Free Agency 2017 – Marshall Newhouse e Cordarrelle Patterson ai Raiders

I Raiders 2017 non sono più una squadra che ha necessità di strapagare i free agent nelle prime frenetiche ore di apertura del mercato. Certamente il roster va rafforzato e ci sono buchi da coprire in alcuni reparti, ma Reggie McKenzie può permettersi di attendere il giusto affare.

Dopo un inizio in sordina il General Manager ha portato ad Oakland i primi due free agent del 2017, l’OL Marshall Newhouse e il WR/KR Cordarrelle Patterson.

Il WR dei Minnesota Vikings Cordarrelle Patterson (84) fotografato durante la partita contro gli Arizona Cardinals del 20 novembre 2016. (Foto: Brace Hemmelgarn/USA TODAY Sports)

Dopo aver perso già sette dei tredici unrestricted free agent che facevano parte del roster 2016 i Raiders hanno quindi iniziato a procurarsi i sostituti. Vediamo cosa è successo finora in Free Agency. 

MARSHALL NEWHOUSE

2017-03-13_Marshall_Newhouse_Raiders_contract

L’OL Marshall Newhouse firma il contratto biennale con i Raiders il 13 marzo 2017. (Foto: Raiders.com)

Newhouse, 28 anni, è stato scelto dai Green Bay Packers nel 5° round (169° assoluto) dell’NFL Draft 2010 dalla Texas Christian University (TCU) ed ha giocato nel Wisconsin dal 2010 al 2013, accumulando sia come LT che come RT 47 presenze di cui 31 da titolare.

Dopo l’anno da rookie passato a fare apprendistato senza giocare (14 partite inattivo per scelta tecnica, 1 inattivo per infortunio e 1 in IR) Newhouse è entrato nella starting lineup dei Packers e nel 2011 e 2012 ha giocato tutte e 32 le partite di regular season, di cui ben 29 da titolare. Nel 2013, il suo ultimo anno a Green Bay, l’OL ha giocato da titolare solo 2 delle 15 partite a cui ha preso parte e l’anno successivo è passato ai Bengals, con i quali ha giocato 15 partite di cui 5 da titolare (3 come RT e 2 come extra TE).

Dopo l’esperienza a Cincinnati l’OL è andato a New York sponda Giants ed ha giocato 24 partite in due anni, partendo titolare in 20.

Qui le stats di Newhouse nella NFL.

Newhouse ha fatto il suo ingresso nella NFL a Green Bay quando l’attuale GM dei Raiders Reggie McKenzie era Director of Football Operations dei Packers. L’OL non si è dimostrato certamente materiale di prima scelta in questi sette anni passati nella lega, ma potrà competere per il posto da titolare come RT con Vadal Alexander e inoltre ha dalla sua l’esperienza in più ruoli (LT, LG e RT); è noto che all’OL coach Mike Tice piace avere giocatori duttili.

Newhouse ha firmato, secondo indiscrezioni, un contratto biennale decisamente economico.


UPDATE:

Probabilmente il roster bonus per Newhouse scatterà un po’ più tardi rispetto a quanto precedentemente indicato.


CORDARELLE PATTERSON

2017-03-13_Cordarrelle_Patterson_Raiders_contract

Il WR Cordarrelle Patterson firma il contratto biennale con i Raiders il 13 marzo 2017. (Foto: Raiders.com)

Patterson, 26 anni fra pochi giorni, è uno dei kick returner più forti della NFL e benché come ricevitore non sia mai esploso è certamente una acquisizione interessante.

Il WR/RS è stato scelto dai Vikings nel primo round del Draft 2013 (29° assoluto) da Tennessee. Nei suoi 4 anni in Minnesota (qui il link alle stats su NFL.com) Patterson non ha mai saltato una partita, 22 quelle giocate da titolare, ed ha fatto registrare 132 ricezioni per 1316 yard e 7 TD e 31 corse per 333 yard e 4 TD in attacco. Il contributo più grande il giocatore lo ha dato come detto nei ritorni di kickoff: 134 ritorni per 4075 yard (30.4 di media e ritorno più lungo da 109 yard) e 5 TD.

I Raiders si ricordano certamente il TD su ritorno da 97 yard nella partita vinta dai Vikings nel 2015.

Nel 2013, il suo anno da rookie, e nel 2016 Patterson è stato votato All-Pro ed è stato convocato al Pro Bowl come KR, nel 2015 è entrato nel second team All-Pro. Ha guidato la lega in media di yard a ritorno nel nel 2013 (32.4),2015 (31.8) e 2016 (31.7) se si prendono in considerazione solo i giocatori con almeno 7 ritorni.

Patterson ha ricevuto il benvenuto dal PR/KR nero-argento Jalen Richard, che già prevede spettacolo per il 2017.

Per chi non ha seguito i Vikings con attenzione certamente il nome di Patterson è sinonimo di ritorni di kickoff spettacolari, ma gli insider sottolineano un’altra importantissima dote del giocatore: Patterson è un ottimo gunner negli special team e il suo contributo in quel ruolo sarà essenziale soprattutto se i Raiders perderanno anche Andre Holmes in Free Agency.

