Las Vegas Raiders? Da utopia a possibilità concreta

I Raiders il 20 agosto hanno depositato i documenti per la registrazione del marchio “Las Vegas Raiders” presso lo United States Patent and Trademark Office e il 25 agosto il Southern Nevada Tourism Infrastructure Committee si è riunito nuovamente per discutere la questione stadio.

Las_Vegas_Stadium_-_Bali_Hai

Elaborazione grafica dello stadio proposto per Las Vegas [MANICA Architecture]

Dalla iniziale lista di siti candidati ad ospitare lo stadio sono state selezionate due aree sulle quali si tornerà a discutere nelle prossime settimane, sono stati presentati i piani finanziari ed addirittura sono stati mostrati i rendering ed un breve video del futuro stadio (trovate immagini e video all’interno di questo articolo). 

Solamente pochi mesi fa l’idea di una squadra NFL a Las Vegas faceva sbellicare dalle risate non solo i tifosi ma anche i cosiddetti esperti. “La lega non permetterà mai ai Raiders di trasferirsi nella città del peccato” dicevano i più. Anche io su queste pagine avevo espresso i miei dubbi al riguardo. Invece, visto lo stallo ormai difficilmente superabile ad Oakland, i Raiders si sono esposti pubblicamente ed alcuni proprietari, tra cui l’influente Jerry Jones dei Cowboys, sembrano pronti ad appoggiare un possibile trasferimento dei Silver & Black in Nevada.

La strada è ancora lunga: lo Stato del Nevada deve approvare il finanziamento pubblico, i Raiders devono richiedere l’autorizzazione al trasferimento alla NFL e serve un voto positivo di tre quarti dei proprietari perché questa autorizzazione venga concessa. Non si può negare, in ogni caso, che sono stati fatti passi da gigante e quella che sembrava una utopia sta diventando sempre più una possibilità concreta.

Vediamo di fare il punto della situazione indicando le tappe più importanti.

29 GENNAIO 2016

Mark Davis si reca a Las Vegas su invito di Sheldon Adelson, proprietario della Sands Corp.. La società vuole costruire uno stadio in città e vuole coinvolgere i Raiders nel progetto.

Davis era appena arrivato ultimo nella corsa a tre per il diritto a trasferirsi a Los Angeles. I Rams avevano ottenuto il permesso a trasferirsi da subito in California ed i Chargers avevano optato per rimandare di un anno la decisione se unirsi o meno a Kroenke a LA ed avevano deciso di restare per il 2016 a San Diego per trattare con le autorità cittadine nella speranza di ottenere la costruzione di un nuovo stadio. E così Davis, costretto ad attendere le decisioni di Spanos e dei Chargers almeno per un altro anno, aveva iniziato a guardarsi attorno. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

26 MAGGIO 2016

Mark Davis aveva dichiarato più volte pubblicamente il suo desiderio di tenere i Raiders ad Oakland, ma alla fine si è dovuto arrendere all’evidenza: non sembra proprio esserci margine per una trattativa con le autorità e con gli A’s (che hanno un accordo decennale per giocare al Coliseum). Il 26 maggio il comitato di supporto alla costruzione di uno stadio coperto a Las Vegas ha pubblicato un video di circa 5 minuti nel quale i Raiders, senza mezzi termini, abbracciano l’opportunità offerta dalla Sin City. Nel video compaiono il proprietario Mark Davis e il presidente della squadra Marc Badain.

“When my father passed away and I took over, I feel like I’m the person that’s carrying the torch forward, and it’s my responsibility to perpetuate his legacy. For the past six years, we’ve been trying to get a stadium done in Oakland, and then the opportunity of Las Vegas came to our attention.” [Mark Davis]

“Quando mio padre è morto e sono subentrato ho capito che ero la persona che doveva portare avanti la torcia, è una mia responsabilità portare avanti la sua eredità. Negli ultimi sei anni abbiamo provato a costruire uno stadio ad Oakland e poi si è presentata l’opportunità di Las Vegas” ha detto Davis.

“Our goal is to build a local fan base and building the pride in the community with the Raiders and the organization.” [Mark Davis]

Dopo queste affermazioni dal video arrivano delle frasi ancora più nette e impossibili da fraintendere. Quello dei Raiders è un impegno concreto, la squadra sta dando la sua parola alla città.

