Draft 2016 – Al secondo round i Raiders scelgono Jihad Ward

Con la scelta numero 44 (la numero 13 del secondo round) i Raiders hanno selezionato il DE da Illinois Jihad Ward.

NCAA Football: Heart of Dallas Bowl-Illinois vs Louisiana Tech

Il defensive lineman di Illinois Jihad Ward (17) in azione contro Louisiana Tech durante l’Heart of Dallas Bowl il 26 dicembre 2014. (Foto: Tim Heitman/USA TODAY Sports)

Come era successo lo scorso anno con la scelta di Mario Edwards Jr., anche quest’anno Reggie McKenzie ha fatto storcere il naso agli “esperti” ed ai tifosi. Con Mario Edwards il GM sembra aver avuto ragione visto che il DL ha fatto vedere buone cose prima di essere costretto a fermarsi per l’infortunio al collo. Vedremo come andrà con Ward. 

Non sapremo mai se Jaylon Smith e Myles Jack erano nella lista dei desideri di McKenzie. Non c’è voluto molto perché i due talenti da top 5, scivolati al secondo round per via dei brutti infortuni subiti, trovassero casa rispettivamente a Dallas (scelta numero 34 assoluta e numero 3 del round) e a Jacksonville (scelta numero 36 assoluta e numero 5 del round).

Scegliere a metà del primo round è dura, scegliere a metà del secondo round può essere frustrante; perlomeno questa è l’impressione di un tifoso non troppo esperto di college football. Nelle prime 10 posizioni del secondo round sono stati scelti i nomi più grossi scivolati fuori dal primo round: oltre a Smith e Jack sono stati presi i DE Emmanuel Ogbah (Oklahoma St.), Kevin Dodd (Clemson) e Noah Spence (Eastern Kentucky), il DT Chris Jones (Mississippi St.) e il LB Reggie Ragland (Alabama).

Quando è arrivato il turno dei Raiders certamente c’era ancora qualche “nome importante” come il RB Derrick Henry e i DT A’Shawn Robinson e Jarran Reed (Alabama), il LB/S Su’a Cravens (USC) e il CB Mackensie Alexander (Clemson), ma Reggie McKenzie ha percorso la sua strada, scegliendo un DE fisicamente imponente e atletico, ma certamente ancora grezzo.

Jihad Ward (6-5, 297 libbre) è sorprendentemente atletico nonostante la sua stazza e pur essendo certamente ancora molto grezzo avrà la possibilità di far ricredere i suoi critici (qui un report su di lui pubblicato su NFL.com). Al liceo giocava WR e DB poi quando ha iniziato a trasformarsi in un gigante è stato convertito prima in TE al Junior College e poi in DE. Nei due anni ad Illinois ha dimostrato di essere molto versatile, cosa che piace molto a Del Rio, e di poter giocare DE da entrambi i lati e anche DT.

Nel 2014 ha fatto registrare 51 placcaggi, 8.5 tackle for loss, 3 sack, 2 fumble forzati e 4 fumble ricoperti in 13 partite. Nel 2015 il suo rendimento è calato ed in 12 partite ha fatto registrare 53 tackle, 3.5 TFL, 1.5 sack, 1 fumble forzato e 1 fumble recuperato.

Al momento il defensive lineman dà il meglio di sé contro le corse, ma ha gli attributi fisici per migliorare anche come pass rusher.

Desta qualche preoccupazione la notizia di un possibile problema al ginocchio che potrebbe richiedere un intervento chirurgico.

Ward ha detto di aver avuto un problema al menisco del ginocchio destro all’inizio dell’ultima stagione al college, ma ha già fatto un intervento. Si è detto in ogni caso disposto a sottoporsi ad ulteriori esami qualora i medici nero-argento preferissero dare uno sguardo più approfondito.

“Somebody complain about food, I’ve been through it. Somebody complain about traveling, I’ve been through that. Somebody complain about not having a father, I’ve been through that. Somebody complain about violence or shooting, I’ve been through that too. I ain’t afraid of nothing. I’ve been through everything.” [Jihad Ward]

Potete leggere la storia di Ward in questo articolo scritto da Robert Mays per MMQB.

Nella conferenza stampa che ha chiuso la seconda giornata del Draft Jack Del Rio ha detto che Ward è imponente, atletico e può giocare diverse posizioni. Gioca con grande impegno e pur essendo diventato un defensive lineman solamente da pochi anni ha fatto esperienza in diversi ruoli della linea ed ha giocato contro buoni OL. I Raiders non lo considerano grezzo ma certamente sono consapevoli che deve lavorare su certi aspetti. Sono stati colpiti dal suo potenziale e credono che possa dare un buon contributo già nel suo anno da rookie.

Ward ha parlato con i reporter locali dopo essere stato scelto dai Raiders. Trovate qui la trascrizione di domande e risposte.

“I still act like I am in JUCO. I just keep grinding, keep staying uncomfortable, and staying uncomfortable is staying focused. If I do something good, don’t even worry about it; that’s in the past. What’s next? I just have the same mindset as I keep going. I don’t want to hear the good stuff that is coming out. I want to hear the stuff that I need to work on.” [Jihad Ward]

Qualche filmato di Ward lo trovate su draftbreakdown.com.

Annunci

10 thoughts on “Draft 2016 – Al secondo round i Raiders scelgono Jihad Ward

    • Scriverò un articolo dopo che mi riprendo dal Draft 🙂
      Las Vegas è una strada che Mark Davis fa bene a percorrere. Finiremo lì? Siamo ben lontani dal poterlo dire ma dobbiamo avere alternative se Oakland continua a fare il muro di gomma e se i Chargers si prendono anche tutto il 2017 prima di decidere tra Los Angeles e San Diego.
      Ci serve uno stadio, e anche se io preferisco gli stadi scoperti e di gran lunga preferisco che la squadra resti in California non possiamo aspettare in eterno che i politici di Oakland si diano una svegliata.
      A Las Vegas riempiremmo lo stadio senza dubbio, il problema principale (a parte la stupidaggine del gioco d’azzardo) è che è un mercato televisivo minore.

      Mi piace

  1. Pingback: Draft 2016 – Al terzo round i Raiders scelgono Shilique Calhoun | Raiders Italia

  2. Pingback: Draft 2016 – Day 3 picks: Cook, Washington, James, Alexander | Raiders Italia

  3. Pingback: Offseason Program 2016 – week 2 e 3 | Raiders Italia

  4. Pingback: Draft 2017 – Al terzo round i Raiders scelgono il DT Eddie Vanderdoes | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...