Chiefs at Raiders preview

I Raiders (5-6) escono da una poco convincente vittoria contro dei modesti Titans ed ora si trovano ad ospitare i Kansas City Chiefs (6-5), una squadra ben strutturata che con cinque vittorie consecutive si è portata in testa al gruppo dei pretendenti al posto da Wild Card per i playoff.

season_matchups_2015_w13_Chiefs-Raiders

La squadra di Andy Reid sembra costruita apposta per fare male ai Raiders. L’attacco ha nelle corse il suo punto di forza, ma non è il caso di sottovalutare il gioco aereo affidato alle mani di un ragioniere come Alex Smith, un QB mai spettacolare ma bravo a evitare di forzare i lanci in modo da ridurre al minimo il rischio di turnover. Con due armi come il WR Jeremy Maclin, arrivato in free agency da Philadelphia, e il TE Travis Kelce a disposizione Smith ha trovato una certa continuità. Non bisogna poi dimenticare la sua bravura nel capire quando è il caso di conquistare yard preziose correndo lui stesso (55 corse per 303 yard e 1 TD). I Chiefs hanno poi una difesa aggressiva che ha messo finora a segno 30 sack e 14 intercetti ed è stata capace di segnare 3 TD difensivi.

INFORTUNI

Derek Carr sta facendo molto bene sotto pressione, tanto che secondo PFF è uno dei QB più efficaci quando gli avversari blitzano. Non dispiacerà comunque al numero 4 nero-argento sapere che uno dei più pericolosi pass rusher della lega, Justin Houston, salterà la sfida per un problema al ginocchio. I Chiefs hanno sicuramente un “punto debole” al momento, ed è la linea offensiva che dovrà subire qualche modifica forzata dagli infortuni. Nelle ultime quattro vittorie la linea era rimasta invariata (Fisher, Allen, Morse, Duvernay-Tardif, Reid) ed aveva ben protetto Alex Smith e aperto buoni varchi per Charcandrick West e Spencer Ware. Il C Mitch Morse è però out per una commozione cerebrale, il LG titolare Ben Grubbs è stato messo in IR e il suo sostituto Jeff Allen è questionable per un infortunio alla caviglia. Il LT Eric Fisher non dovrebbe mancare nonostante i problemi al collo. Zach Fulton dovrebbe partire titolare come C e Daniel Munyer, chiamato il primo dicembre nella practice squad e aggiunto all’active roster il giorno dopo vista l’emergenza, potrebbe essere chiamato a dare il suo contributo in caso di necessità. Insomma, una linea rimaneggiata quella dei Chiefs, e il front seven dei Raiders dovrà essere bravo ad approfittarne.

Raiders_injury_report_2015_week13_Chiefs

La lista infortunati dei Raiders è per fortuna ancora una volta corta. Saranno out Neiron Ball e Keith McGill e a meno di sorprese saranno tenuti a riposo anche il C Rodney Hudson e il RB/KR Taiwan Jones. Anche Neiko Thorpe è in dubbio per un problema al ginocchio e se non dovesse farcela DJ Hayden recupererà una posizione nella depth chart e vedrà più spesso il campo come terzo CB dietro a David Amerson e TJ Carrie. L’eventuale assenza di Hudson si farà sentire soprattutto nei giochi di corsa, dove il suo contributo aveva permesso a Latavius Murray di trovare gli spazi giusti per superare il primo muro difensivo.

Raiders_injury_report_2015_week13_Raiders

STATISTICHE

A guardare solo le statistiche i Chiefs sono superiori ai Raiders sotto tanti aspetti. Si affidano tanto e bene ai propri RB (ed hanno ottenuto buoni risultati sia con il fenomeno Jamaal Charles che con i suoi due backup). La difesa come abbiamo detto è una delle migliori della NFL sia contro le corse che contro i passaggi. Non sarà facile segnare molti punti per i Raiders.

I Raiders sono più inclini a sfruttare il gioco aereo, e quando Musgrave lascia che Derek Carr utilizzi il suo cannone le yard si accumulano facilmente.

Nel 2015 Alex Smith solo in una partita ha superato le 300 yard (386 nella sconfitta contro i Bengals) e nelle 6 vittorie conquistate ha avuto una media di circa 225 yard a partita.

Derek Carr ha invece al suo attivo quest’anno ben sei partite sopra le 300 yard. Nelle 5 vittorie la sua media di yard su passaggio è stata di 323.4.

2015_w13_preview_stats_Chiefs-Raiders

I QB delle due squadre non potrebbero essere più differenti e ci sono alcune statistiche interessanti da sottolineare. Derek Carr come detto sta giocando molto bene sotto pressione tanto che quando gli avversari vanno al blitz lui ha un passer rating di ben 125.3.