“We want people to understand how sincere we are in becoming a part of the fabric of the Las Vegas community and how important it is to this organization and how important it would be to the players, the coaches, the staff, their families and our alumni to be part of this community for decades.” [Marc Badain]

“Vogliamo che la gente capisca”, ha aggiunto Badain, “che siamo sinceri nel voler diventare parte integrante della comunità di Las Vegas e quanto sia importante per la società, i giocatori, gli allenatori, lo staff, le rispettive famiglie e i nostri ex giocatori entrare a far parte di questa comunità per i prossimi decenni”.

“When our season’s over, we stay, 24/7, 365 days a year. The players working with the schools, working with the other organizations, charities, are things that I don’t think anybody else can bring, that the Raiders and the National Football League can bring to this city.” [Mark Davis]

“Quando la stagione finisce”, ha aggiunto ancora Mark Davis, “noi rimaniamo nella comunità 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, per 365 giorni all’anno. I giocatori collaborano con le scuole, con altre organizzazioni, con enti benefici. Questo è ciò che i Raiders e la National Football League possono offrire a questa città, cose che ritengo non possa offrire nessun altro“.

11 LUGLIO 2016

L’11 luglio c’è stata un’altra riunione importante del Comitato e sono stati illustrati nove diversi possibili siti nei quali costruire lo stadio coperto da 65 mila posti.

2016-07-11_Las_Vegas-site_locations

Immagine raffigurante i 9 siti candidati ad ospitare lo stadio: 1) Russell Road, 2) UNLV TMC, 3) UNLV Tropicana, 4) Fertitta, 5) Wynn Golf Course, 6) Riviera, 7) Old Wet-N-Wild, 8) MGM Rock N Rio, 9) City of Las Vegas-Cashman

Vi mettiamo a disposizione il documento completo che potete scaricare in PDF (4.96 MB).

28 LUGLIO 2016

Nelle settimane successive una nuova possibilità è stata presa in considerazione ed ha presto guadagnato consensi. Al meeting successivo, tenutosi il 28 luglio, il sito Bali Hai Golf Club compariva tra i quattro siti ritenuti più adatti ad ospitare lo stadio.

25 AGOSTO 2016

Nell’ultima riunione del comitato abbiamo assistito ad una decisa accelerata. I siti in esame sono stati ridotti a due, con Russell Road scelta primaria (ci sarebbe già un accordo preliminare per l’acquisto dell’area) e Bali Hai Golf Club scelta secondaria.

2016-08-25_Russell_Rd-Bali_Hai_GC

I due siti candidati ad ospitare lo stadio di Las Vegas [Las Vegas Review-Journal]

I Raiders hanno presentato all’assemblea i rendering del futuro stadio realizzati dalla Manica Architecture, lo stesso studio che aveva realizzato il progetto preliminare per lo stadio che i Raiders ed i Chargers avrebbero diviso a Carson, Los Angeles, qualora i proprietari avessero scelto questa soluzione anziché quella di Inglewood proposta dai Rams di Stan Kroenke.

Las_Vegas_Stadium_-_north_entrance

Elaborazione grafica dello stadio proposto per Las Vegas [MANICA Architecture]

L’aspetto dello stadio è molto simile a quello progettato per Los Angeles (video del LA Stadium); ci sono però alcune differenze sostanziali come la presenza del tetto nella versione che verrebbe realizzata in Nevada. Il Lombardi Trophy gigante della proposta per LA è stato sostituito con la torcia in onore di Al Davis.

Las_Vegas_Stadium_-_south_entrance

Elaborazione grafica dello stadio proposto per Las Vegas [MANICA Architecture]

Las_Vegas_Stadium_-_Russell_Site

Elaborazione grafica dello stadio proposto per Las Vegas [MANICA Architecture]

Las_Vegas_Stadium_-_Russell_Site_-_Peristyle_View_to_Strip

Elaborazione grafica dello stadio proposto per Las Vegas [MANICA Architecture]

I Raiders hanno fatto le cose in grande ed hanno presentato anche un breve filmato che, al ritmo di Back in Black degli AC/DC, ha mostrato come sarà lo stadio e come si inserirà nella città.

Elaborazione grafica dello stadio proposto per Las Vegas [MANICA Architecture]

Anche in questo caso vi mettiamo a disposizione il PDF (20.4 MB) relativo alla presentazione dei Raiders. Nel documento possiamo vedere che il preventivo di spesa è di 1.9 miliardi di dollari, così suddivisi: 1325 milioni di dollari come costi di costruzione, 375 milioni per l’acquisto dell’area e per le infrastrutture, 100 milioni per la costruzione del centro allenamenti dei Raiders, 100 milioni per altre spese varie.