I limiti come route runner possono essere mascherati dalle sue buone mani (2 soli drop su 70 target nel 2016 secondo Josh Dubow‏) e da un utilizzo intelligente. I Raiders con Bill Musgrave amavano giocare WR screen e a quanto pare il nuovo OC Todd Downing non ha intenzione di sconvolgere la filosofia d’attacco; se Downing sarà bravo a sfruttare la velocità e l’agilità di Patterson la sua acquisizione potrebbe rivelarsi utile anche in attacco oltre che negli special team.

Il contratto che lega Patterson ai Raiders sembrerebbe essere un biennale che può essere interrotto dopo un anno.

Al momento non sono ancora note le cifre dell’accordo.


UPDATE:

Iniziano a venire fuori informazioni sul contratto di Patterson

Secondo PFT sarà Patterson ad avere il diritto di annullare il contratto dopo il primo anno ma lo potrà fare solo se raggiungerà determinati obiettivi: mettere a segna 65 ricezioni o partecipare al 65% degli snap offensivi.

Come è strutturato il contratto secondo le fonti di PFT? Patterson avrà un garantito di 5 milioni diviso in 2.5 milioni di bonus alla firma e 2.5 milioni di salario base. Ci sarà anche un workout bonus da 250 mila dollari nel 2017.

Ci saranno poi degli incentivi economici legati agli snap giocati e alle ricezioni: 350 mila dollari se giocherà il 55% degli snap, altri 350 mila se giocherà il 70% degli snap, altri 350 mila se farà registrare almeno 55 ricezioni e altri 350 mila se arriverà a 70 ricezioni.

Inoltre un ulteriore incentivo di 350 mila dollari sarà suo se verrà convocato al Pro Bowl

Aaron Wilson ha fornito questi numeri:


I FREE AGENT NERO-ARGENTO

Come avevamo scritto prima della Free Agency ben 13 giocatori nero-argento erano in scadenza di contratto. Di questi ben sette hanno trovato velocemente casa altrove.

Raiders_free_agent_2017_UFA_agg_13_marzo

Gli unrestricted free agent (UFA) dei Raiders. (Elaborazione grafica: Raiders Italia)

Analizzando i nomi degli ormai ex Raiders si vede che il reparto che ha subito i danni peggiori sono gli Special Team, che perdono due ottimi giocatori come Brynden Trawick e Daren Bates. Gli altri giocatori non possono essere certamente rimpianti da una squadra che mira a diventare nuovamente una superpotenza della NFL, ma non si può fare a meno di sottolineare che con le partenze di Nate Allen e Brynden Trawick i Raiders si trovano praticamente senza backup nel reparto safety ed anche gli addii di Menelik Watson e Stacy McGee indeboliscono la squadra in termini di depth, di profondità del roster. I tifosi difficilmente sentiranno la mancanza di Malcolm Smith e soprattutto di DJ Hayden, due giocatori che non hanno certamente mantenuto le aspettative.

Tra i free agent ancora in ballo sarebbe probabilmente saggio cercare di tenere in squadra al giusto prezzo il LS Jon Condo, l’ILB Perry Riley Jr. e il WR ma soprattutto asso degli special team Andre Holmes.

Per quanto riguarda Latavius Murray, il mercato per i RB è stagnante e probabilmente il giocatore non riuscirà ad ottenere il contratto che sperava vista anche la concorrenza in Free Agency e il numero di giocatori di talento che uscirà dal Draft, per cui un suo ritorno in nero-argento non è al momento da escludere.

Una cosa da tenere a mente quando si esamina la perdita dei sette free agent sono gli importi dei contratti firmati con le rispettive nuove squadre. Sicuramente i Raiders avrebbero gradito tenere qualcuno di quei giocatori, ma certamente non al prezzo che sono riusciti a strappare sul mercato.

Il contratto annuale di Hayden, secondo Aaron Wilson, è da 3.75 milioni di dollari e con gli incentivi può arrivare fino a 5.25 milioni ed è strutturato come segue: un bonus alla firma da 1 milione ed uno stipendio pari a 2 milioni di cui 1.25 garantiti, un workout bonus da 250 mila dollari e 31250 dollari per ogni partita nell’active roster (quindi un massimo di 250 mila dollari) ed infine potenzialmente altri 1.5 milioni in incentivi vari.

NOTA: articolo aggiornato il 15 marzo con i dettagli dei contratti di Cordarrelle Patterson, Daren Bates e Nate Allen.

Annunci

4 thoughts on “Free Agency 2017 – Marshall Newhouse e Cordarrelle Patterson ai Raiders

  1. Pingback: Free Agency 2017 – Latavius Murray ai Minnesota Vikings | Raiders Italia

  2. Pingback: Free Agency 2017 – I Raiders mettono sotto contratto il TE Jared Cook | Raiders Italia

  3. Pingback: Free Agency 2017 – La suggestione Marshawn Lynch | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...