Un altro passo avanti per Las Vegas

Ieri il governo del Nevada ha approvato il disegno di legge che prevede l’aumento delle tasse sulle stanze d’albergo per finanziare parzialmente la costruzione di uno stadio coperto a Las Vegas che dovrebbe ospitare i Raiders.

2016-04-28_mark_davis_las_vegas

Il proprietario degli Oakland Raiders Mark Davis posa con i sostenitori di un trasferimento dei Silver & Black a Las Vegas dopo aver parlato alla riunione del Southern Nevada Tourism Infrastructure Committee, il 28 aprile 2016. (Foto: John Locher/AP Photo)

Las Vegas Raiders? Not so fast, my friends… C’è ancora un lungo percorso burocratico da fare prima che la squadra possa caricare i camion e lasciare Oakland, ma certamente l’approvazione del finanziamento pubblico era un tassello importante nel puzzle che si sta costruendo

La proposta aveva ottenuto i necessari due terzi dei voti dal Senato ed era quindi passata all’analisi dell’Assemblea Legislativa che, dopo aver stabilito alcuni emendamenti, ha approvato con 28 voti positivi, 13 negativi e 1 astenuto. La versione emendata è stata di nuovo sottoposta al voto del Senato che ha definitivamente approvato. Ora il Governatore del Nevada Brian Sandoval dovrà apporre la sua firma per trasformare definitivamente la proposta in legge. Secondo fonti ben informate questo dovrebbe avvenire già lunedì.

LAS VEGAS STADIUM

La proposta di legge approvata dal governo del Nevada prevede come detto un aumento delle tasse di soggiorno negli alberghi di Las Vegas in modo da racimolare i 750 milioni di dollari di fondi pubblici che serviranno a finanziare parzialmente la costruzione dello stadio.

Il gruppo di investitori che ha proposto l’idea dello stadio aveva posto, come condizione necessaria per la realizzazione del progetto, che ci fosse un finanziamento pubblico non inferiore ai 750 milioni di dollari. Il costo minimo dello stadio sarà di 1.9 miliardi di dollari e 500 milioni arriveranno dai Raiders e dalla NFL; il resto lo metterà il gruppo guidato dal miliardario Sheldon Adelson, proprietario della Las Vegas Sands Corporation.

Il finanziamento pubblico aveva ottenuto il parere positivo del Southern Nevada Tourism Infrastructure Committee, che aveva quindi raccomandato al governo dello Stato di approvare una proposta di legge per l’aumento delle tasse sulle camere d’albergo. Il Governatore Sandoval aveva quindi indetto una riunione speciale dell’Assemblea Legislativa in modo da accorciare i tempi quanto più possibile.

Per vedere le immagini dello stadio proposto ed un breve resoconto delle tappe percorse potete fare riferimento al nostro articolo del 31 agosto.


Las_Vegas_Stadium_-_Bali_Hai

Articolo correlato: Las Vegas Raiders? Da utopia a possibilità concreta


IL COMUNICATO DI MARK DAVIS

Sul sito ufficiale dei Raiders è stato pubblicato un comunicato ufficiale di Mark Davis.

“I would like to thank Governor Sandoval, the Southern Nevada Tourism Infrastructure Committee, and the members of the Nevada Legislature on this historic day. All parties have worked extremely hard to develop and approve this tremendous stadium project that will serve as a proud new home for the entire Raider Nation.” [Mark Davis]

2016_mark_davis-brian_sandoval

Il proprietario degli Oakland Raiders Mark Davis stringe la mano al Governatore del Nevada Brian Sandoval (Foto pubblicata su Twitter da Paul Gutierrez)

“Vorrei ringraziare il Governatore Sandoval, il Southern Nevada Tourism Infrastructure Committee e i membri dell’Assemblea Legislativa del Nevada in questo storico giorno” ha detto Davis. “Tutte le parti hanno lavorato durissimo per sviluppare ed approvare questo bellissimo progetto per lo stadio che sarà la nuova casa della intera Raider Nation”.

Non c’è alcun dubbio che i Raiders siano decisi a percorrere fino in fondo la strada Las Vegas. Hanno dato la loro parola alla città e se il progetto dello stadio andrà in porto la squadra firmerà un accordo trentennale per trasferirsi in Nevada.

RAIDERS

Quali sono i passaggi che seguiranno?

