. Per lui 7 corse per 42 yard (6.0 di media) contro Cleveland e 9 corse per 82 yard (9.1 di media) sia contro Jacksonville che contro Pittsburgh.

Finora Joe Flacco ha subito 9 sack ed ha lanciato 6 intercetti. Questa seconda statistica lo rende il secondo QB per intercetti dietro al solo DeShone Kizer dei Browns (8). I Raiders non hanno ancora intercettato un solo lancio nel primo quarto di stagione.

EJ Manuel, o Derek Carr qualora il QB dovesse portare a termine la sua miracolosa quanto improbabile guarigione anticipata, dovrà essere particolarmente attento nel gioco aereo. I Ravens sono primi nella NFL con 9 intercetti messi a segno (2 a testa per Eric Weddle, Brandon Carr e Lardarius Webb). Finora i Silver & Black hanno lanciato solo 3 intercetti, due di Carr e uno di Manuel.

2017_w05_preview_Ravens-Raiders_payers_2

2017_w05_preview_Ravens-Raiders_payers_4

Michael Crabtree ha dovuto saltare una partita e Jared Cook lo ha raggiunto per numero di yard ricevute. Cook è il giocatore nero-argento che ha ricevuto più passaggi. Considerando che secondo PFF il LB dei Ravens CJ Mosley ha finora concesso 20 ricezioni su 22 target per 238 yard e 2 TD, l’uso massiccio di RB e TE in ricezione potrebbe portare a buoni risultati ed aiutare al contempo anche il running game.

Anche per Baltimora i due giocatori che hanno fatto registrare più ricezioni non sono WR ma un TE e un RB. Visto che la difesa dei Raiders ha ancora difficoltà in copertura con i LB ci sarà da soffrire.

In questa immagine trovate i leader offensivi NFL dopo le prime quattro partite e la posizione dei migliori Raiders.

Le statistiche complete per le squadre e per i giocatori le trovate qui: Ravens – Raiders.

INCROCI (GLI EX)

Il LG nero-argento Kelechi Osemele ha giocato per quattro stagioni a Baltimora, dopo essere stato scelto dai Ravens al secondo giro del Draft 2012.

L’head coach Jack Del Rio è stato LB coach dei Ravens dal 1999 al 2001.

Il CB coach Rod Woodson ha vestito la maglia dei Ravens dal 1998 al 2001 prima di concludere la carriera da giocatore ad Oakland.

Il T dei Ravens Austin Howard ha vestito il nero-argento dal 2014 al 2016, partendo titolare come G o T in 39 delle 40 partite giocate.

L’OL Tony Bergstrom è ricordato come primo giocatore scelto da Reggie McKenzie come GM dei Raiders. Nel Draft 2012 i Silver & Black non avevano scelte né nel primo né nel secondo round; Bergstrom fu scelto nel terzo round (95° assoluto) ma tra infortuni e scarse prestazioni vide il campo solo 25 volte (4 da titolare) tra il 2012 e il 2015, inizialmente come G e successivamente come C.

Il CB dei Ravens Tony McRae non ha mai giocato una partita in nero-argento, ma ha fatto la sua prima esperienza NFL ad Oakland come undrafted rookie nel 2016, partecipando a qualche sessione d’allenamento durante la offseason.

Il LB coach Don Martindale ha allenato i linebacker ad Oakland dal 2004 al 2008.

Nella practice squad dei Raiders è stato recentemente inserito Boseko Lokombo, LB che quest’anno ha passato qualche settimana nella practice squad dei Ravens.

Nella practice squad dei Ravens hanno trovato posto invece l’ex TE nero-argento Gabe Holmes, preso come undrafted rookie e promosso dalla practice squad al 53-men roster nel 2015 senza però essere mai utilizzato in campo e inserito nella IR nel 2016, e il RB John Crockett, che ha partecipato al Training Camp 2017 e alla preseason con i Raiders.

