2016 week 2 – Falcons at Raiders preview

Gli Oakland Raiders (1-0) sono pronti a fare l’esordio casalingo contro gli Atlanta Falcons (0-1). La sfida rappresenta il secondo incontro consecutivo con una rappresentante della NFC South e l’unica partita in casa per i Silver & Black nelle prime quattro settimane di regular season.

season_matchups_2016_w02_falcons-raiders

I Raiders sono usciti vittoriosi dal Superdome di New Orleans contro i Saints. E’ stata però una vittoria con luci ed ombre; troppe penalità e tante cose da registrare, soprattutto in difesa. I Falcons arrivano da una sconfitta casalinga contro i Buccaneers e sono determinati a rimettersi sul percorso giusto. 

INFORTUNI

I Raiders hanno subito un duro colpo alla propria linea offensiva domenica scorsa, perdendo per un infortunio alla zona inguinale il RT titolare Menelik Watson e per un infortunio al ginocchio il backup T Matt McCants. Mike Tice ha rimescolato le carte spostando Donald Penn a destra, mettendo all’esterno a sinistra Kelechi Osemele ed inserendo Jon Feliciano come LG ed i suoi uomini hanno fatto un piccolo capolavoro impedendo ai difensori dei Saints di mettere le mani addosso a Derek Carr.

2016_week02_injury_report_raiders

Watson e McCants non si sono allenati per tutta la settimana ed i Raiders li hanno indicati come Doubtful nell’injuty report. Per fortuna si è allenato tutta la settimana senza limitazioni il RT titolare del 2015 Austin Howard.

2016_week02_injury_report_falcons

Anche i Falcons hanno diversi giocatori importanti in infermeria. Il S Keanu Neal è stato indicato come Out insieme al LB titolare De’Vondre Campbell. Al posto di Campbell dovrebbe partire titolare il veterano Sean Weatherspoon. Un altro titolare, il DE Brooks Reed, è stato indicato come Questionable per via di un infortunio alla spalla mentre Julio Jones e Mohamed Sanu sono praticamente certi di giocare visto che venerdì si sono allenati senza limitazioni.

TRANSAZIONI

I Raiders continuano ad andare avanti con solamente 52 uomini nel roster. Del Rio aveva detto che lui e McKenzie avevano una idea ben precisa su quale giocatore avrebbe occupato il posto e quindi tutti si aspettavano l’acquisizione di un cosiddetto vested veteran (almeno 4 anni nella lega) dopo la partita di week 1 in quanto in questo modo lo stipendio annuale del giocatore non sarebbe stato garantito. Attendiamo e andiamo avanti.

In compenso i Silver & Black hanno fatto due modifiche alla practice squad. Il 13 settembre è stata annunciata l’acquisizione del T Takoby Cofield al posto del DE Jason Fanaika e il 14 settembre è stato comunicato l’arrivo del DE Jimmy Bean al posto del LB Curtis Grant. Sono quindi stati tagliati gli unici due giocatori della practice squad che non avevano fatto il Training Camp con i Raiders a Napa.

Chi sono i due nuovi acquisti?

2016-09-14_takoby_cofield-2016-09-15_jimmy_bean

Takoby Cofield (69) fotografato durante l’allenamento del 14 settembre e Jimmy Bean (93) fotografato insieme a Jihad Ward (95) durante l’allenamento del 15 settembre. (Foto: Raiders.com)

Takoby Cofield, a cui è stato assegnato il numero 69, è stato preso dai Redskins lo scorso anno come undrafted free agent da Duke ed ha passato tutta la stagione nella practice squad a Washington.

Jimmy Bean, che ha preso il 93 che prima era di Leon Orr, è un rookie da Oklahoma State.

GREEN DOT

NFL_Green_DotBen Heeney doveva essere il play caller difensivo ed avere quindi dentro al casco la strumentazione per la comunicazione via radio con il coaching staff, indicata con un adesivo verde applicato sul retro del casco.

Jack Del Rio e Ken Norton Jr. hanno però deciso di cambiare la decisione presa durante il Training Camp ed hanno messo il green dot sul retro del casco del LB Malcolm Smith.

