Week 10 – Vikings 30 – Raiders 14 – I Vichinghi saccheggiano Oakland

NOTA: una versione compressa di questo articolo è pubblicata su Huddle Magazine.

I Raiders (4-4) non possono più permettersi passi falsi se vogliono ancora sperare nei playoff. Nonostante la sconfitta dei Broncos la vetta della AFC West sembra fuori portata visto che i Silver & Black sono 3 vittorie e mezzo dietro a Denver, quindi bisogna lottare per un posto da Wild Card e non perdere terreno rispetto a Bills, Jets e Steelers. In città arrivano i Vikings (6-2), poco spettacolari ma decisamente concreti, soprattutto in difesa. La squadra del Minnesota approfittando dei due passi falsi di Green Bay si ritrova inaspettatamente alla guida della NFC North con un record identico a quello dei Packers e vuole vincere ad Oakland per consolidare la sua posizione in classifica prima di andare ad affrontare proprio la squadra di Aaron Rodgers.

2015_w10_Vikings-Raiders_Latavius_Murray

La difesa dei Minnesota Vikings circonda il RB degli Oakland Raiders Latavius Murray (28). (Foto: Vikings.com)

INATTIVI

Vikings: QB Taylor Heinicke, CB Josh Robinson, LB Eric Kendricks, C Nick Easton, DT Kenrick Ellis, T Jeremiah Sirles, DE Justin Trattou

Raiders: CB Dexter McDonald, RB Roy Helu Jr., LB Neiron Ball, C Rodney Hudson, OL Matt McCants, WR Rod Streater, TE Gabe Holmes

Una assenza importante per parte: i Vikings devono fare a meno del MLB Eric Kendricks (42 placcaggi e 4 sack), i Raiders devono rinunciare al cervello della linea offensiva, il C Rodney Hudson.

La settimana scorsa il QB di Minnesota Teddy Bridgewater e il RB di Oakland Latavius Murray sono stati costretti a lasciare il campo dopo aver subito una commozione cerebrale; entrambi hanno superato i controlli e possono partire titolari.

I Raiders recuperano Nate Allen, attivato dalla IR/Designated for Return list in cui era finito per l’infortunio al ginocchio subito nella partita inaugurale.

LA PARTITA

Tira vento ad Oakland, e questo potrebbe influire sull’esito della partita. Bridgewater guida i suoi in un drive senza forzature e sfruttando una Defensive Pass Interference da 32 yard di DJ Hayden e un errore di copertura di Khalil Mack in 8 giocate mette la palla nelle mani del suo backup TE Rhett Ellison per il TD del 7-0 (VIDEO).

NFL: Minnesota Vikings at Oakland Raiders

Il TE dei Minnesota Vikings Rhett Ellison (85) segna il primo TD della partita superando Charles Woodson (24). (Foto: Cary Edmondson/USA TODAY Sports)

Il primo drive offensivo dei Raiders è un bruttissimo three-and-out. Due corse di Murray per un totale di 4 yard e un incompleto lanciato da Carr sotto pressione e King deve mettersi al lavoro da presto con un punt da 41 yard.

La difesa nero-argento riesce ad avvicinarsi a Bridgewater ma il QB è bravo a liberarsi del pallone per tempo. I Vikings arrivano fino alle 34 di Oakland quando finalmente sul terzo e 9 Mario Edwards riesce a mettere a segno il primo sack della partita e a portare gli avversari fuori dalla distanza da FG. Jeff Locke calcia via la palla che finisce in end zone per il touchback che permette ai Raiders di partire dalle proprie 20.

Dopo lo scampato pericolo Derek Carr torna in campo per raddrizzare la partita ed invece commette un errore che rischia di comprometterla. Il primo lancio è deviato dalla difesa, il secondo e il terzo sono completi corti per Amari Cooper e Clive Walford, il quarto è dritto nelle mani del CB Terence Newman, che legge bene le intenzioni del QB e riporta l’intercetto 4 yard fino alle 41 di Oakland (VIDEO).

Un passaggio corto di Bridgewater per Mike Wallace viene trasformato dal ricevitore in un guadagno di 22 yard che porta i Vikings nella red zone. Segue una corsa di Peterson che con un bel cambio di direzione manda a vuoto la difesa e guadagna 17 yard prima di essere fermato sulle 2 dal solito Charles Woodson. Dopo che Peterson non sfonda via terra, Bridgewater prova con i passaggi e trova il TE (e chi altri) Kyle Rudolph LIBERISSIMO in end zone ma il numero 82 droppa un sicuro TD. I Raiders si meriterebbero di essere sotto di 14 e invece dopo il FG di Blair Walsh il risultato è 10-0 Vikings.

