Offseason Program 2016 week 9 – Mandatory minicamp

Si è conclusa con il minicamp obbligatorio di tre giorni l’ultima settimana dell’Offseason Program nero-argento.

2016-06-14_minicamp_Smith-Robertson-Amerson

Raiders minicamp 2016 – Sean Smith, Marcus Robertson, David Amerson. (Foto: Raiders.com)

I Raiders hanno messo sotto contratto l’ultimo giocatore scelto al Draft 2016 che ancora non aveva firmato, il LB/DE Shilique Calhoun.

Dopo il mini camp i veterani sono stati lasciati liberi, mentre i rookie si sono trattenuti per qualche giorno per partecipare a degli incontri che la NFLPA ha voluto per presentare loro la vita da professionisti.

Ora i Silver & Black andranno brevemente in vacanza in attesa di ritrovarsi per il training camp di luglio. Vediamo come è andata l’ultima settimana di allenamenti e la prima settimana di “vacanza”. 

TRANSAZIONI

Si trattava solo di una formalità visto che ormai il margine di trattativa per i rookie è molto limitato, ma è in ogni caso positivo che prima della pausa estiva anche l’ultimo rookie che mancava all’appello abbia messo la firma sul contratto.

Il LB/DE Shilique Calhoun, scelto al terzo round da Michigan State, ha formalizzato la sua accettazione del contratto offerto dalla squadra di McKenzie e Del Rio.

2016-06-17_Raiders_Shilique_Calhoun_contract

Shilique Calhoun – Round 3, Pick 12 (75) – firma il contratto. (Foto: Raiders.com)

MINICAMP

Gli assenti

La situazione riguardante gli assenti è rimasta invariata: Karl Joseph, Neiko Thorpe, Clive Walford e Neiron Ball hanno seguito gli allenamenti da bordo campo mentre Reggie Nelson, Roy Helu e Denico Autry sono rimasti all’interno della struttura. Si sono allenati senza limitazioni Mario Edwards Jr., Jimmy Hall e Malcolm Smith.

DJ Hayden si è leggermente infortunato ed è uscito dal campo zoppicando, ma sembra che non si tratti di nulla di serio.

L’OL coach Mike Tice ha subito un infortunio alla gamba e sta girando con un mezzo personalizzato con il suo nome e delle aggressive fiamme nero-argento.

2016-06-15_minicamp_Mike_Tice

L’OL coach Mike Tice è costretto all’immobilità per un infortunio alla gamba destra. (Foto: Raiders.com)

Dietro le quinte

Con l’assenza di Nelson e Joseph la prima linea nel reparto safety è formata da Nate Allen e Dewey McDonald, certamente una soluzione non ottimale.

Jaydon Mickens, Joe Hansley e DeAndre Washington sono stati provati come ritornatori. Lo ST coordinator Brad Seely per ora non è pronto a cambiare lo status quo; ha comunicato che in pole position per il ruolo di punt returner e kick returner ci sono ancora rispettivamente TJ Carrie e Taiwan Jones, ma il ruolo sarà alla fine assegnato a chi farà vedere le cose migliori in partita.

Anche questa volta vi riporto i link agli articoli scritti da Eddie Paskal per Raiders.com: Day 1, Day 2, Day 3.

Le tre gallerie fotografiche le trovate invece qui: Day 1, Day 2, Day 3.

Ed infine dei brevi video:

L’ultimo allenamento si è concluso in anticipo grazie al nostro Giorgio Tavecchio, che ha messo a segno un difficile FG da 55 yard tra i pali stretti. I compagni lo hanno festeggiato urlando “Giorgio! Giorgio!” come potete vedere nel filmato sottostante.

2016-06-16_minicamp_Giorgio_Tavecchio

Giorgio Tavecchio osserva il suo FG attraversare i pali. (Foto: Raiders.com)

INTERVISTE

La tre giorni del minicamp è stata aperta senza limitazioni ai media, ed alla fine di ciascuna giornata i reporter hanno potuto intervistare i coach ed alcuni giocatori; vediamo le dichiarazioni più interessanti.

Day 1: Hanno parlato l’head coach Jack Del Rio (video/parziale trascrizione), il LB Malcolm Smith (video/parziale trascrizione) e il DE Mario Edwards Jr. (video/parziale trascrizione).

Day 2: Hanno parlato lo ST coordinator Brad Seely (video/parziale trascrizione), il QB Derek Carr (video/parziale trascrizione) e il WR Amari Cooper (video/parziale trascrizione).

Day 3: Ha parlato l’head coach Jack Del Rio (video/parziale trascrizione).

