2016 week 8 – Gli avversari della settimana – Buccaneers

Qui su Raiders Italia amiamo osservare le sfide della squadra da più punti di vista. Quale miglior modo, per conoscere gli avversari della settimana, che lasciare la parola a chi li segue con continuità? Ieri il nostro Raf vi ha presentato l’intervista a Marco, amministratore del gruppo Facebook “Tampa Bay Buccaneers Italia”. Oggi è con immenso piacere che vi presento un pezzo scritto da “starbucs” (@_starbucs su Twitter), amministratore del blog “Con il coltello tra i denti…” dedicato ai Tampa Bay Buccaneers. -Mako

Domenica 30 ottobre Buccaneers e Raiders si affronteranno al Raymond James Stadium di Tampa. Ogni volta che questi due team si incontrano il primo pensiero va al 26 gennaio 2003, quando le due squadre si contesero a San Diego il Super Bowl n.37. Sono purtroppo lontani i giorni in cui Tampa Bay e Oakland dominavano le rispettive Conference e da tante – troppe – stagioni TB e OAK hanno intrapreso una comune parabola discendente che le ha viste spesso terminare il campionato nei bassifondi delle rispettive Division. Qualcosa di diverso sembra però stia accadendo in questo primo scorcio di stagione… sarà il 2016 l’anno della svolta per Bucs e Raiders?

NFL: Tampa Bay Buccaneers at Arizona Cardinals

Il WR dei Tampa Bay Buccaneers Mike Evans (13) e il QB Jameis Winston (3) festeggiano un touchdown contro gli Arizona Cardinals nel secondo tempo della partita del 18 settembre 2016 allo University of Phoenix Stadium. (Foto: Joe Camporeale/USA TODAY Sports)

Ma torniamo al presente, e vediamo di analizzare nel dettaglio il momento attuale dei Tampa Bay Buccaneers edizione 2016. 

STATO DI FORMA: Il morale è abbastanza alto in casa Bucs, dopo una mini-striscia di due vittorie consecutive ottenute in trasferta sia pure contro avversari non certo irresistibili quali gli attuali Panthers e i 49ers. L’attuale record di 3-3 rispecchia gli alti e bassi di Tampa Bay, che ha alternato pessime prestazioni soprattutto in casa, come ad esempio le due sconfitte contro Rams e Broncos, ad altre partite convincenti in cui oltre alla W si è visto anche del buon football (in particolare in trasferta, dove sono arrivate tute e tre le W sin qui conquistate).

C’è ora molta attesa e altrettanta curiosità di vedere che cosa sarà in grado di fare Tampa Bay contro un team in netta crescita come Oakland, che ha appena espugnato Jacksonville e che guida con pieno merito la AFC West con un lusinghiero record di 5-2, alla pari con i Campioni NFL in carica dei Denver Broncos e davanti a team sempre ostici quali Chiefs e Chargers.

PUNTI DI FORZA: Tra i principali punti di forza degli attuali Bucs indicherei in primo luogo l’asse QB-WR: Jameis Winston e Mike Evans sono giocatori giovani e di talento, e dalla loro intesa nascono le giocate migliori e più spettacolari (comprensive, spesso, dei conseguenti 6 punti). Anche la linea offensiva, benché non sia formato da elementi dal curriculum particolarmente illustre, ha disputato un primo scorcio di stagione positivo dimostrando di poter fornire sia una adeguata protezione al QB nei giochi di passaggio che aprire buoni varchi ai RB in quelli su corsa.

In difesa, menzione doverosa per il veterano DT Gerald McCoy, pietra angolare della linea difensiva, e per i due talentuosi LB Lavonte David e Kwon Alexander, ottimi placcatori, veloci, efficaci nel difendere sia sulle corse che sui passaggi.

NFL: Tampa Bay Buccaneers at San Francisco 49ers

I LB dei Tampa Bay Buccaneers Lavonte David (54) e Kwon Alexander (58) festeggiano dopo aver fermato il RB dei San Francisco 49ers DuJuan Harris (32) nel terzo quarto della partita del 23 ottobre 2016 al Levi’s Stadium. (Foto: Kelley L Cox/USA TODAY Sports)

PUNTI DEBOLI: Tra i principali punti deboli dei Bucs va segnalata la secondaria, che – soprattutto nei primi match stagionali – ha concesso praterie sconfinate ai WR avversari. Nelle ultime partite il Defensive Coordinator Mike Smith è riuscito a registrare meglio i meccanismi difensivi, e contro Carolina e San Francisco anche questo reparto, sin qui molto deludente, ha mostrato confortanti segnali di risveglio. Come detto però, i risultati ottenuti contro una Carolina priva di elementi importanti ed una San Francisco parsa allo sbando più assoluto non devono fare illudere, e il match contro una squadra “tosta” e in buono stato di forma come Oakland dirà di più sull’effettivo stato di salute della difesa – ed in particolare della secondaria – dei Bucs.

