Raiders at Broncos preview

I Raiders (5-7) vanno in Colorado ad affrontare i Denver Broncos (10-2), rivali di Division e leader della AFC West.

I Silver & Black sono reduci da una bruciante sconfitta casalinga contro i Kansas City Chiefs che sembrerebbe aver sepolto le ultime speranze di accesso ai playoff anche se la matematica ancora non ha tagliato fuori la squadra di Jack Del Rio. Playoff o meno è imperativo continuare a lottare e migliorare in vista della prossima stagione.

season_matchups_2015_w14_Raiders-Broncos

I Broncos hanno battuto 17-3 i Chargers a San Diego ed hanno ottenuto la terza vittoria consecutiva da quando Brock Osweiler ha sostituito la stella cadente Peyton Manning dietro al centro (o “sotto” al centro, come ci ha spiegato il nostro ospite Luca Domenighini nel suo pezzo). Con Manning costretto a stare a guardare da bordo campo per colpa della fascite plantare, lo spilungone da Arizona State ha sfruttato l’occasione ed ha dimostrato di poter gestire l’attacco che l’head coach Gary Kubiak non poteva implementare del tutto perché non adatto alle caratteristiche della leggenda numero 18. Il gioco di corse è migliorato e col tempo arriverà anche l’affiatamento tra il nuovo QB e i ricevitori. Nel mentre l’arma in più di Denver continua ad essere la fortissima difesa, che guida le classifiche NFL in tante categorie, compreso per numero di sack messi a segno (41 totali, da 14 giocatori diversi).

Oltre alla possibilità remota di rincorrere il record positivo a fine stagione per la prima volta dal 2002, queste ultime 4 partite sono importanti anche per il raggiungimento di traguardi personali. I Raiders non hanno un ricevitore da 1000 yard dal 2005 (Randy Moss con 1005) e quest’anno potrebbero averne due (non accade dal 2001 con Jerry Rice e Tim Brown). Ad Amari Cooper bastano 80 yard per raggiungere quota 1000, mentre a Crabtree ne servono 240 e raggranellarne una sessantina a partita non sembra impossibile. A Latavius Murray bastano 149 yard per raggiungere le 1000 su corsa, cosa che ad Oakland non accade da 2010 quando Darren McFadden toccò quota 1157.

Altri traguardi personali per i Silver & Black li trovate in questo articolo.

INFORTUNI

I Raiders recuperano il C titolare Rodney Hudson e il backup CB Keith McGill. Una mano in più tornerà utile visto che un nuovo infortunio al ginocchio terrà fuori il S Nate Allen e probabilmente porterà all’utilizzo di TJ Carrie come S, con David Amerson e DJ Hayden titolari nel ruolo di CB. Neiron Ball probabilmente verrà messo nella IR visto che Del Rio ha confessato che l’infortunio è più grave del previsto. Inoltre dalla practice squad sarà promosso il DT Leon Orr, quindi bisogna liberare un posto nel 53-men roster.

Raiders_injury_report_2015_week14_Raiders

I Broncos hanno mezza squadra nella lista infortunati. Le assenze più significative saranno quelle del SS T.J. Ward e dell’ILB Danny Trevathan. Probabilmente Gary Kubiak deciderà di tenere a riposo anche il RB C.J. Anderson, mentre la situazione sembra meno grave per l’altro RB Ronnie Hillman, che sembra destinato a partire titolare.

Raiders_injury_report_2015_week14_Broncos

STATISTICHE

A guardare le statistiche di squadra appare subito chiaro che se Denver guida la AFC West ed è ad un passo dall’assicurarsi l’accesso ai playoff il merito è tutto della difesa. L’attacco, nonostante gli ottimi giocatori che compongono il roster, è a dir poco mediocre anche se capace di fiammate pericolosissime. Il passaggio da Manning a Osweiler ha ridotto considerevolmente il numero di turnover (17 intercetti in 9 gare per il numero 18, 3 in 4 gare per il numero 17) ed ha permesso a Ronnie Hillman e C.J. Anderson di vedere palla più spesso e ottenere migliori risultati. Nelle 9 partite da titolare di Manning la coppia Hillman-Anderson avava globalmente una media di circa 21 corse per 83.3 yard, mentre nelle 3 da titolare di Osweiler i numeri son saliti a 29 corse per 143.7 yard.

2015_w14_preview_stats_Raiders-Broncos

Dal punto di vista difensivo non c’è confronto fra le due squadre. La difesa arancione è nelle prime posizioni della classifica NFL in quasi tutte le categorie, mentre quella nero-argento ha offerto prestazioni altalenanti ed ha ancora molti aspetti su cui è necessario intervenire.