Mario Edwards si è finalmente allenato senza limitazioni per la prima volta da quando è iniziato l’Offseason Program e certamente è stata per lui una liberazione. Il DE ha detto che è sempre stato fiducioso di poter recuperare in fretta dall’infortunio al collo, che ha definito “Just a sprain on my neck”.

“We knew exactly what it was, and I was ready, and I was just doing everything with the training staff to get back to where I needed to be so I could come out here and practice today.” [Mario Edwards Jr.]

Il primo giorno di mini camp Connor Cook ha giocato con la prima ondata di backup, mentre McGloin ha fatto il terzo QB. Jack Del Rio ha detto di non dare troppo peso alla cosa sia per quanto riguarda i QB che per le altre posizioni, questo periodo dell’anno è fatto per sperimentare e per mettere alla prova i giocatori. Il giorno successivo infatti McGloin era nuovamente il QB 2.

Certamente c’è tanto da lavorare, ma a Del Rio piace quello che  sta vedendo sul campo d’allenamento.

“I think when you look at our team right now, what I’m liking is how fast we’re playing. I feel like we’ve added team speed but we’re playing fast. We’re playing with more confidence and that’s critical. So, something we’re looking to develop, to play faster and faster, play smart and under control, be tough. But, that speed is really showing up.” [Jack Del Rio]

Del Rio ha confermato che alla squadra piace molto l’UDFA James Cowser e che il giocatore si sta impegnando molto per farsi notare. L’head coach ha inoltre sottolineato che Derek Carr e Amari Cooper sono sempre più affiatati e il concetto è stato ribadito anche dal QB e dal WR.

“I’m able to throw the ball a lot earlier, you know? I’m able to trust where he’s going to be at. I’m used to seeing his routes run a certain way. Those are things that take time, like we talked about last year. I forgot who asked, but it’s always going to take time getting that chemistry down. But, it’s nice to see all of the hard work in practice that we’ve had together paying off out here in practice and hopefully come August, September and through the season.” [Derek Carr]

“It’s comfort. I know with every route that I run, I know where Derek wants to go with the ball. I know how he wants to throw it. That will be the best words to describe it. […] It’s been a process, definitely. It doesn’t happen overnight. It’s communicating because you can’t run every route in one day. It’s just communicating and getting to know him and how he wants to throw the ball and things like that.” [Amari Cooper]

In chiusura di minicamp Del Rio, rispondendo ad una domanda su David Amerson e Sean Smith, ha voluto fare i complimenti ad un altro CB, il tanto criticato DJ Hayden, dicendo che sta avendo un’ottima offseason come slot CB.

“DJ Hayden had a really good spring. He really did. […] He has terrific foot quickness. He’s intelligent. Those things are definitely factors that help you in that slot.” [Jack Del Rio]

RIP RAIDER RON

La Raider Nation ha sofferto un lutto con la morte di Ron Rickard (Raider Ron), il tifoso che ha il record per il maggior numero di partite consecutive viste allo stadio. Rickard seguiva la squadra anche in trasferta, spesso finanziato da donazioni di altri fan che lo sostenevano anche nella lotta con l’epatite C.

Nel settembre 2012, raggiunto il traguardo delle 200 partite consecutive, Rickard era stato festeggiato anche dai Raiders, che avevano pubblicato un articolo sul sito ufficiale.

Nel dicembre 2014, in occasione della sua 246a partita consecutiva, Ron aveva avuto l’onore di accendere la fiaccola dedicata ad Al Davis.

Tanti i messaggi pubblicati sul web, e tra questi anche il saluto del LS Jon Condo.

ROOKIE TRANSITION PROGRAM

La NFLPA vuole dare ai rookie il benvenuto nella NFL con delle iniziative studiate per presentare loro la vita da professionisti ed aiutarli a comprendere meglio le loro responsabilità e le opportunità. Nella settimana successiva al mini camp si è quindi tenuto, nella sede di ogni squadra, il Rookie Transition Program.

Ad Oakland sono stati ospiti due ex Raiders che ora lavorano nei media, Bucky Brooks e Kirk Morrison.

Ecco un breve video riepilogativo…

… e qualche messaggio sui social media.

LETTURE CONSIGLIATE

Giorgio Tavecchio con il suo FG ha permesso ai Raiders di chiudere il mini camp in anticipo, ma il kicker italiano si trova la strada sbarrata da una leggenda nero-argento.

Sports Illustrated ha pubblicato un articolo sulla storia tra i Raiders e Janikowski.

“Once we got to the NFL, and I even lived with him my first two years, I mean, we had some moments where you’d wake up the next morning like, ‘Man, we’ve gotta quit this, you know? We’ve got to start focusing just on football.’ Thank God there wasn’t a whole lot of social media at the time and stuff like that.” [Shane Lechler]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...