2016 week 12 – Panthers vs Raiders la parola agli avversari

Panthers vs Raiders parola agli avversari.

Ed eccoci qua alla 12ª settimana con dei Raiders che non ti aspetti, con un record di 8 vittorie, solo 2 sconfitte, primi della Division, primi della AFC e secondi della NFL dietro ai sorprendenti Cowboys. Roba da non crederci. Penso che nessuno si sarebbe aspettato un inizio così soprattutto dopo gli ultimi tragici anni passati nei fondali oscuri della Lega. Invece questi ragazzi guidati da un intrepido Coach, che ha saputo riportare entusiasmo e grinta in un ambiente ormai demotivato e spento, sono lì a farci sognare. Stiamo ancora gustando l’ultima vittoria maturata solo nell’ultimo quarto di gara e già dobbiamo pensare alla prossima gara; purtroppo è una settimana corta e il campionato prosegue incessante e scivola inesorabilmente verso la fine. Mancano solo 6 gare alla fine della Regular Season ed il bello deve ancora arrivare. Il prossimo impegno ci vede affrontare, in casa, i Carolina Panthers, vice campioni dell’NFL. Sulla carta potrebbe sembrare un match facile, vista l’attuale posizione degli avversari, che al momento sono ultimi nella NFC South, con un record di 4-6, ma ancora in corsa per un posto nei playoff. Purtroppo non è così, non ci sono match facili in questo sport e l’abbiamo visto nell’ultima partita contro i Texans dove per 3/4 di gara i Raiders sono stati sotto per poi svegliarsi nell’ultimo quarto. Ogni match nasconde delle insidie e per capire meglio i nostri prossimi avversari, questa settimana, abbiamo il piacere di ospitare Matteo, amministratore della pagina FB “Carolina Panthers – Italian Fans“, a cui dò il benvenuto e che ringrazio in anticipo per la disponibilità.

2008_w10_panthers-raiders

Un’azione di gioco della gara Panthers vs Raiders del 09/11/2008 disputata ad Oakland, in primo piano il Quarterback Jake Delhomme (17) dei Carolina che chiama un gioco alla OL. (Foto: Jed Jacobsohn/Getty Images)

1- Ciao Matteo quando è nata la tua passione per i Panthers e perché proprio loro:

Ho 32 anni e sono appassionato di NFL dai tempi del liceo. Non avevo però una squadra per la quale tifare se non una “simpatia” per i San Francisco 49ers. La mia passione per i Panthers è abbastanza recente ed inizia nel 2012 durante il mio viaggio di nozze in USA. A Bishop in California ci fermammo a cenare in una tipica tavola calda dove in TV stavano trasmettendo Saints – Panthers. Sarà stata la situazione, sarà stato che la partita fu molto combattuta (i Panthers oltretutto erano guidati da un certo Newton, QB al 2° anno…) ma mi appassionai a questa squadra. A New York poi mia moglie mi regalò una maglia di Carolina e da lì la passione per le Pantere non è mai passata, anzi…!

2016_w11_saints-panthers_luke_kuechly

Il LB Luke Kuechly (59) dei Panthers mentre esce dal campo dopo l’infortunio subito durante la gara con i Saints del 17/11/2016 disputa a Charlotte, North Carolina. (Foto: Grant Halverson/Getty Images)

2- Intanto ti volevo chiedere come sta L. Kuechly dopo l’infortunio rimediato nell’ultimo match e quando pensi che rivedrà il campo!

Ad oggi ancora non si sa quanto starà fuori Luke. Il suo infortunio è stato spaventoso soprattutto per la reazione che ha avuto preoccupandosi quasi fino alla lacrime per la sua salute. Credevo avesse subito delle fratture costali o qualcosa del genere perché sembrava quasi non riuscire a respirare. In realtà è entrato nel protocollo della Concussion, quindi sicuramente salterà la gara con i Raiders e spero soltanto quella. Già lo scorso anno fu fuori tre gare proprio per lo stesso genere di infortunio. Le sensazioni comunque sono per un out di 2 weeks. Kuechly da solo vale il 50% dei Panthers, siete fortunatissimi a non trovarvelo contro!