Dopo un bel ritorno da 37 yard di Taiwan Jones i Raiders ripartono dalle proprie 40 ma l’attacco è anemico e dopo tre giochi e due penalità offensive King va nuovamente al punt a cavallo tra primo e secondo quarto.

A inizio drive i Vikings macinano yard e guadagnano tre primi down in quattro giochi grazie ad una corsa da 10 yard del WR Stefon Diggs, una da 11 di Adrian Peterson e, dopo un’altra corsa da 7 yard del RB, grazie ad un passaggino di Bridgewater per il numero 28 che Peterson trasforma in un guadagno di 16 yard con la complicità della difesa di Oakland. Minnesota arriva sulle 20 ma la molle difesa limita ancora una volta i danni e Walsh calcia il FG del 13-0.

Finalmente l’attacco nero-argento si dà una svegliata. Carr trova Cooper per un guadagno di 15 yard, Olawale ne aggiunge 4 con una corsa e poi il QB completa per Crabtree per altre 13 e un nuovo primo down. Latavius Murray si carica la difesa sulle spalle e con una spinta della sua linea d’attacco guadagna 14 yard (VIDEO). Con un po’ di fatica i Raiders entrano nella red zone, e Carr lancia il suo primo TD pass della partita trovando Clive Walford in end zone: 13-7 Vikings (VIDEO).

2015_w10_Vikings-Raiders_Clive_Walford_TD

Il TE dei Raiders Clive Walford (88) segna il primo TD della partita dei Silver & Black. (Foto: Raiders.com)

I Vikings vanno contromano e perdono yard prima di andare al punt. Bridgewater soffre la pressione e subisce due sack, uno da Curtis Lofton e uno da Khalil Mack, inframezzati da una corsa per perdita di yard di Peterson.

Finalmente Carr sfida il vento e lancia lungo per Cooper, la ricezione del rookie è difficile ma l’asse AC/DC porta a casa 38 preziosissime yard (VIDEO). I Raiders faticano quando giocano schemi conservativi, ma quando Musgrave pemette a Carr di lanciare lungo si accende la scintilla. Sul terzo e 8 dopo il two-minute warning il numero 4 trova Andre Holmes in end zone per il TD da 34 yard che vale il sorpasso: 14-13 Raiders (VIDEO).

2015_w10_Vikings-Raiders_Andre_Holmes_TD

Il WR nero-argento Andre Holmes (18) riceve il TD pass di Derek Carr e porta in vantaggio i Raiders. (Foto: Raiders.com)

La partita sembra arrivata ad una svolta per i Silver & Black, invece l’entusiasmo dei tifosi si spegne in un lampo. Janikowski calcia uno squib kick che Cordarrelle Patterson fatica per un attimo a controllare, ma poi il numero 84 mette il turbo e sfruttando i blocchi dei compagni ritorna il kickoff 93 yard e segna il suo primo TD della stagione. Il vantaggio dei Raiders è durato la bellezza di 13 secondi, e dopo il PAT di Walsh i Vikings riprendono in mano la partita: 20-14.

2015_w10_Vikings-Raiders_Cordarrelle_Patterson_kickoff_ret_TD

Il returner dei Vikings Cordarrelle Patterson (84) gela gli entusiasmi dei Raiders tiportando il kickoff in end zone. (Foto: Vikings.com)

I Raiders hanno 1:35 per rispondere ma sono ancora scossi dal ritorno di Patterson. Carr lancia tre volte per il TE Mychal Rivera ottenendo un completo per perdita di yard, un incompleto e una ricezione con fumble. Rivera è fortunato a recuperare la palla e King va al punt.

I Vikings non forzano, il loro scopo è arrivare a distanza da FG. Blair Walsh prova un FG da 53 yard allo scadere ma lo sbaglia. Si va a riposo con Minnesota in vantaggio di 6.