Alex Smith dal canto suo si sta avvicinando al record di passaggi consecutivi senza intercetti. Per ora Smith è a quota 283 ed ha la quarta migliore striscia positiva nella storia della NFL; il record appartiene a Tom Brady (358 nel 2010) e a Smith mancano 76 passaggi senza intercetti per superarlo. Sicuramente i DB dei Raiders faranno il possibile perché questo non accada. Smith, secondo PFF, ha inoltre la più alta percentuale di yard guadagnate dopo la ricezione. Ben il 59.2% delle yard che ha messo a statistica sono merito dei suoi compagni.

2015_w13_preview_stats_Chiefs-Raiders_2

Vediamo i leader offensivi delle due squadre:

2015_w13_preview_Chiefs-Raiders_payers_1

2015_w13_preview_Chiefs-Raiders_payers_3

2015_w13_preview_Chiefs-Raiders_payers_2

2015_w13_preview_Chiefs-Raiders_payers_4

Le statistiche complete per le squadre e per i giocatori le trovate qui: ChiefsRaiders.

INCROCI (GLI EX)

L’head coach dei Raiders Jack Del Rio ha giocato LB per i Chiefs nel 1987 e 1988.

L’attuale RB coach dei Silver & Black Bernie Parmalee è stato TE coach dei Kansas City Chiefs per tre stagioni, dal 2010 al 2012.

Il C Rodney Hudson è stato acquisito dai Raiders come free agent quest’anno dopo 4 stagioni ai Kansas City Chiefs, che lo avevano selezionato nel secondo round (55° assoluto) del Draft 2011.

Il CB Neiko Thorpe ha passato la stagione 2012 tra practice squad e 53-men roster dei Chiefs, che lo avevano preso come undrafted free agent. Nel 2013 ha giocato le prime due partite di preseason prima di essere tagliato. Per lui in maglia rossa 5 placcaggi in 9 partite ufficiali giocate.

Il RG J’Marcus Webb è un altro ex dei Kansas City Chiefs. Preso come unrestricted free agent nel 2014 è stato tagliato alla fine della preseason.

Il S Tyvon Branch è passato ai Chiefs dopo 7 anni ad Oakland, gli ultimi due molto sfortunati visti gli infortuni. I Raiders lo avevano selezionato nel Draft 2008 al quarto round (100° assoluto).

Il S Ron Parker ha fatto brevemente parte della practice squad e poi del 53-men roster dei Raiders. Per lui 3 partite nel 2011.

Non è un ex, ma vale la pena citarlo… l’assistant ST coach dei Chiefs Brock Olivo dal 2009 al 2011 è stato l’HC dei Lazio Marines e della nazionale italiana, il Blue Team.

Come al solito trovate altri incroci e curiosità nell’articolo settimanale di Raiders.com.

L’ANELLO DELLA HALL OF FAME

Domenica sera finalmente il WR Tim Brown riceverà al Coliseum l’anello della Hall of Fame. La leggenda dei Silver & Black e Hall of Famer con la classe 2015 potrà finalmente ritenere concluso il lungo cammino che lo ha portato nell’olimpo del football.

Hall_of_Fame_ring

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

Sono i Chiefs a guidare la serie contro i Raiders, sia nella regular season (56-51-2) che nella postseason (2-1).

Nata come Dallas Texans nel 1959, la squadra di Lamar Hunt ha esordito nella American Football League nel 1960 e nel 1963 si è trasferita in Missouri diventando Kansas City Chiefs. La rivalità con i Raiders si è accesa nella seconda metà degli anni 60, quando le due squadre si contendevano la AFL West e l’egemonia nella lega. Sono tante le immagini storiche che sottolineano questa rivalità – o forse dovremmo dire questo odio sincero fra le due squadre – che sarebbe difficile e limitante rimandarvi ad una sola partita. Ho scelto quindi di presentarvi due fantastici documentari realizzati da Chiefs Kingdom e pubblicati lo scorso anno sul sito dei Chiefs. Vi suggerisco di non perderli assolutamente!

La prima parte è relativa alla rivalità negli anni 60.

La rivalità tra le due squadre è anche l’oggetto dei ricordi di due leggende come Bobby Bell (LB dei Kansas City Chiefs) e Art Shell (T degli Oakland Raiders). I due Hall of Famer sono intervenuti a Talk of Fame Sports Network.

La seconda parte del documentario è invece incentrata sul periodo in cui alla guida dei Chiefs c’era Marty Schottenheimer (1989-1998)… quest’uomo odia i Raiders come pochi al mondo! In questa parte potrete vedere anche Marcus Allen consumare la sua vendetta personale contro Al Davis vestendo la maglia rossa dei rivali storici e giocando a livelli altissimi ogni volta che i Chiefs sfidavano i Raiders.

ROOKIE OF THE WEEK

Ancora una volta Amari Cooper conquista il titolo di rookie della settimana. Il premio è assegnato dai fan tramite una votazione sul sito della NFL, ed è la terza volta che il WR da Alabama viene scelto nelle ultime 6 settimane.