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

La prima partita ufficiale dei Baltimore Ravens è stata giocata al Memorial Stadium proprio contro i Raiders; i padroni di casa sono usciti vincitori per 19-14.

In tutto Ravens e Raiders si sono affrontate 9 volte in regular season e una volta in post season. In entrambi i casi sono i Ravens ad avere il vantaggio: 6-3 e 1-0.

E’ il terzo anno di fila che le due squadre si affrontano in regular season; i Raiders hanno vinto a Baltimora lo scorso anno per 28-27 (qui il nostro articolo) e ad Oakland nel 2015 per 37-33 (qui il nostro articolo).

Ecco qualche curiosità e le migliori prestazioni individuali dei Raiders contro i Ravens (fonte Raiders).

2017_w05_preview_superlatives_vs_Ravens

Come si può notare dall’immagine, nessun RB dei Raiders ha mai raggiunto quota 100 yard contro la difesa dei Ravens.

Concludiamo con alcuni video di highlight.

LETTURE CONSIGLIATE

The Athletic è un sito a pagamento, quindi molti di voi non avranno accesso a questo articolo sulla secondaria di Oakland:

Nell’articolo Tafur riporta le parole del defensive coordinator Ken Norton Jr. e del CB coach Rod Woodson sui DB nero-argento.

Entrambi i coach hanno fatto i complimenti a TJ Carrie, Sean Smith e Dexter McDonald per la prestazione contro Denver. La squadra partiva senza l’infortunato Gareon Conley ed ha perso David Amerson per una commozione cerebrale. I due starting WR dei Broncos Emmanuel Sanders e Demaryius Thomas hanno concluso la gara rispettivamente con 4 ricezioni per 27 yard su 5 target e una ricezione per 11 yard su 5 target e il terzo ricevitore Bennie Fowler ha chiuso con 2 ricezioni per 35 yard su 2 target, tutte guadagnate nel primo tempo. Negli ultimi due quarti i WR avversari sono stati limitati a 2 ricezioni per -1 yard su 5 target complessivi.

Norton ha ribadito l’importanza di non farsi battere sul profondo; il defensive coordinator gradirebbe vedere i DB mettere a statistica qualche intercetto, ma la cosa più importante è evitare di concedere la ricezione come invece avvenuto per esempio, anche se Norton non ha puntato il dito su un giocatore specifico, in occasione del TD di Josh Doctson a Washington (Amerson aveva giocato goffamente per l’intercetto anziché per il passaggio difeso).

Woodson ha scherzato sul fatto che Sean Smith è il più grande nemico di se stesso, in quanto spesso non riesce a scrollarsi di dosso l’idea di aver fatto un errore ed entra in campo con pensieri negativi.

Su McDonald, il CB coach ha detto che l’ex Kansas ha fatto un salto di qualità dovuto al fatto che ora è entrato maggiormente nei meccanismi difensivi. Capire gli schemi e quello che gli è richiesto di fare gli permette di giocare libero da pensieri e poter dare il meglio di sé.

Una grande mano alla secondaria lo stanno dando, secondo i due coach, i S Reggie Nelson e Karl Joseph. Rispetto allo scorso anno ci sono molti più safety blitz e soprattutto Joseph, con un sack e tre QB hurry all’attivo, si sta rivelando un ottimo blitzer.

“Kenny has grown as a play-caller, and he understands what our guys can and cannot do. He’s putting guys in good position to make plays.” [Rod Woodson]

Il mio sospetto è che ci sia lo zampino di John Pagano nella modifica delle abitudini difensive dei Silver & Black, ma per ora diamo il beneficio del dubbio al tanto bistrattato Norton.

Nelson e Joseph, in quattro partite, sono stati mandati in blitz rispettivamente 10 e 9 volte su 137 snap di passaggio secondo i dati di PFF riportati da Tafur. Per confronto, sempre secondo Tafur, i due S avevano fatto 19 blitz in totale nell’intero 2016.

