Hall of Fame 2016 – Ken “Snake” Stabler – La gioia e i rimpianti

“Sea of Hands”, “Holy Roller”, “Ghost to the Post”, “Immaculate Reception”: quanti possono dire di essere stati protagonisti di così tante partite talmente epiche da meritarsi un nome?

Kenny “Snake” Stabler è stato uno dei più grandi QB della storia del football, uno dei più precisi e vincenti della sua epoca, un maestro delle rimonte, un giocatore capace di giocate spettacolari.

2016-08-06_HOF_Ken_Stabler_bust

Il busto di Ken Stabler durante la cerimonia della Pro Football Hall of Fame al Tom Benson Hall of Fame Stadium di Canton, Ohio il 6 agosto 2016. (Foto: Ben Liebenberg/NFL)

Ora Snake è anche, finalmente, un Hall of Famer. Un onore concesso purtroppo dopo la sua morte per le conseguenze del cancro al colon avvenuta l’8 luglio 2015. E’ un peccato e una vergogna che il QB non si sia potuto godere questa gioia. 

Giusto come promemoria ecco alcuni dei traguardi raggiunti nella NFL:

Super Bowl champion (XI)
NFL Most Valuable Player (1974)
4× Pro Bowl (1973, 1974, 1976, 1977)
2× First-Team All-Pro (1974, 1976)
Bert Bell Award (1974)
NFL Offensive Player of the Year (1974)
2× NFL passing touchdowns leader (1974, 1976)
NFL 1970s All-Decade Team

GIOVEDI’ 4 AGOSTO – GOLD JACKET CEREMONY

Giovedì gli Hall of Famer della Classe 2016 hanno potuto indossare la tanto agognata giacca d’oro preparata dalla Haggar Clothing Co.

Qualcosa però suonava stonata: uno dei più grandi QB di tutti i tempi non era lì a gioire per l’onore ricevuto. Ken Stabler non potrà mai indossare la famosa giacca né deliziarci con un discorso sui leggendari Raiders degli anni 70, il gruppo di rinnegati che ha fatto esaltare gli appassionati di football.

E’ stato il nipote Justin Moyes a salire sul palco accanto a Fred Biletnikoff per ricevere la targa con lo stemma della Hall of Fame.

VENERDI’ 5 AGOSTO – CLASS OF 2016 ENSHRINEMENT CEREMONY

John Madden è stato scelto per presentare il suo QB ma, essendo ancora convalescente dopo l’intervento all’anca, non si è potuto presentare a Canton per la cerimonia. L’head coach ha preparato quindi un video e sul palco sono saliti insieme ai nipoti di Stabler Justin e e Jack Moyes anche diversi Hall of Famer nero-argento, il WR Fred Biletnikoff, il T Art Shell, il LB Ted Hendricks, il TE Dave Casper e il CB Willie Brown.

Nel sottostante video potete vedere la commovente scena del momento in cui Justin e Jack hanno sollevato il telo che copriva il busto del nonno.

Alla cerimonia erano presenti anche le figlie di Stabler, Kendra, Marissa e Alexa.

2016-08-06_HOF_Ken_Stabler_bust_Kendra-Marissa-Alexa

Da sinistra a destra: Kendra, Marissa e Alexa, le figlie di Ken Stabler, posano con il busto del QB. (Foto: Joe Robbins/Getty Images)

Potete trovare una trascrizione completa della parte di cerimonia dedicata a Stabler in questo articolo di Levi Damien.

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI

Uscirà presto un nuovo libro dedicato a Ken Stabler; è scritto da Mike Freeman e si intitola “Snake: The Legendary Life of Ken Stabler“.

E’ già possibile prenotarlo su Amazon (a prezzo minimo garantito) sia in versione cartacea che in versione ebook per Kindle.

Snake-Badasses-Cheating_is_encouraged

Altri due libri che vi suggerisco sono “Badasses: The Legend of Snake, Foo, Dr. Death, and John Madden’s Oakland Raiders” di Peter Richmond (versione cartacea/versione Kindle) e “Cheating Is Encouraged: A Hard-Nosed History of the 1970s Raiders” dell’ex giocatore dei Raiders Mike Siani (versione cartacea/versione Kindle)

CTE (Chronic Traumatic Encephalopathy)

Dopo la sua morte il cervello di Kenny Stabler è stato donato alla Boston University. Le analisi degli esperti hanno stabilito che il QB era affetto da CTE al terzo stadio, una patologia che si sta scoprendo essere molto comune tra i giocatori di football per via dei continui violenti impatti a cui sono stati sottoposti i loro cervelli durante la carriera.

George Atkinson, Art Thoms e George Buehler hanno comunicato, come gesto di solidarietà verso il compagno, che dopo la loro morte doneranno i loro cervelli alla Concussion Legacy Foundation perché possano essere studiati.

Bubba Smith, un altro ex Raiders degli anni 70 noto anche ai non appassionati di football per aver interpretato Moses Hightower in Scuola di Polizia, è morto nel 2011. Dopo la sua morte si è appreso che anche il DE era affetto dalla encefalopatia traumatica cronica al terzo stadio

LETTURE CONSIGLIATE

In questi mesi sono stati pubblicati tanti articoli su Stabler, ve ne segnalo alcuni tra i più interessanti:

TROFEI ALL’ASTA

Stabler desiderava che molti dei suoi trofei e ricordi della carriera da giocatore di football fossero messi all’asta.

E’ la Pristine Auction che si sta occupando di piazzare la collezione del QB ai collezionisti.

TRIBUTO

Un magnifico tributo trovato su Youtube

xxx

Annunci

2 thoughts on “Hall of Fame 2016 – Ken “Snake” Stabler – La gioia e i rimpianti

  1. Pingback: Raiders Training Camp 2016 – Day 12 e 13 – Arrivederci Napa | Raiders Italia

  2. Pingback: 2016 week 9 – Broncos at Raiders preview | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...