3- Dando per scontato che non sarai per nulla contento di come sta andando il campionato dei Panthers, allora ti domando quali sono le cause di questa inversione di risultati rispetto allo scorso trionfale campionato?

Molto spesso le squadre che partecipano al Superbowl l’anno successivo accusano grandi problemi. I Panthers hanno confermato questa tendenza perdendo la solidità difensiva (Kuechly a parte, sempre impeccabile) e la dinamicità dell’attacco, complice un nervoso Cam ancora “imprigionato” con mente e corpo nella maledetta notte del Super Bowl…Ma secondo me il vero problema è la OL. Concede con troppa facilità la pressione avversaria su Newton, complicando ulteriormente la vita al nostro QB e quindi a tutto l’attacco. Per colpa della OL, Cam non riesce a trovare varchi per le sue famose corse, per lanciare come dovrebbe e le difese avversarie troppo facilmente riescono a colpirlo. Inoltre ogni partita abbiamo sempre qualcosa che non va: una volta è la difesa, una volta l’attacco, una volta il kicker, una volta la sfortuna…insomma quest’anno è durissima e, per ora, tra alti e bassi, sembrano non aver ancora trovato la loro giusta dimensione.

4- Nonostante i risultati negativi siete a sole due vittorie dalla testa della Division (anche se per ora i Falcons hanno il vantaggio nello scontro diretto). Credi ancora nei playoff?

Credo nei Playoffs. Fortunatamente abbiamo un girone (sulla carta) facile ed aperto ad ogni possibilità. Il problema è che avremmo dovuto vincere più scontri divisionali… Ma la speranza è l’ultima a morire, ricordo che nel 2014 andammo ai Playoff come primi del girone, con un record negativo di 7-8-1!

2012_w16_raiders-panthers_cam_newton

Il QB dei Carolina Panthers Cam Newton (1) mentre viene messo giù dal LB dei Raiders Miles Burris (56) durante la gara del 23/12/2012 disputata a Charlotte, N.C. (Foto:AP Photo/Chuck Burton)

5- Guardando le statistiche si nota come C. Newton non si stia confermando sui livelli dell’anno scorso, ciò può dipendere da un fattore mentale, magari dovuto ancora ad un Super Bowl perso, o il problema è da ricercare altrove?

Come ho già anticipato il problema di Cam è solo mentale, perché su quello fisico ritengo che sia il QB atleticamente migliore della NFL. Quest anno con la OL scadente e la fortuna che non gira mai dalla nostra parte, deve essere soltanto lui a trovare la forza di caricarsi la squadra sulle spalle, e per riuscirvi deve scrollarsi di dosso le paure ed il nervosismo derivanti dal Super Bowl. Per essere un vero campione gli manca la giusta mentalità. I grandi QB si isolano da tutto e tutti ed il destino della squadra lo decidono soprattutto loro. Cam nonostante mostri di se l’immagine di uno sbruffone (attirandosi le antipatie di molti tifosi e giornalisti) è chiaro che sia un ragazzo molto sensibile, ma questa sensibilità non deve trasformarsi in ansia ed irritabilità, ma in determinazione, tenacia e leadership. Inoltre quest’anno le difese avversarie stanno puntando molto sulla emotività di Newton, colpendolo durissimo spesso ai limiti (ed oltre) del regolamento. Gli arbitri non lo stanno tutelando a dovere ed è logico quindi che giochi con il freno a mano tirato per paura degli infortuni.

2015_w15_panthers-giants_norman-beckham

Il WR Odell Beckham (13) dei Giants in azione contro il CB Josh Norman (24) dei Panthers durante la gara del 20/12/2015 al MetLife Stadium in New Jersey. (Foto: Jim McIsaac/Getty Images)

6- Durante la scorsa post-season il CB J. Norman è passato ai Redskins. Pensi che sia stata una grossa perdita per il reparto DB o avete trovato un valido sostituto?

