2016 week 6 – Chiefs 26 – Raiders 10

I Chiefs arrivano ad Oakland con un record di 2-2. Sono reduci da una brutta sconfitta contro i Pittsburgh Steelers ma hanno avuto la bye week per riprendersi e per preparare la gara con i Raiders. I Silver & Black hanno battuto i Chargers e si sono portati per la prima volta dal 2002 ad un record di 4-1, primi nella AFC West a pari merito con i campioni NFL 2015 Denver Broncos.

2016_w06_chiefs-raiders_dontari_poe_td

I Kansas City Chiefs festeggiano il TD del NT Dontari Poe al Coliseum di Oakland, dove hanno battuto i Raiders 26-10. (Foto: Chiefs.com)

I Chiefs sono una squadra solida e una vittoria per i Raiders non significherebbe solo il primo posto da soli nella Division, ma sarebbe anche una prova di maturità per la squadra di Del Rio, che ancora continua a commettere troppi errori soprattutto in difesa. 

INATTIVI

Chiefs: QB Tyler Bray, CB Kenneth Acker, RB Knile Davis, LB Sio Moore, OL Bryan Witzmann, OL Jordan Devey, TE Ross Travis

Raiders: QB Connor Cook, CB Dexter McDonald, RB Latavius Murray, CB Antonio Hamilton, T Menelik Watson, T Matt McCants, T Vadal Alexander

LA PARTITA

I Raiders ci hanno abituato a partire forte e anche contro i Chiefs non fanno eccezione. Sotto la pioggia Jalen Richard riporta il kickoff di apertura 50 yard fino alle 46 di Kansas City. La difesa dei Chiefs ferma bene le corse ma sembra non avere la capacità di limitare Amari Cooper che riceve tre passaggi da 11, 19 e ancora 11 yard. Arrivati sulle tre i Raiders si affidano ad Andre Holmes, bravissimo a ricevere sul fondo della end zone un bel passaggio di Carr nonostante l’evidente Holding difensivo (VIDEO).

NFL: Kansas City Chiefs at Oakland Raiders

Il WR degli Oakland Raiders Andre Holmes (18) segna un TD contro i Kansas City Chiefs nonostante il fallo del DB Ron Parker (38). (Foto: Kyle Terada/USA TODAY Sports)

Khalil Mack mette a segno il secondo sack della sua stagione e i Raiders forzano un punt. Dustin Colquitt è fortunato e il rimbalzo sul terreno gli è favorevole; i Silver & Black ripartono dalle proprie 19 yard.

2016_w06_chiefs-raiders_khalil_mack_sack

Il pass rusher dei Raiders Khalil Mack (52) festeggia il suo sack sul QB dei Chiefs Alex Smith. (Foto: Raiders.com)

I Raiders guadagnano un primo down grazie ad una penalità e ad una corsa da 5 yard di DeAndre Washington ma l’azione successiva modifica definitivamente l’inerzia della gara. Carr lancia in movimento verso Crabtree. Il lancio è bruttissimo e corto vuoi per un errore del QB, vuoi per via della palla resa viscida dalla pioggia. Crabtree scivola e può solo guardare Marcus Peters ricevere comodamente il quinto intercetto della stagione (VIDEO). Da questo momento i Raiders escono dai radar.

2016_w06_chiefs-raiders_marcus_peters_int

Il CB dei Kansas City Chiefs Marcus Peters (22) intercetta un passaggio di Derek Carr diretto al WR degli Oakland Raiders Michael Crabtree (15). (Foto: Christopher Chung/ The Press Democrat)

Alex Smith si affida a QB boot e alle corse di Spencer Ware ed i Raiders sembrano non avere risposte in difesa. Con una corsa da 2 yard il RB pareggia (VIDEO).

I nero-argento iniziano bene il drive e guadagnano qualche primo down a cavallo tra il primo e il secondo quarto ma il campo scivoloso rende difficili i cambi di direzione. Arrivati sulle 38 di Kansas City iniziano i pasticci. Prima un Holdong di Osemele fa perdere 10 yard poi un fumble sullo snap fa sprecare un down. Sul secondo e 24 Musgrave chiama una corsa di Richard e sul terzo e 19 un passaggio corto per Cooper che non ha alcuna possibilità di chiudere il down e si limita a mettere Janikowski in condizione di poter tentare un FG da 52 yard che il polacco calcia a lato.

