Free Agency 2016 – Aldon Smith rinnova con i Raiders

Anche se la fase più animata della Free Agency è durata solamente pochi giorni i Raiders continuano a muoversi per costruire una squadra competitiva. Lunedì è arrivata abbastanza inaspettata la notizia del rinnovo del contratto del LB Aldon Smith.

2016-04-04_Raiders_Aldon_Smith_contract

Il LB dei Raiders Aldon Smith firma il contratto. (Foto: Aldon Smith su Instagram)

Smith sta scontando una squalifica di un anno iniziata a novembre scorso ed i Raiders avevano fatto capire senza mezzi termini di voler continuare il rapporto con il giocatore, ma sembravano voler attendere prima di mettere un’offerta di rinnovo nero su bianco. Invece lunedì tutto si è svolto molto velocemente e dall’indiscrezione della presenza di Smith in sede si è arrivati in poco tempo alla conferma dell’accordo.

Il contratto sembrerebbe essere un biennale

La Free Agency 2016 dei Raiders ha regalato sorrisi ai tifosi nero-argento. Reggie McKenzie e Jack Del Rio si sono mossi bene, forti anche della grande disponibilità economica sotto il salary cap, e stanno costruendo una squadra giovane e ricca di talento. Manca ancora tanto per poter ritenere i Silver & Black una squadra “da titolo”, ma si stanno facendo passi nella giusta direzione.

Sono arrivati Kelechi Osemele, Bruce Irvin e Sean Smith, hanno rinnovato il contratto Donald Penn, Andre Holmes e il punter Marquette King e sono stati presi alcuni giocatori che daranno il loro contributo soprattutto negli special team. Il rinnovo di Aldon Smith regala a Del Rio e Ken Norton Jr. un altro ottimo pass rusher da affiancare a Khalil Mack e Bruce Irvin nella seconda parte della stagione e, si spera, nei tanto agognati playoff.

IL LUNEDI’ DI ALDON SMITH

La notizia della presenza di Aldon Smith nella sede di 1220 Harbor Bay Parkway è stata data dal sempre ben informato insider di ESPN Adam Schefter:

Poco dopo è stato lo stesso Aldon Smith a dare conferma postando su Instagram la foto che abbiamo inserito come immagine principale di questo articolo. A stretto giro di posta i Raiders hanno ufficializzato il rinnovo del contratto.

Sono poi iniziati a trapelare i dettagli del contratto:

Il contratto sulla carta dovrebbe prevedere una base di 11 milioni di dollari ed una serie di incentivi per sack e convocazioni al Pro Bowl che potrebbero portare il valore complessivo del contratto a 19.5 milioni di dollari. Secondo Mike Garafolo però gli importi sono riferiti a due anni pieni, mentre Smith salterà metà del primo anno di contratto per via della sospensione e non guadagnerà quindi l’intera somma.

Smith ha poi lasciato la sede senza che venisse indetta una conferenza stampa. D’altronde la squalifica prevede che il giocatore non possa avere contatti con la squadra, quindi la sua visita è durata il tempo necessario per siglare l’accordo.

COME SI E’ ARRIVATI AL RINNOVO

L’arrivo di Smith ad Oakland alla vigilia dell’esordio stagionale contro i Bengals nel 2015 aveva fatto storcere il naso a qualche osservatore (d’altronde il giocatore era stato tagliato dai 49ers dopo l’ennesimo problema con la legge). La mossa era stata accolta invece molto positivamente dai tifosi nero-argento e da buona parte della stampa locale, che aveva sottolineato l’ottimo lavoro fatto da McKenzie nello strutturare il contratto in modo da minimizzare il rischio di buttare soldi qualora la NFL avesse squalificato Smith.

Avendo saltato il training camp e la preseason, all’inizio della stagione il LB ha dimostrato di essere un po’ arrugginito, ma partita dopo partita è cresciuto tanto e oltre a mettere una grande pressione sul QB avversario si è comportato ottimamente anche contro le corse.

Quando la NFL ha fatto cadere la sua scure Smith sembrava pronto al salto di qualità ed aveva fatto registrare un sack in ciascuna delle ultime due partite giocate. La stagione si è interrotta dopo 9 partite (7 da titolare), 28 placcaggi, 3.5 sack e 3 passaggi deviati (stats).

Oltre al contributo sul campo, la presenza di Smith si è sentita anche nel gruppo. Il LB si è ambientato benissimo nello spogliatoio ed è ben voluto da tutti i compagni.

Le dichiarazioni fatte dai Raiders e da Smith dopo la notizia della sospensione lasciavano intendere che l’idea fosse quella di riprendere la collaborazione alla fine della squalifica.

Aldon has been a positive addition to the Raiders. He remains prominently in our long term plans and we will continue to support this member of our family as he gets the help that he needs. [Raiders]

First, I want to thank the Raiders, my teammates, the fans, our coaches and our owner for supporting me throughout all of this.
I am taking this time to work on myself and become the man I need to be, my team and organization needs me to be, and I know I can be.
I had lost my love for the game and it led me to some poor choices, but I am thankful to the Raider organization for believing in me this season and will continue to better myself and grow from my experiences. I look forward to rejoining the team next year. [Aldon Smith]

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, dice un vecchio proverbio, e quindi i tifosi non potevano che sperare che le cose andassero davvero così.

Inizialmente si riteneva che Smith sarebbe diventato ufficialmente un free agent a novembre, alla fine della squalifica, ma ad inizio Free Agency la NFL aveva precisato che in realtà le squadre potevano già metterlo sotto contratto.

Durante l’incontro dei proprietari, dei GM e degli head coach a Boca Raton, in Florida, sia McKenzie che Del Rio avevano ribadito che l’interesse per Smith era concreto ma che non c’era niente di imminente.

“The conversations have been good. Really, it’s encouraging him as a person to continue to get his life right. And if you’re going to commit to this thing, you have to go through some steps. And that’s what he’s going through right now.” [Reggie McKenzie, fonte Matt Maiocco, CSNBayArea.com]

“We’ve talked about it and thought about it and we’ll continue – I know Reggie said yesterday – we’ll continue to have conversations. He’s got work to do on his personal life. And it might make sense at some point, as long as he’s taking care of the things he needs to take care of, that he can return.” [Jack Del Rio, fonte Matt Maiocco, CSNBayArea.com]

Maiocco ha anche riportato la critica fatta da Del Rio alla politica della NFL che vieta ai coach di avere rapporti con i giocatori sospesi. Spesso i compagni e i coach sono un punto di riferimento per giocatori con problemi, e allontanare completamente dallo spogliatoio un giocatore sospeso potrebbe essere controproducente.

“It’s unfortunate that is the case because I think in a lot of cases, a lot of times, these young men could use some of that mentoring role from coaches. It’s not always about football. Sometimes we’re just helping men be good men. I think having that support system could be beneficial. I’m not the doctor here. I don’t make the rules.” [Jack Del Rio, fonte Matt Maiocco, CSNBayArea.com]

Fino a novembre Smith potrà avere contatti telefonici ogni due settimane solo con un dirigente dei Raiders appositamente incaricato. Questo contatto dovrebbe essere Lamonte Winston (director of player engagement).

Annunci

7 thoughts on “Free Agency 2016 – Aldon Smith rinnova con i Raiders

  1. Pingback: Free Agency 2016 – Reggie Nelson ai Raiders | Raiders Italia

  2. Pingback: Raiders Training Camp 2016 – Il roster – DIFESA e SPECIAL TEAMS | Raiders Italia

  3. Pingback: 2016 week 8 – Raiders at Buccaneers preview | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...