2016-09-16_malcolm_smith-ben_heeney

Malcolm Smith (53) e Ben Heeney (50) durante l’allenamento del 16 settembre. (Foto: Raiders.com)

STATISTICHE

Nella nostra preview settimanale fanno finalmente l’esordio le statistiche ed i ranking del 2016. Ovviamente dopo solo una partita giocata sarebbe ingenuo pensare che queste statistiche rappresentino in maniera precisa le squadre ed i loro punti di forza o punti deboli. Andiamo a vederle, ma prendendole cum grano salis e confrontandole con i risultati del 2015.

2016_w02_preview_stats_falcons-raiders_1

I Falcons nel 2015 sono stati la quattordicesima difesa contro le corse (i Raiders sono stati tredicesimi) ed hanno concesso ad un solo RB avversario (Adrian Peterson dei Vikings, non certo uno qualunque) di raggiungere quota 100 yard. Contro i Buccaneers hanno limitato Doug Martin, che ha corso per 62 yard in 18 portate (3.4 di media).

Per quanto riguarda la difesa sui passaggi i Falcons hanno concesso 281 passing yard ai Bucs ma nel 2015 la loro media è stata 242.6 (posizione 18/32 nella NFL). L’attacco dei Raiders al momento è ottavo sui passaggi e lo scorso anno ha concluso sedicesimo con 242.4 yard su passaggio a partita.

I Raiders sono al momento la peggior difesa contro i passaggi e lo scorso anno hanno concluso in posizione 26/32 con una media di 258.8 passing yard concesse a partita. Contro i Buccaneers Matt Ryan ha lanciato per 334 yard (322 al netto delle yard perse nei 3 sack subiti) e nel 2015 i Falcons sono stati il sesto miglior attacco aereo con 273.7 passing yard a partita, quindi per i DB nero-argento sarà sicuramente una partita difficile.

“We made some mistakes and I think every game you’re looking for improvement. Guys have to continue, coaches have to continue to get better, defend better and I think each time we go out we’ll make improvement. At the same time, it is Drew Brees on the road and he makes great decisions and he’s really good. And, we have to match that ‘really good,’ with ‘even better,’ to shut a guy like that out.” [Ken Norton Jr.]

2016_w02_preview_stats_falcons-raiders_2

Vediamo i leader offensivi delle due squadre:

2016_w02_preview_falcons-raiders_payers_1

2016_w02_preview_falcons-raiders_payers_3

I Falcons quest’anno sembrano puntare sull’approccio “RB by committee” dopo un 2015 dove la maggior parte delle portate erano toccate a Devonta Freeman. E’ come detto presto per trarre conclusioni, ma Tevin Coleman sta facendo bene e sarà difficile lasciarlo fuori dal campo.

2016_w02_preview_falcons-raiders_payers_2

2016_w02_preview_falcons-raiders_payers_4

Anche se tra i ricevitori vedete indicati Sanu e Jones, il leading receiver dei Falcons è al momento il RB Tevin Coleman con 95 yard guadagnate in 5 ricezioni.

Le statistiche complete per le squadre e per i giocatori le trovate qui: FalconsRaiders.

INCROCI (GLI EX)

L’offensive coordinator dei Raiders Bill Musgrave è stato QB coach ad Atlanta dal 2006 al 2010.

L’OL coach Mike Tice ha ricoperto lo stesso incarico con i Falcons nel 2014.

L’OL coach dei Falcons Chris Morgan è stato assistant OL coach ad Oakland nel periodo 2009-2010.

Il backup QB dei Falcons Matt Schaub ha giocato una stagione ad Oakland nel 2014, finendo per fare quasi esclusivamente l’holder per Sebastian Janikowski. Le sue statistiche per la stagione dicono 5/10 per 57 yard, 0 TD, 2 INT, 3 sack subiti, 3 fumble commessi di cui 1 perso.

Il LB Philip Wheeler ha giocato ad Oakland nel 2012, partendo titolare in tutte e 16 le partite e facendo registrare 109 placcaggi, 3 sack, 6 passaggi difesi e 2 fumble forzati.

Non si tratta di ex ma vale la pena citarli comunque. Il defensive quality control coach dei Raiders Travis Smith è il figlio di Richard Smith, defensive coordinator dei Falcons. L’offensive coordinato dei Falcons Kyle Shanahan è figlio dell’ex head coach dei Raiders Mike Shanahan.

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

I Raiders e i Falcons si sono sfidati finora 13 volte ed i Silver & Black guidano la serie di misura con 7 vittorie e 6 sconfitte in regular season. In post season le due squadre non si sono mai incontrate.

