La Bank of America finanzierà la costruzione dello stadio dei Raiders a Las Vegas

Il 6 marzo i Raiders hanno comunicato ad un comitato formato da 18 proprietari di squadre NFL che la Bank of America li aiuterà a finanziare la costruzione dello stadio qualora la lega autorizzi i Silver & Black al trasferimento a Las Vegas.

Las_Vegas_Stadium_-_Russell_Site_-_Peristyle_View_to_Strip

Elaborazione grafica dello stadio proposto per Las Vegas [MANICA Architecture]

Fonti interne alla NFL prevedono che la richiesta di trasferimento verrà messa ai voti a fine marzo al meeting che si terrà a Phoenix, Arizona. Serviranno 24 voti favorevoli su 32 perché ai Raiders sia consentito di lasciare Oakland. 

I Raiders non erano sembrati particolarmente scossi quando a gennaio il magnate Sheldon Adelson aveva deciso di ritirare il suo contributo di 650 milioni di dollari e anche la Goldman Sachs si era tirata indietro.

Tanti opinionisti avevano messo la croce sopra al progetto Las Vegas ritenendolo ormai fallito nonostante Mark Davis e i suoi portavoce sostenessero che altre società finanziarie fossero interessate a collaborare con la squadra.

A quanto pare il progetto Las Vegas gode di un’ottima salute e ci apprestiamo a leggere le ultime pagine del romanzo. Il 26 marzo i proprietari si riuniranno in Arizona e pare proprio che quello sarà il momento della verità.

Il progetto presentato dai Raiders pare abbia colpito positivamente gran parte dei proprietari presenti.

Secondo Vincent Bonsignore, il reporter di Los Angeles che da anni segue le peripezie riguardanti le richieste di trasferimento di Rams, Chargers e Raiders, alle riunioni tenute in Florida il 6 e 7 marzo si è parlato anche della cosiddetta relocation fee, cioè la “tassa” che dovrebbero pagare i Raiders alla NFL in caso di autorizzazione al trasferimento.

La costruzione dello stadio richiederebbe circa 1.9 miliardi di dollari; i Raiders dovrebbero contribuire con 500 milioni e il governo del Nevada con 750 milioni di dollari provenienti dall’approvato aumento delle tasse sulle camere d’albergo della Contea di Clark.

Il 9 marzo è prevista una riunione del consiglio della Las Vegas Stadium Authority, l’autorità che gestirà lo stadio di Las Vegas qualora il progetto vada in porto. In questa riunione si avranno ulteriori aggiornamenti sul piano di finanziamento dello stadio discusso in Florida e verranno forniti update anche in merito alle trattative per il contratto di utilizzo dello stadio.

OAKLAND

Ad inizio marzo era stato comunicato che la città di Oakland e il gruppo guidato dall’Hall of Famer Ronnie Lott avevano presentato alla NFL la proposta per la costruzione di un nuovo stadio che permetta ai Raiders di evitare il trasferimento.

Purtroppo le perplessità già ampiamente evidenziate dalla lega sono state confermate in quanto la nuova proposta è risultata sostanzialmente identica alla precedente. In particolare il gruppo di Lott non è stato in grado di chiarire tanti aspetti legati al finanziamento dello stadio (che dovrebbe sorgere al posto dell’attuale Coliseum) e neanche a garantire che venga utilizzata la clausola che permetterebbe all’autorità che gestisce il Coliseum di interrompere il contratto con la squadra di baseball degli A’s, che attualmente divide lo stadio con i Raiders.

Il sindaco di Oakland Libby Schaaf e alcuni esponenti del Fortress Investment Group che lavora con Ronnie Lott hanno ottenuto di poter presentare il loro piano al comitato dei proprietari ma è risultato subito evidente che non c’erano sostanziali passi avanti rispetto alla proposta bocciata in passato dalla lega.

Per gli appassionati tifosi nero-argento che sperano che la squadra resti ad Oakland si fa sempre più concreto l’incubo del trasferimento in Nevada. Per quanto sia apprezzabile la decisione del sindaco di non utilizzare fondi pubblici per finanziare un nuovo stadio in città rimangono forti perplessità sulle mosse fatte dai politici locali in questi anni. La NFL aveva caldamente suggerito a città e Contea di trovare un accordo con i Raiders per dare in affitto o vendere l’area dell’attuale Coliseum e lasciare che fossero i Silver & Black ad occuparsi di trovare i finanziamenti necessari, ma le autorità hanno deciso di non seguire questa strada preferendo fare degli accordi esclusivi con dei terzi (Floyd Kephart prima e Fortress Investment Group poi).

Annunci

2 thoughts on “La Bank of America finanzierà la costruzione dello stadio dei Raiders a Las Vegas

  1. Pingback: Oakland lancia l’Hail Mary pass all’ultimo secondo | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...