Latavius Murray non riesce a correre contro la solida difesa dei Vikings. Carr subisce il primo sack dopo due partite ma si riprende per completare su un terzo e 13 un lancio da 15 yard per Crabtree. Dopo due corse di Murray il QB cerca ancora Crabtree per convertire il terzo down. Terence Newman per poco non intercetta nuovamente Carr e dopo altri due giochi è di nuovo il turno di Marquette King. Il punt viaggia 48 yard e viene fermato da Korey Toomer sulle 3 di Minnesota.

2015_w10_Vikings-Raiders_Korey_Toomer_special_teams

Lo special teamer dei Raiders Korey Toomer (54) ferma il punt di Marquette King sulle 3 dei Vikings. (Foto: Raiders.com)

I Vikings con le spalle al muro si affidano ad Adrian Peterson che con 3 corse consecutive guadagna 11 yard sufficienti a chiudere il down. L’attacco aereo di Minnesota mostra tutta la sua pochezza e Bridgewater deve sempre guardarsi dai pass rusher visto che fatica a trovare ricevitori liberi. Il QB è bravissimo a evitare sack, ma dopo tre azioni di passaggio Locke deve calciare il punt.

I Raiders guadagnano a piccoli passi due primi down e arrivano fino a metà campo, ma la difesa avversaria inizia a far sentire un po’ di pressione su Carr fino a mettere a segno un altro sack con Linval Joseph che porta ad un terzo e 20 che Carr non converte. A vedere le tracce corse da tutti i ricevitori nero-argento non ce n’è uno che fosse più profondo di 10-12 yard. Carr completa per Olawale che viene fermato dopo 8 yard. King va al punt che Marcus Sherels riporta 9 yard fino alle proprie 19.

Khalil Mack ha Bridgewater tra le sue grinfie ma ancora una volta il QB sfugge al sack e si libera della palla. In chiusura di un noiosissimo terzo quarto Bridgewater sfugge ad un altro sack e sfruttando il posizionamento sbagliato della difesa guadagna 18 yard. All’inizio di ultimo quarto Norv Turner chiama 4 corse di Peterson; le prime tre portano a guadagni di 13, 8 e 15 yard anche grazie ai placcaggi mancati dalla difesa, l’ultima corsa porta a una perdita di 2 yard. Peterson guida la NFL sia nella categoria “corse da 10+ yard” sia in quella “corse per perdita di yard” ad indicare che non ci sono mezze misure. Aldon Smith lascia sul posto il RT T.J. Clemmings e mette a segno un altro sack che manda in stallo il drive degli ospiti. Dopo che Peterson guadagna solo 8 yard sul terzo e 18 Blair Walsh si schiera per un FG da 39 yard che viene bloccato da Keith McGill.

2015_w10_Vikings-Raiders_Keith_McGill_blocked_FG

Il backup CB dei Raiders Keith McGill (39) blocca un FG dei Vikings. (Foto: Raiders.com)

I Raiders non sfruttano l’occasione e in tre giochi rendono palla ai Vikings. Il punt da 50 yard di King viene riportato da Sherels appena fuori dalle 20.

I Vikings sfruttano la nuova occasione concessa da Oakland e consumano più di 5 minuti prima di calciare il FG da 34 yard che porta il risultato sul 23-14. Nel drive è da sottolineare un placcaggio fallito di Nate Allen che permette a Stefon Diggs di trasformare un passaggio corto in una ricezione da 37 yard (VIDEO).

Con poco tempo a disposizione e due segnature da recuperare i Raiders abbandonano le corse e si affidano a Derek Carr. Inizialmente il QB distribuisce bene palla senza forzare. Rivera per 5 yard, Cooper per 17, Crabtree per 22, Murray per 8, Roberts per 5. Inutile dire che i Vikings concedono ricezioni corte per proteggere il profondo. Carr sfrutta un varco e corre fino alle 11 di Minnesota, poi cerca Andre Holmes in end zone. Il WR, ben coperto dal solito Terence Newman, non riesce a controllare la palla e il CB mette a segno l’intercetto che chiude la partita (VIDEO).

NFL: Minnesota Vikings at Oakland Raiders

Il CB dei Minnesota Vikings Terence Newman (23) intercetta un passaggio in end zone destinato al WR degli Oakland Raiders Andre Holmes (18). Foto: Kyle Terada/USA TODAY Sports)

Ai Vikings basterebbe conquistare un primo down per inginocchiarsi, ma Adrian Peterson con un cambio di direzione sfugge a Neiko Thorpe e si fa tutte le 80 yard che lo separano dalla end zone. E’ il TD del 30-14 (VIDEO).