2015_w14_preview_stats_Raiders-Broncos_2

Come detto i Broncos guidano la NFL con 41 sack messi a segno da 14 diversi giocatori (9 Von Miller, 6.5 DeMarcus Ware, 4.5 Shaquil Barrett, e poi altri 21 da 11 compagni tra cui 3 da DB), indice del fatto che il DC Wade Phillips sa mischiare bene le carte e portare pressione sul QB con fantasia. I sack dei Raiders sono 29 e sono stati messi a segno da 13 giocatori diversi, di cui solo uno è un DB.

Vediamo i leader offensivi delle due squadre:

2015_w14_preview_Raiders-Broncos_payers_1

2015_w14_preview_Raiders-Broncos_payers_3

Per completezza, le statistiche di Brock Osweiler sono: 73/119 per 832 yard, 5 TD e 3 INT.

Da notare che i due migliori RB di Denver hanno portato palla per un totale di 281 volte e si sono divisi quasi equamente il carico, mentre i Raiders si sono affidati quasi esclusivamente a Latavius Murray che con le sue 199 corse per 851 yard è quarto nella NFL per numero di tentativi e per yard guadagnate. I Silver & Black hanno usato Murray come portatore di palla nel 70% delle occasioni (199/282).

2015_w14_preview_Raiders-Broncos_payers_2

2015_w14_preview_Raiders-Broncos_payers_4

Le statistiche complete per le squadre e per i giocatori le trovate qui: Raiders – Broncos.

INCROCI (GLI EX)

Abbiamo già elencato gli ex nell’articolo di preview delle prima partita tra le due squadre.

Altre connessioni come al solito nell’articolo di Raiders.com.

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

Dopo la vittoria nella partita della quinta settimana (ottava sfida di fila che vede uscire trionfanti i Broncos) la squadra di Denver ha accorciato le distanze ma i Raiders continuano a guidare la serie 59-49-2. In post season le squadre sono in perfetta parità: 1-1.

A Denver farà freddo, e allora per riscaldarci il cuore sfruttiamo l’occasione per dedicare lo spazio della “partita della settimana” alla vittoria sotto la neve per 25-24 del 28 novembre 2004.

2004-11-28_Raiders-Broncos_Ronald_Curry

L’immagine di Ronald Curry che fa la spettacolare ricezione ad una mano in end zone è ancora nitida nei ricordi dei tifosi nero-argento. Oltre alla ricezione da circo Curry mise le mani su altri 5 palloni, per un totale di 110 yard. Anche un altro ricevitore ebbe una giornata di grazia: Jerry Porter mise a statistica 6 ricezioni per 135 yard e ben 3 TD (video di highlight).

Ecco un video di circa 13 minuti che raccoglie il meglio della partita:

PRO BOWL

Charles Woodson e Marcel Reece sembrano quasi sicuri di avere un biglietto per il Pro Bowl, ma ci sono altri Raiders che lottano per un posto nelle squadre capitanate da Jerry Rice e Michael Irvin.

Se volete aiutare Carr, Cooper, Crabtree, Mack e compagni a conquistare il diritto a partecipare alla parata delle stelle potete votare qui.

LETTURE CONSIGLIATE

Questa volta nella sezione di letture consigliate vi presento due analisi sulla partita di domenica scorsa:

Vi segnalo anche un bel ritratto del leggendario QB Ken “The Snake” Stabler:

Annunci

5 thoughts on “Raiders at Broncos preview

  1. stasera è difficilissima…
    ma baratterei una vittoria coi broncos con tre sconfitte nelle ultime tre…

    dobbiamo riuscire a fare una grande prestazione sia in attacco che in difesa( non come al solito al 50%)

    le statistiche confermano cio’ che sappiamo:
    off oak 6 den 2
    s.t. 1-3 ( 1 pari) ( a proposito sono preoccupato per gli errori di janikowski..)
    off line 3-0
    def 0-9 (1 pari..intercetti)
    TO 0-1

    credo che la differenza la fara’ il confronto tra le linee..non tanto i qb o i wr…
    se la nostra off line riuscira’ a contenere il pass rush spaventoso dei broncos e se la nostra difesa riuscira’ a mettere pressione alla loro incerta off line allora abbiamo qualche possibilita’

    numeri che danno un poco di speranza:
    3rd% off 44 -34 (non sono cosi’ efficaci al terzo down)
    sacks subiti 18-27
    qb hits concessi 44-70
    penalita’ off 757/758 834 /780 ( sono fallosi in attacco)

    numeri che fanno paura:
    praticamente tutti quelli della difesa…

    go raiders !!!!!!

    Mi piace

  2. Leggevo questo:
    The Brockweiler is 3-0 as a starter but in those 3 games Denver has the 2nd highest 3 and out percentage in the league…

    Lo scrive Trey Wingo, non ho verificato

    Mi piace

    • coi broncos poi..:-)
      è stata veramente incredibile…è la conferma che non contano le yard che fai ma conta sfruttare le occasioni e fare i punti…
      per una volta abbiamo fatto meno errori di loro..

      mi associo per king e mack…ma anche per condo (finalmente un po’ di gloria anche per un LS …:-) )

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...