Io sono dell’opinione che i giocatori forti è sempre meglio averli. J-No andava tenuto anche se non era cosa facile visto lo “sciopero” che aveva fatto (orrenda moda che sta prendendo piede tra alcuni bizzosi giocatori NFL) per essere ceduto. Per me era un giocatore importante e non abbiamo nessun sostituto alla sua altezza. Per ora deludono giocatori come Bradberry e Johnson (spesso un passo dietro agli avversari); tra le Safety Coleman e Boston che appaiono l’ombra di quelli visti lo scorso anno. Proprio per questo gli attuali problemi difensivi dei Panthers riguardano la secondaria e la partita contro i Falcons è stata il simbolo di questa mancanza del reparto dei DB.

7- Come giudichi la classe rookie dei Panthers di quest’anno?

Mediamente fallimentare. Carolina al Draft si è concentrata spasmodicamente sulla ricerca del sostituto di Josh Norman ed infatti su 6 rookie ben 3 (Sanchez, Bradberry e Worley) sono CB. Nessuno di questi è un ottimo elemento, sicuramente potranno crescere ma non saranno in grado di essere eredi di Norman. Per quanto riguarda gli altri rookie, Cash e Norris (LB) sono da valutare meglio e credo che sia Vernon Butler (DT) il miglior rookie dei Panthers.

8- Come arrivate alla gara di domenica?

Arriviamo come siamo costretti ad arrivare se vogliamo provare a prendere l’ultimo treno per i playoff, ovvero, con il solo obiettivo di vincere. Bisogna lasciare tutte le paure e dare il 100% dal primo all’ultimo minuto, senza potersi permettere nessun errore, nessun calo di concentrazione, perché i Raiders al momento sono in grandissima forma e riuscirebbero ad approfittare di ogni nostro minimo calo.

9- Quali sono, secondo te, i punti deboli e i punti di forza del roster dei Carolina quest’anno:

Come ho già espresso precedentemente il punto debole dei Panthers è la mentalità e la paura. Ma se vogliamo qualcosa di più concreto, ripeto che è certamente la OL ed in parte i DB, con menzione di disonore allo Special Team che non lo definisco debole ma inutile: mai un ritorno come si deve e Gano spesso deludente. Tra i punti di forza abbiamo la prima linea di difesa ed il reparto LB con l’immenso Luke Kuechly e l’ottimo veterano Thomas Davis. E poi…beh…abbiamo Cam Newton!!!

10- Se potessi scegliere un giocatore dei Raiders da portare in Carolina chi prenderesti e perché?

Più che un giocatore mi prenderei la vostra OL! Scherzi a parte, Amari Cooper lo prenderei subito. Ha 22 anni e diventerà un grande WR. E’ vero che Carolina è ben messa a ricevitori, ma confermo che i giocatori forti è sempre meglio averli! Anche a Latavius Murray comunque proporrei un contrattino…!

11- Qual è il reparto dei Raiders che più temi?

L’attacco. Carr si è dimostrato un bravissimo QB (e non lo avrei mai detto sinceramente), è ben protetto ed in ottima forma, di conseguenza i WR macinano yards e touchdowns, così come i RB. Sarà una bella lotta contro la nostra difesa!

12- Che gara prevedi per domenica?

Tirata ed aperta a qualsiasi risultato. Carolina deve vincere ed i Raiders vogliono confermare la (meritata) testa della classifica, di conseguenza attacco e difesa dovranno dare il massimo per segnare, ma soprattutto non subire gli avversari.

13- Se vuoi fare un pronostico!

Per scaramanzia preferisco di no! Ma confermo che sarà una partita combattutissima, pertanto, chi vincerà lo farà con soli 3 punti di scarto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...