Altro punto debole, al momento, è rappresentato dal kicker Roberto Aguayo. Scelto (tra mille polemiche) al secondo giro dell’ultimo Draft, ci si aspettava da lui la quasi infallibilità e invece le sue cifre sin qui sono davvero deludenti: 6/11 nei tentativi di FG, con un pessimo 1/5 da oltre le 40 yards. A Tampa si spera che Aguayo possa ripercorrere le orme di un kicker che i tifosi in Silver and Black conoscono bene, quel Sebastian Janikowski con cui Aguayo condivide il fatto di essere stato scelto altissimo (Jano, addirittura, al primo giro), il college di provenienza (Florida State University) e una certa difficoltà a centrare i pali nell’anno da rookie. Poi, a partire dalla seconda stagione in NFL, Janikowski ha raddrizzato la mira, speriamo che Aguayo si dimostri in grado di imitarlo…

NFL: Los Angeles Rams at Tampa Bay Buccaneers

Il rookie K dei Tampa Bay Buccaneers Roberto Aguayo (19) si dispera dopo aver sbagliato un FG contro i Los Angeles Rams nel secondo tempo della partita del 25 settembre 2016 al Raymond James Stadium. (Foto: Kim Klement/USA TODAY Sports)

INFERMERIA: Una nota dolente in casa Bucs è rappresentata dall’infermeria: da qualche settimana si registra un vero e proprio affollamento, con tanti giocatori importanti fuori uso per infortuni più o meno gravi. Alcuni punti di forza come il WR Vincent Jackson sono stati inseriti in IR e sono “out for season”, altri, come il RB Doug Martin, il DE Robert Ayers e il DT Clinton McDonald si spera possano rientrare quanto prima, anche se difficilmente potremo rivedere tutti e tre questi elementi in capo contro Oakland. Spiace – dal punto di vista dei Bucs – soprattutto per l’assenza dell’ottimo Doug Martin, peraltro ben rimpiazzato in queste ultime partite dal RB Jacquizz Rodgers.

Doug Martin tra l’altro è nato proprio a Oakland ed è cresciuto nei sobborghi della città californiana; la partita contro i Raiders avrebbe avuto, per lui, un significato speciale. Inoltre, proprio contro OAK nella sua stagione da rookie (il 2012) Doug Martin fu l’indiscusso MVP in quello che è stato l’ultimo precedente tra le due squadre, con 251 yards corse e 4 TD (entrambi record di franchigia) per questo RB originario di Oakland e affermatosi a Tampa.

PRONOSTICO: Credo che gli attuali Raiders siano di un livello superiore ai Bucs, e dunque debbano essere considerati i favoriti per la W nel match di domenica. Potrebbe però uscirne una partita equilibrata e combattuta sino all’ultimo, se Tampa Bay riuscirà a giocare in casa quel tipo di football, concreto e di buon livello, mostrato quasi sempre quest’anno nelle partite disputate in trasferta. Poi, come sempre, per vincere sarà decisivo evitare sanguinosi turnover e tenere fuori dal campo per il maggior tempo possibile l’attacco avversario. Speriamo comunque di assistere ad una bella partita di football e alla fine… che vincano i migliori, Predoni o Bucanieri che siano!

Annunci

One thought on “2016 week 8 – Gli avversari della settimana – Buccaneers

  1. ANALISI STATS

    OFF 6-3-0
    pen /play 1.1-0.8 (solito disastro..)
    sono anche un poco piu’ efficaci di noi nel 3rd% ,pero’ in complesso bene

    S.TEAM 4-1-0
    FG% 80-54 (il loro kicker è proprio inesperto…ha sbagliato anche XP..)
    K RET AVG 20.3-13.6

    O.LINE 3-0-0
    sacks 7-14
    qb hits 15-51 mettiamo pressione !!!!

    DEF 4-7-0
    sacks 9-13 lavoro per la ns o.line…e la ns def deve fare meglio
    4th% 40-75 se capita,proviamoci…
    pts/game 25.6 -26.5 la ns def non sara’ un granche’ ma nella stat piu’ importante è
    meglio della loro

    T.O. 1-0
    +8 -3 potrebbe essere la chiave della partita

    TOTALE 18-11-0

    favoriti…3 fasi per noi con anche i TO ed una per loro…
    cerchiamo di non fare grossi errori e loro un aiuto tra TO e FG sbagliati ce lo potrebbero dare

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...