Delle 13 sfide precedenti i Raiders ne hanno giocate in casa sei, di cui 4 ad Oakland e 2 a Los Angeles ed in queste sei sfide hanno avuto la meglio quattro volte.

I Falcons hanno umiliato i Raiders 24-0 nell’ultima sfida giocata ad Oakland (2008) e si sono aggiudicati per 23-20 l’ultima sfida in assoluto, giocata ad Atlanta nel 2012.

CLUTCH PERFORMER OF THE WEEK

Prima settimana di football e primo riconoscimento per i Silver & Black!

Su NFL.com il QB Derek Carr è stato nominato “Castrol Edge Clutch Performer of Week 1” per aver guidato la squadra alla vittoria in rimonta in trasferta con i Saints. Il TD pass per Seth Roberts e la successiva conversione da 2 con il passaggio perfetto per Michael Crabtree hanno convinto i visitatori del sito ufficiale della NFL a dare il proprio voto al giovane QB dei Raiders.

LAS VEGAS RAIDERS? UN PASSO AVANTI

Il Southern Nevada Tourism Infrastructure Committee si è riunito il 15 settembre ed ha stabilito all’unanimità di raccomandare al governo del Nevada di finanziare con 750 milioni dollari la costruzione a Las Vegas dello stadio coperto che dovrebbe ospitare i Raiders.

Il passo successivo sarà la convocazione di una assemblea speciale del governo del Nevada per approvare il finanziamento (i soldi verrebbero da un aumento delle tasse sulle camere d’albergo). Se anche questo scoglio verrà superato i Raiders potranno richiedere al consiglio dei 32 proprietari di squadre NFL di approvare il trasferimento della squadra a Las Vegas. Se la richiesta riceverà il benestare di 3/4 dei proprietari la squadra firmerà un accordo trentennale con la città di Las Vegas e si trasferirà nella Sin City a meno di stravolgimenti dell’ultimo minuto.

Per un riassunto delle tappe precedenti (e per vedere foto e video dello stadio proposto) potete leggere il nostro articolo del 31 agosto.

I CANDIDATI PER LA CLASSE 2017 DELLA HALL OF FAME

La Hall of Fame ha reso noti i nomi dei 94 candidati dell’era moderna tra i quali verranno selezionati i membri della Classe 2017.

Tra i nomi ci sono cinque ex-Raiders: Il QB e Coach Tom Flores, la G Steve Wisniewski, il CB Eric Allen, il CB Albert Lewis e il RB Roger Craig. Volendo essere precisi c’è anche il T Jim Lachey, che aveva giocato una sola partita nel 1988 prima di essere inviato a Washington nel trade che aveva portato a Los Angeles il QB Jay Schroeder.

Dobbiamo segnalare ancora una volta l’assenza di nomi importanti tra gli eroi nero-argento, primo tra tutti il WR Cliff Branch, che dovrebbe essere nella Hall of Fame già da molto tempo.

LETTURE CONSIGLIATE

Robert Klemko ci regala un bell’articolo sulle carriere di Jadeveon Clowney e di Khalil Mack, il primo un five-star recruit in uscita dalla high school che ha sfruttato al college le sue immense doti fisiche ed ha messo poco impegno in termini di preparazione per la carriera NFL ed il secondo un two-star recruit che a testa bassa ha lavorato duramente per far ricredere chi non ha creduto in lui.

 

Annunci

5 thoughts on “2016 week 2 – Falcons at Raiders preview

  1. facendo il confronto tra le statistiche più importanti :
    oak-atl 11-10 (4 pari)

    offense (5-1-1) 3rd% oak 36- atl 23
    off line (3-0-0) sacks oak 0 -atl 3
    spec.team (1-2-2)
    defense (2-7-0)
    T.O. =

    insomma se l’attacco e la O.L. fanno il loro dovere,lo special team pure e la difesa migliora un po’ dovremmo farcela..
    in particolare sarebbe il caso di sfruttare la loro teorica debolezza nella D.L.

    Liked by 1 persona

  2. Pingback: Un altro passo avanti per Las Vegas | Raiders Italia

  3. Pingback: 2016 week 10 – Raiders in bye week | Raiders Italia

  4. Pingback: 2016 week 11 – Texans at Raiders preview | Raiders Italia

  5. Pingback: Raiders 2016 – Il ritorno ai playoff | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...