Per lui contro i Titans 7 ricezioni per 115 yard.

In totale, in queste ultime 6 settimane, per ben 4 volte il rookie della settimana veste il nero-argento. Oltre a Cooper anche Mario Edwards Jr. è stato incoronato dai tifosi.

2015_w13_preview_rookie_of_the_week

CLUTCH PERFORMER OF THE WEEK

Cooper non è l’unico tra i Silver & Black ad essersi aggiudicato un riconoscimento per la prestazione in campo. Per la seconda volta quest’anno il QB Derek Carr è stato votato Clutch Performer of the Week dai fan. I votanti hanno premiato il passaggio di Carr per Seth Roberts che ha portato al TD della vittoria contro i Titans.

Carr era stato votato Clutch Performer of the Week nella seconda settimana. Anche in quella occasione era stato un TD pass per Seth Roberts a decidere la partita contro i Ravens.

2015_w13_preview_clutch_performer_of_the_week

Visto che parliamo di Derek Carr, il QB è al numero 8 nella classifica dei migliori QB della NFL secondo Steve Palazzolo di PFF.

LETTURE CONSIGLIATE

Come sapete mi piacciono i ritratti dei giocatori, quindi ve ne propongo alcuni interessanti. Da notare che abbiamo nelle due squadre due rookie che vivranno una esperienza uguale e opposta… il LB nero-argento Ben Heeney è nativo del Kansas e tifoso dei Chiefs, il CB di Kansas City Marcus Peters è di Oakland e tifava i Raiders.

Annunci

11 thoughts on “Chiefs at Raiders preview

  1. l’altro giorno hai scritto che avevi sensazioni positive per domani..
    io a leggere l’articolo( esauriente ed interessante come al solito) e a comparare le statistiche come faccio ogni volta ,sono sempre piu’ preoccupato…:-)

    i numeri dei chiefs che mi spaventano sono:
    6th attacco e 7th difesa
    TO +12 ( noi -1)
    han vinto le ultime 5

    quelli che mi danno un po’ di speranza sono:
    3rd % 37 ( non altissima..noi 45)
    FG +50 % 43 (bassa… noi 75)
    sacks subiti 35 ( noi 14)
    qb hits 58 (noi 38)

    insomma come hai scritto giustamente tu il punto debole è la linea offensiva,dobbiamo aggredirla e far uscire al piu’ presto il loro attacco dal campo o non farlo avvicinare troppo alla nostra end zone,dato che il loro kicker da lontano fa’ fatica.
    in difesa sono molto forti, sara’ indispensabile sfruttare ogni occasione,l’unica loro debolezza difensiva sono le penalita (667 yards /705 plays ) per una volta noi meglio (!) 623/751

    comparazione statistiche
    off oak 4 kc 4
    s.t. 2/3
    o.l. 2/1
    def 1/9 (purtroppo..)
    TO 0/1

    Liked by 1 persona

  2. domani è una domenica cruciale …
    le squadre in lotta per le wc afc si scontrano tra di loro a parte i jets
    kc at oak
    hou at buf
    ind at pit
    nyj at nyg
    se dovessero vincere oak buf ind nyg (ideale)la classifica sarebbe:
    ind 7/5
    kc oak hou nyj pit buf 6/6 (!!!)

    purtroppo attualmente,calcolando il record degli avversari noi abbiamo il calendario piu’ impegnativo:
    oak -pit-hou-nyj-buf-ind-kc ( dal peggiore al migliore)
    l’unica cosa buona è che ne abbiamo 3 in casa su 5 (come buf e kc)
    se non li battiamo entrambe le volte credo proprio che i chiefs si prenderanno una delle 2 wc

    Mi piace

  3. ho letto di carr al numero 8
    calcolando che è al secondo anno e che davanti ha ovviamente solo mostri sacri,non possiamo che essere felici e fiduciosi che ci possa portare a grandi risultati nei prossimi anni…(oltretutto mi è anche simpatico )
    io farei anche un monumento alla nostra off line che ha permesso di raggiungere questa posizione.

    Mi piace

  4. addio playoff…
    d’altronde è giusto cosi’…non siamo abbastanza forti..troppi errori…
    purtroppo avevo ragione ad essere preoccupato
    quando abbiamo incontrato delle squadre in lotta per i playoff abbiamo sempre perso (a parte coi jets che pero’ han giocato tutta la partita col qb di riserva)
    qualcosa vorra’ dire

    cerchiamo di vincerne ancora almeno un paio (durissima..)

    go raiders !!!

    Mi piace

  5. Pingback: Jon Condo in IR, Thomas Gafford nuovo LS, Larry Pinkard nella PS | Raiders Italia

  6. Pingback: Raiders at Chiefs preview | Raiders Italia

  7. Pingback: Raiders 2015 – Una stagione tra alti e bassi | Raiders Italia

  8. Pingback: 2016 week 6 – Chiefs at Raiders preview | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...