Mario Edwards Jr., finalmente recuperato fisicamente, sta giocando molto bene, Khalil Mack non si discute e Bruce Irvin ha fatto registrare il suo primo sack dopo un inizio di stagione incolore. Vedremo se il reparto riuscirà a mettere sufficiente pressione su Flacco da aiutare anche la secondaria.

5 thoughts on “2017 week 5 – Ravens at Raiders preview

  1. nella tabella di confronto non so’ perchè considerano solo le penalita’ offensive (25 per 238 yds)in realta’ andrebbero sommate a quelle difensive (26 -12th /213 yds 11th)
    non ho ancora trovato una classifica che le unisca (potrei fare i conti ma ci vorrebbe parecchio tempo..) sicuramente quest’anno andiamo meglio del solito

    ancora piu’ corretto a mio avviso sarebbe considere la media di yds di penalita per play
    ad esempio
    off oak 238 yds/ 219 play =1.08
    off bal 273/250=1.09
    def oak 213/243 =0.87
    def bal 261/265= 0.98

    quindi noi abbiamo preso meno yds di pen rispetto a bal,ma avendo giocato meno down alla fine la media sia off che def è molto simile

    "Mi piace"

  2. ANALISI STATISTICHE

    OFF 8-2-1
    pts/game 22.8-15.0 la ns def può e deve tenerli sotto media
    4th% 33-0 ( bal 0/3 al 4th)
    rate 95.3-68.3 fin’ora flacco non è quello del SB
    int % 2.3-4.7 idem ( sarebbe ora di fare un int visto che siamo a zero)

    O.LINE 1-1-1
    sacks pari
    qb hits meglio noi

    S.TEAM 3-3-1
    k ret avg all 23.5-15.4 ( dobbiamo migliorare )
    FG% 100-67 (loro 0/2 nei 50+)
    punt net avg 52.6-44.3

    DEF 7-4-0
    3rd% 46-31 ( il nostro problema)
    4th% 0 ( ma nessun tentativo) – 60 % ( possiamo provarci)
    rate 108.4-63.1 ( pericolo !!!)
    int % 0 (0/121) 6.6 (9/136) ( pericolo!!)
    redzoneTD% 25-46.7 ( la nostra forza)

    T.O. 0-1
    GA 4-9
    TA 4-11
    tot 0 +2

    TOTALE 19-11-3
    favoriti..carr ci sara?
    OFF (attenzione agli INT ,ai 3rd down,) (possiamo forzare sui 4th)
    DEF ( pressione su flacco che è impreciso,tucker da lontano non sembra quello degli anni scorsi,concentrazione sui 3rd down)

    "Mi piace"

  3. OFF OAK-DEF BAL 3-5
    3rd% 28th -3rd ( noi deboli loro forti)

    DEF OAK-OFF BAL 5-2-1
    rush 24-9 (limitare collins)
    scoring 13-30 ( concediamo yds,ma pochi punti,questa è la cosa piu’ importante)
    red zone TD % 1 -18 ( molto bene..vedi sopra)

    TOTALE 8-7-1

    sara’ una partita a punteggio basso…

    "Mi piace"

  4. CURIOSITA’

    nella tot offense siamo 28th con 287.8 yds/game,ma se guardiamo la yds/play siamo 15th con 5.3 …
    cosa vuol dire ? che abbiamo giocato poco in attacco ma,siamo piu’ efficaci di altri che hanno accumulato piu’ yds di noi…

    nella rush off siamo 24th,ma nella rush off avg siamo 15th

    nella pass def siamo 19th ma nella pass def avg siamo 27th (evidentemente i nostri avversari non hanno lanciato molto,ma quando l’hanno fatto ci hanno fatto piuttosto male)

    "Mi piace"

  5. Pingback: 2017 week 5 – Ravens 30 – Raiders 17 | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...