Raiders Training Camp 2016 – Day 6 – Who’s your favorite QB?

La Hall of Fame ha consegnato le giacche d’oro alla Classe 2016 ed è difficile parlare di Training Camp; prevale la tristezza per il fatto che Ken “Snake” Stabler non può godersi questo momento né scoprire il suo busto durante la cerimonia ufficiale.

I Raiders si sono allenati ancora una volta con le protezioni complete ed è stata la sessione più intensa del Training Camp 2016.

2016-08-04_WRs

I WR nero-argento durante il sesto giorno di Training Camp. (Foto: Raiders.com)

In questo articolo cercheremo di riepilogare i fatti salienti del sesto giorno di allenamenti. 

DAY 6 – INFORTUNI E ASSENZE

Sempre assenti Denico Autry (ancora nella PUP), SaQwan EdwardsColton Underwood. In  aggiunta anche il S Karl Joseph, il DT Leon Orr, il RB Taiwan Jones e il TE Clive Walford sono stati tenuti a riposo.

Walford era in uniforme pronto ad iniziare l’allenamento, ma poi è rientrato nella struttura coperta ed è tornato in campo in borghese insieme a Taiwan Jones solamente verso la fine dell’allenamento.

Come da politica della squadra non è stato diffuso il motivo delle assenze di questi giocatori.

Denico Autry si è allenato a bordo campo ma non sembra ancora pronto al rientro.

DAY 6 – NOTE

In assenza di Karl Joseph la maggior parte degli snap con le prime linee li ha giocati Dewey McDonald, e solo in alcune occasioni si è visto con i titolari l’ex Eagles Nate Allen. Sembrerebbe che lo staff consideri Nate Allen come backup FS e Dewey McDonald come backup SS.

Mike Tice aveva promesso che avrebbe fatto qualche sostituzione nella linea anche per far rifiatare i titolari, ed infatti hanno avuto un po’ più di spazio Matt McCants e Jon Feliciano.

DJ Hayden sta per il momento ricevendo commenti positivi per le sue prestazioni come slot CB, ma sarà necessario vederlo in partita per capire se davvero può raddrizzare la sua carriera. Giovedì l’ex first round pick ha bloccato un FG del nostro Giorgio Tavecchio in una sessione dedicata agli special team e lo ha virtualmente riportato in end zone.

Ancora giudizi positivi sull’undrafted rookie Jalen Richard: il RB continua a mostrarsi rapido nei movimenti e molto veloce. Durante l’allenamento è stato coinvolto in una rissa con Damontre Moore durante la quale è volato qualche pugno ed è dovuto intervenire Carr per separare i compagni.

In precedenza un altro acceso scambio di vedute aveva visto protagonisti Donald Penn e Ben Heeney. Diversi giocatori di attacco e difesa sono stati coinvolti nelle discussioni che sono seguite.

A Derek Carr piace vedere i suoi compagni metterci impegno ed energia, e questo a volte può sconfinare in qualche scambio di battute acceso, ma non si deve mai oltrepassare un certo limite perché come ha detto anche Del Rio la squadra si deve allenare con la stessa mentalità con cui affronterà le partite vere, e non si può correre il rischio di subire infortuni, penalità o addirittura espulsioni.

“To me, I like the chippiness. I love the competitiveness. They’re not doing it just because they don’t like somebody. They’re doing it because maybe they got the best of somebody or maybe they played a little too hard. We don’t want to hurt anybody. There’s a fine line when you get professional athletes out here. A lot of guys are trying to make the team, fighting for spots. There’s always going to be that fine line. Where do you draw it? If you don’t go hard enough, then maybe they think, ‘Oh maybe he doesn’t play hard, now he’s out.’ They don’t know. But the fights, that stuff can’t happen. To me, it’s not about the fights and people getting hurt — which I don’t want. It’s if that happens during a game, that’s a penalty, that’s an ejection. We can’t lose one person. That’s why if I’m the peacemaker, absolutely, I’ll take that role. I’ll let them go to a certain extent, get back in the huddle and go kick their butt. But when it comes time where it’s 30 seconds on the clock, now there’s 20 seconds on the clock, cause Coach Del Rio won’t stop the clock. He’s going to let it run and we’ve got to get the play off. It trains us for the games, but if I’m ever in there yelling at people or trying to get them to get back in the huddle, that’s why. Because I don’t ever want it to cost us something that we’ve worked so hard for.” [Derek Carr]

Per la prima volta durante il Camp sono state spese parole positive sul CB Dexter McDonald. I reporter hanno invece sottolineato che tra i ricevitori Max McCaffrey non sta facendosi notare né in positivo né in negativo, mentre Nathan Palmer non sembra all’altezza dei compagni di reparto.

Connor Cook è sembrato leggermente più in palla rispetto ai giorni scorsi.

Il video del giorno di Raiders.com è dedicato a Malcolm Smith.

LA GAG

Davanti ai microfoni si sono presentati, a fine allenamento, prima Khalil Mack e poi Derek Carr.

Quando la sessione di Mack stava per terminare, Carr mischiandosi ai reporter ha chiesto a Mack chi fosse il suo QB preferito… Mack ha risposto “Aaron Rodgers” ed è scoppiato a ridere; Carr ha ribattuto “A me piace Von”, riferendosi al LB dei Broncos a cui in tanti paragonano Mack.

Potete vedere il siparietto intorno al minuto 7:30 in questo video.

FONTI E LETTURE CONSIGLIATE

Fonti principali:

Letture consigliate:

Annunci

One thought on “Raiders Training Camp 2016 – Day 6 – Who’s your favorite QB?

  1. Pingback: Raiders Training Camp 2016 – Day 10 e 11 – Inizia la preseason | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...