I Raiders sono già stati dichiarati idonei a lasciare Oakland lo scorso gennaio. Cosa significa? Significa che la NFL ha preso atto che la situazione ad Oakland non è tale da garantire un futuro alla squadra, che quindi ha il diritto di cercare alternative altrove. Ovviamente, come abbiamo più volte scritto, la strada Los Angeles è molto difficile da percorrere perché la priorità per unirsi ai Rams la hanno i Chargers. I Raiders non hanno voluto sprecare come minimo un anno di tempo in attesa della decisione di Dean Spanos e quando è arrivata la proposta di Adelson hanno deciso di concentrarsi sul progetto Las Vegas.

I Silver & Black sono stati dichiarati idonei a lasciare Oakland dicevamo, ma i proprietari hanno dato l’OK condizionato solamente per l’eventuale trasferimento a Los Angeles. Qualunque altra destinazione dovrà essere sottoposta a nuova valutazione e votazione e dovrà ottenere l’approvazione di almeno tre quarti dei proprietari NFL.

Diversi insider riportano che le loro fonti NFL indicano che non ci dovrebbe essere una grande opposizione qualora i Raiders, a gennaio, presentassero effettivamente la richiesta di autorizzazione al trasferimento a Las Vegas.


UPDATE – 18 ottobre

Alla presenza del proprietario dei Raiders Mark Davis, lunedì 17 ottobre il Governatore del Nevada Brian Sandoval ha firmato l’atto che prevede l’aumento delle tasse sulle camere d’albergo per raccogliere i 750 milioni di dollari di finanziamento pubblico per la costruzione dello stadio coperto nella Sin City.

2016-10-17_gov_brian_sandoval_bill_signing

Il Governatore del Nevada Brian Sandoval mostra ai fotografi il Senate Bill 1 appena firmato. (Foto: Steve Marcus/Las Vegas Sun)

Verrà formato entro 30 giorni un comitato di controllo dello stadio (lo Stadium authority board) composto da 9 persone residenti nella Contea di Clark. Tre membri saranno scelti direttamente dal Governatore, tre saranno scelti dalla Commissione della Contea di Clark, uno sarà indicato dal presidente della UNLV (University of Nevada, Las Vegas) Len Jessup e infine due rappresentanti pubblici verranno votati dagli altri sette componenti del comitato.

Una delle prime decisioni da prendere sarà la scelta dell’area dove costruire lo stadio. Le possibilità sono state ridotte a due, una area di 62 acri a nord-ovest di Russell Road e della Interstate 15 – che sembra essere quella preferita dai costruttori – e un’area di 140 acri dove sorgeva il Bali Hai Golf Club.

Oggi e domani a Houston, Texas, si tiene l’incontro invernale dei proprietari delle squadre NFL e sicuramente Mark Davis farà un resoconto della situazione e continuerà a lavorare per ottenere l’appoggio degli altri colleghi.

A quanto dicono i bene informati a gennaio i Silver & Black chiederanno l’autorizzazione al trasferimento e i proprietari voteranno in merito in una data ancora imprecisata che verrà scelta tra marzo e maggio. Saranno necessari 24 voti favorevoli per avere l’autorizzazione al trasferimento. I proprietari dovranno stabilire anche la cosiddetta “relocation fee”, cioè la “tassa” che i Raiders dovranno eventualmente pagare per poter cambiare città.

Davis ha detto che se la richiesta di autorizzazione al trasferimento verrà accolta la squadra giocherà quasi sicuramente altri due anni al Coliseum di Oakland. I Raiders hanno infatti firmato durante la offseason un accordo che prevede due opzioni annuali con l’autorità che gestisce il Coliseum (qui il nostro articolo).

Annunci

8 thoughts on “Un altro passo avanti per Las Vegas

    • Un gruppo di perfetti sconosciuti tenuti misteriosamente nell’ombra e guidato da due ex Raiders, Ronnie Lott e Rodney Peete. Sappiamo meno di niente del loro “progetto”… e a questo punto a meno che non abbiano una carta vincente nascosta da qualche parte mi sembra ingenuo anche solo sperare che possano concludere qualcosa… Purtroppo la realtà è che per Oakland siamo ben oltre il two-minute warning!!!

      Mi piace

  1. Pingback: 2016 week 7 – Chargers vs Raiders la parola agli avversari (1) | Raiders Italia

  2. Pingback: 2016 week 7 – Raiders at Jaguars la parola agli avversari (1) | Raiders Italia

  3. Pingback: Los Angeles Chargers, 57 anni dopo | Raiders Italia

  4. Pingback: I Raiders hanno presentato la richiesta per il trasferimento a Las Vegas | Raiders Italia

  5. Pingback: La Bank of America finanzierà la costruzione dello stadio dei Raiders a Las Vegas | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...