2016_w06_chiefs-raiders_sebastian_janikowski

Il K degli Oakland Raiders Sebastian Janikowski fotografato dopo l’errore nel FG da 52 yard contro i Kansas City Chiefs. (Foto: Brian Bahr/Getty Images)

I Chiefs mandano tanti uomini in movimento prima dello snap e questo confonde tantissimo i giovani difensori dei Raiders. In una di queste occasioni Khalil Mack si ritrova in copertura sul WR Albert Wilson e Smith ne approfitta per un facile guadagno di 26 yard (VIDEO). Dalle 4 Jamaal Charles segna il suo primo TD del 2016 (VIDEO). Santos sbaglia l’extra point ed i Chiefs vanno in vantaggio 13-7.

L’unica cosa che funziona per i Raiders è l’accoppiata Carr-Cooper (VIDEO) ma questo non è sufficiente per raggiungere la end zone. Un brutto drop di Seth Roberts su una situazione di terzo e 5 mette Del Rio davanti ad un bivio: calciare un FG da 50 yard sotto la pioggia o giocare il quarto down? Probabilmente pensando che ai suoi serva una scossa e tenendo in considerazione la pioggia e l’errore precedente del suo kicker l’head coach opta per giocare il quarto down ma stavolta l’azzardo non paga e l’incompleto di Carr per Roberts fa si che i Chiefs abbiano palla in attacco dalle proprie 32.

2016_w06_chiefs-raiders_seth_roberts_drop

Il WR degli Oakland Raiders Seth Roberts (10) non trattiene la palla in una situazione di terzo e 5. (Foto: Christopher Chung/ The Press Democrat)

Il ragionier Smith è famoso per i passaggi corti, ma per una volta dimostra di avere tocco lanciando un perfetto passaggio da 38 yard per Jeremy Maclin che riceve nonostante la buona copertura di David Amerson (VIDEO). La red zone defense dei Raiders fa il suo lavoro e forza un FG che Santos sbaglia da 38 yard.

C’è tempo per un altro drive offensivo e questa volta Del Rio manda in campo Janikowski che accorcia le distanze da 46 yard. Si va al riposo sul 13-10 Chiefs. Cooper chiude il primo tempo con 9 ricezioni per 117 yard, compresa una ricezione (VIDEO) da 15 yard nel drive finale dove mostra il risultato del lavoro settimanale sul controllo del corpo dopo la ricezione.

Mentre i Chiefs tornano in campo avendo fatto le dovute correzioni i Raiders tornano dagli spogliatoi organizzati peggio che nel primo tempo. La difesa è inguardabile e concede big play come la corsa da 45 yard di Ware che viene fermato per miracolo ad un passo dalla end zone (VIDEO). Andy Reid umilia gli avversari inventandosi un lateral per il NT Dontari Poe, che riceve e porta con comodità le sue 346 libbre in end zone per il TD su “corsa” del 20-10 (VIDEO).

I Raiders rispondono con un brutto three-and-out. Marquette King va al punt e siccome gli special team nero-argento vogliono adeguarsi al livello di prestazione degli altri due reparti della squadra il WR Tyreek Hill è libero di riportare il punt 50 yard fino alle 41 di Oakland (VIDEO).

2016_w06_chiefs-raiders_tyreek_hill-brynden_trawick

Il WR/returner Tyreek Hill (10) dei Kansas City Chiefs riporta un punt. All’inseguimento c’è Brynden Trawick (41), DB degli Oakland Raiders. (Foto: Thearon W. Henderson/Getty Images)

I Chiefs vanno ancora una volta in red zone con un passaggio di Smith per Ware che porta ad un guadagno di 30 yard (VIDEO). Costringere Santos ad un FG da 22 yard è certamente già un grosso successo per i Raiders.