Da dove verranno i soldi per costruire lo stadio? I Raiders metteranno 500 milioni comprensivi del prestito garantito dalla NFL, 650 milioni verranno da investitori privati guidati dalla Sands Corp e infine 750 milioni devono arrivare da fondi pubblici che verrebbero raccolti tramite un aumento delle tasse di soggiorno negli alberghi cittadini.

2016-08-25_Las_Vegas_Stadium_tabella_costi

Nelle settimane scorse si era detto che il Comitato voleva cercare di ridurre il contributo pubblico da 750 milioni a 550 milioni. I costruttori si oppongono con decisione a questa eventualità e minacciano di far fallire il progetto se i fondi pubblici verranno tagliati.

Si sono fatti passi in avanti notevoli, non c’è dubbio, ma come detto c’è bisogno dell’approvazione per il finanziamento pubblico e per ottenerla deve essere indetta una assemblea speciale. Il tempo stringe e ci sono ancora diverse questioni da sistemare prima che questa assemblea possa essere eventualmente convocata.

Video del Las Vegas Review-Journal sull’esito dell’incontro del 25 agosto.

Il Southern Nevada Tourism Infrastructure Committee si riunirà nuovamente l’8 settembre per continuare a discutere i dettagli e per ricevere gli aggiornamenti da parte dei Raiders e degli investitori privati.

Annunci

12 thoughts on “Las Vegas Raiders? Da utopia a possibilità concreta

  1. ok las vegas ha un sacco di soldi perchè è una citta’ che vive sul gioco d’azzardo,etc..insomm sul turismo di vario genere..
    pero’ se in un posto come cleveland riescono a tenersi la squadra non si potrebbe fare la stessa cosa anche ad oakland ?
    (per non parlare di green bay..che sappiamo essere un caso a parte..)

    Mi piace

    • Chiedilo a quei politici di m… che governano città e contea… Mark Davis ha detto per anni che il suo desiderio era restare ad Oakland.
      Io capisco che finanziare in parte con i soldi dei cittadini uno stadio non sia una scelta facile (a LV alla fine la quota pubblica la pagherebbero i turisti e non i cittadini) ma l’immobilismo non riesco proprio a giustificarlo… in più il fatto che l’area del Coliseum sia in parte di proprietà della città di Oakland e in parte di proprietà della Contea di Alameda non aiuta…
      Una cosa è certa, il Coliseum è da buttare giù e nella NFL moderna una squadra come i Raiders non può permettersi di giocare in uno stadio costruito a metà anni 60…

      Mi piace

  2. Ciao a tutti !!!
    Ho letto che alcuni sconsigliano di spostarsi in Nevada in quanto ci sarebbe un bacino di fans molto piu piccolo rispetto a quello della California. Comunque preferisco Las Vegas rispetto a San Antonio come si diceva l’anno scorso !

    Mi piace

    • Ciao Roby, grazie per il commento!
      E’ vero che il Nevada è un mercato “minore” rispetto alla California (ho letto che sarebbe il quinto mercato televisivo più piccolo della NFL dopo Green Bay, Buffalo, New Orleans e Jacksonville) ma è appetibile per il gran numero di turisti che visitano la città. Inoltre, confinando con la California, è possibile che i Raiders mantengano una copertura televisiva anche li, aumentando quindi il bacino di spettatori.
      I Raiders a Las Vegas, per quanto mi rattristi pensare alla probabile relocation, diventerebbero un marchio ancora più globale visto che sicuramente molti tifosi californiani si farebbero ogni maledetta domenica il viaggio verso Las Vegas per vedere i Silver & Black. Oakland dista da LV meno di 900 km (in circa un’ora e 20 di aereo arrivi) e Los Angeles dista dalla Sin City poco più di 400 km (1h circa d’aereo o 4-5h in auto)

      Mi piace

  3. Pingback: 2016 week 2 – Falcons at Raiders preview | Raiders Italia

  4. Pingback: Un altro passo avanti per Las Vegas | Raiders Italia

  5. Pingback: 2016 week 7 – Chargers vs Raiders la parola agli avversari (1) | Raiders Italia

  6. Pingback: 2016 week 7 – Raiders at Jaguars la parola agli avversari (1) | Raiders Italia

  7. Pingback: I Raiders hanno presentato la richiesta per il trasferimento a Las Vegas | Raiders Italia

  8. Pingback: Raiders: ecco la bozza dell’accordo di utilizzo dello stadio di Las Vegas | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...