La squadra di casa però non dura in attacco più di tre giochi prima di mandare di nuovo King al punt. I Chiefs non riescono ad allungare e dopo che Smith rischia di farsi intercettare da Reggie Nelson su un lancio lungo vanno al punt anche loro.

Anche Carr, opaco per la prima volta in stagione, rischia di farsi intercettare dal LB Justin March-Lillard. Dopo aver guadagnato un solo primo down i Raiders vanno nuovamente al punt.

I Chiefs corrono, corrono e ancora corrono consumando minuti, poi vanno al FG e Santos porta la squadra sul 26-10.

Per rimontare servirebbe un vero e proprio miracolo ai Raiders. Carr ci prova trovando Roberts che attraversa il campo per un guadagno di 13 yard, poi Cooper sulla sideline di sinistra per altre 12. Washington guadagna 8 yard entrando in territorio Chiefs e Carr chiude il down con una corsa da 6. Un passaggio da 16 yard per Rivera porta i Silver & Black appena fuori dalle 20 di Kansas City ma il drive migliore del secondo tempo si conclude con uno strip-sack di Dee Ford (VIDEO). Il fumble è ricoperto da Tamba Hali e con 7:14 sul cronometro le flebili speranze di un comeback si affievoliscono ancora di più.

2016_w06_chiefs-raiders_derek_carr_fumble

Il LB dei Kansas City Chiefs Tamba Hali (91) ricopre il fumble di Derek Carr (4). (Foto: Christopher Chung/ The Press Democrat)

C’è tempo ancora per un colpo durissimo di Derrick Johnson su Jalen Richard e per un altro sack di Dee Ford su Derek Carr. Turnover on downs, palla ai Chiefs sulle 21 di Oakland ma Alex Smith è clemente e si inginocchia per chiudere l’incontro.

Cliccando su questo link trovate gli highlight della partita… se proprio ci tenete! 🙂

Qui invece trovate il “Sounds of the Game” della Silver and Black Productions

CONCLUSIONI

Era chiaro a tutti che il record dei Raiders non fosse lo specchio reale della squadra. In diverse partite era stato qualche episodio a far pendere l’ago della bilancia dalla parte della vittoria anziché da quella della sconfitta. Un quarto down coraggiosamente convertito, un errore della squadra avversaria ed ecco che i Silver & Black erano riusciti a superare i propri limiti.

Guardando il roster non c’è dubbio che i giocatori di talento ci sono, ma la squadra è terribilmente immatura. Ai Chiefs non è sembrato vero di poter mandare in confusione la difesa semplicemente facendo un po’ di movimento prima dello snap.

“Sono giovani, si faranno” non è però quello che vuole sentirsi dire la Raider Nation, che dopo la Free Agency già pregustava un ritorno ai playoff. Gli errori che si stanno commettendo sono da squadra immatura, sono errori mentali e sono errori che i tifosi sono stufi di vedere. La strada per i playoff è lunga e difficile, ma non è escluso che i Raiders possano farcela se tapperanno almeno in parte le falle difensive e se troveranno maggiore continuità in attacco.

Gli infortuni non possono essere una scusa per la prestazione di domenica e se da un lato si può perdonare Derek Carr per essere stato al di sotto delle aspettative non è altrettanto facile digerire il play calling offensivo, che continua a prevedere lanci corti sui terzi e lungo, che in un pantano come quello del Coliseum non è riuscito a metter su un gioco di corse e che non ha trovato il modo di coinvolgere i TE per l’ennesima volta.

Della difesa è difficile parlare. Imbarazzante è un termine che inizia a perdere valore. Alex Smith ha fatto un paio di QB boot fotocopia ed ogni volta era come se fosse la prima volta che la difesa vedeva quel tipo di giocata e i RB dei Chiefs hanno avuto vita facile soprattutto contro i LB nero-argento.

La classifica della AFC West si accorcia. Raiders e Broncos sono sempre appaiate in testa con record 4-2, i Chiefs seguono col loro 3-2 e i Chargers provano la rimonta portandosi sul 2-4.

2016_w07_preview_afc_west_standing

I Raiders sono attesi dal tour della Florida, dove affronteranno prima i Jaguars e poi i Buccaneers. La squadra poi tornerà ad Oakland per affrontare i campioni in carica Denver Broncos. I Chiefs alla prossima ospiteranno i redivivi Saints.

TRIBUTO

I Raiders hanno reso omaggio ai due ex morti la settimana scorsa: il DB/returner Fulton Walker e il LB Quentin Groves

STATISTICHE

I Raiders hanno concesso 406 yard totali e una assurda media per gioco offensivo (passaggio o corsa) di 6.3. Sono state ben 183 le yard guadagnate sul terreno dai Chiefs con una media di 4.6 yard a portata.

Nonostante il rientro di Jamaal Charles il grosso del carico di lavoro è andato a Spencer Ware che certamente non ha deluso le aspettative correndo 24 volte per 131 yard e 1 TD.

I Raiders di contro hanno corso pochissimo, 17 volte per 65 yard (3.8 di media) e tre di queste corse non erano neanche preventivate ma sono state fatte da Derek Carr per sfuggire alla pressione della difesa.

2016_w06_chiefs-raiders_jalen_richard

Il RB dei Raiders Jalen Richard (30) cerca di sfuggire alla difesa dei Kansas City Chiefs. (Foto: Raiders.com)

Se, come detto, la nota positiva è stata la prestazione di Amari Cooper (10 ricezioni per 129 yard), la poca precisione di Carr in gran parte della partita ha reso sterile l’attacco aereo. Crabtree (2 ricezioni per 10 yard) non è stato praticamente mai coinvolto nonostante i Chiefs avessero perso per buona parte del secondo tempo i due DB Phillip Gaines e Marcus Peters.

Carr ha concluso con un mediocre 22/34 per 225 yard, 1 TD, 1 INT, 2 sack subiti e 2 fumble di cui 1 perso mentre il ragionier Alex Smith con un 19/22 per 224 yard, 0 TD, 0 INT e 1 sack subito.

Il rookie S Karl Joseph continua a racimolare placcaggi (9 domenica con 7 in solitaria) ma è stato uno dei bersagli preferiti di Smith, che ha completato quattro volte su quattro sugli uomini marcati da Joseph a detta di PFF.

Al momento sembra che la difesa non possa vincere le partite e quindi tutto il peso grava sulle spalle dell’attacco. Nonostante la opaca prestazione e i soli 10 punti segnati contro i Chiefs ci sono tre categorie in cui l’attacco nero-argento guida la NFL

Solo 7 sack concessi in 6 partite (la media NFL secondo Evert Geerlings è 12.7), 3.1% di sack subiti rispetto ai tentativi di passaggio effettuati (la media NFL è 6.1%) e percentuale di TD realizzati da dentro le 20 yard avversarie pari all’80% contro una media NFL del 56.9%.

LA PAROLA AI PROTAGONISTI

Prima della partita il QB Derek Carr aveva provato a caricare i suoi dicendo “Non usciremo da qui senza una vittoria”… probabilmente i Silver & Black sono ancora chiusi negli spogliatoi del Coliseum allora…

Battute a parte, ecco le voci dallo spogliatoio dopo la sconfitta subita:

Annunci

2 thoughts on “2016 week 6 – Chiefs 26 – Raiders 10

  1. hai praticamente detto tutto tu..

    i chiefs sono la classica squadra non appariscente ma che non si batte da sola ( a parte il 1st quarto con gli steelers)quindi per vincere avremmo dovuto giocare una grande partita…invece abbiamo fatto l’esatto contrario..un disastro…sembrava di essere tornati a 2,3 anni fa’…
    qualche chanche in più ad olawale l’avrei data,anche considerando le condizioni del campo

    tuttavia,un po’ per fortuna,un po’ per merito,un po’ per demerito altrui ora come ora saremmo ai play off…
    dobbiamo credere nella possibilita’ di limitare gli errori e di migliorare i punti deboli…
    abbiamo 2 partite alla nostra portata…se riuscissimo a vincerle potremmo affrontare le ultime 8 con la speranza di farcela(anche se il calendario della seconda meta’ è piu’ impegnativo)

    Liked by 1 persona

  2. Pingback: 2016 week 7 – Raiders at Jaguars preview | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...