2015_w10_Vikings-Raiders_Adrian_Peterson_80_yard_TD

Il RB dei Vikings Adrian Peterson (28) semina la difesa dei Raiders e segna un TD da 80 yard. (Foto: Vikings.com)

Nel tentativo di rendere meno amara la sconfitta Carr regara qualche ricezione a Rivera e Olawale ma il tempo si esaurisce a 10 yard dalla end zone.

2015_w10_Vikings-Raiders_Seth_Roberts

Il WR dei Raiders Seth Roberts (10) non riesce a rimanere in campo per completare la ricezione nel finale di partita. (Foto: Raiders.com)

CONCLUSIONI

La difesa dei Vikings è forte. Di questa squadra non parla nessuno ma è molto interessante e anche questa volta ha confermato la sua solidità. La forza di Minnesota è Adrian Peterson e la difesa, ma Bridgewater è bravissimo a non forzare i lanci, sa sfuggire alla pressione e lanciare in tribuna quando serve. I Vikings sono la rivelazione silenziosa di questa stagione, la squadra che vince tra l’indifferenza dei media.

La difesa ha coperto bene le armi a disposizione di Derek Carr, impedendo per quasi tutta la partita al QB nero-argento di tentare lanci lunghi. Lo ha forzato a lanciare corto ed ha sfruttato la grande mobilità e la bravura nei placcaggi dei giocatori, attenti soprattutto a non concedere yard dopo la ricezione.

I Raiders hanno fatto un salto indietro e sono stati raggiunti al secondo posto nella Division dai Kansas City Chiefs, ora anch’essi in lotta per i due posti da Wild Card. La difesa ha marcato bene (tranne i TE – vedi drop in end zone di un dimenticato Kyle Rudolph) e messo pressione al QB avversario. Mario Edwards migliora di partita in partita (VIDEO). Ci son stati però anche tantissimi errori di posizionamento e sugli angoli di placcaggio che hanno permesso a Adrian Peterson di correre per oltre 200 yard.

Dopo un inizio brutto i Raiders si erano rimessi in carreggiata ribaltando il risultato sul finale del primo tempo, con la consapevolezza di avere la palla in attacco all’inizio del secondo. E invece uno squib kick giocato malissimo ha permesso ai Vikings di spegnere gli entusiasmi dopo pochi secondi. La squadra è sembrata piatta per quasi tutta la partita, nessuna scintilla a parte i due lanci lunghi per Cooper e Holmes. Murray ha faticato a trovare il ritmo visto che è stato coinvolto molto poco e non ha potuto aiutare la squadra come sarebbe stato necessario per costringere la difesa ad avvicinarsi alla LOS e aprire spazi sul profondo per Cooper e gli altri ricevitori.

In definitiva, come si dice in questi casi, i Silver & Black sono stati outcoached and outplayed

STATISTICHE

Teddy Bridgewater ha fatto il compitino ed era tutto quello che gli era richiesto fare: 14/22 per 140 yard e 1 TD.

Non c’è stato un ricevitore protagonista, nessuno ha toccato palla più di due volte. Stefon Diggs è stato invisibile ma grazie al placcaggio mancato di Nate Allen ha raggiunto 46 yard con due ricezioni.

Adrian Peterson ha corso 26 volte per 203 yard (7.8 di media) e 1 TD (VIDEO) e anche se eliminassimo dal totale la corsa da 80 yard rimarrebbero comunque 123 yard (4.9 di media).

Derek Carr non ha trovato spazi e in un paio di occasioni ha forzato troppo. Il QB ha concluso con 29/43 per 302 yard, 2 TD e 2 INT.

Latavius Murray come detto è stato usato troppo poco: 12 corse per 48 yard (4.0 di media).

Amari Cooper con 5 ricezioni per 79 yard continua ad accumulare yard ma questa volta i Vikings lo hanno limitato impedendogli di esprimersi al meglio dopo la ricezione.

Le penalità hanno contribuito ad affossare i Raiders: 8 per 82 yard contro le 3 per 15 yard dei Vikings.

Nei terzi down meglio i Raiders con il 50% di conversioni (7 su 14) contro il 36% dei Vikings (4 su 11)

LA PAROLA AI PROTAGONISTI

Annunci

3 thoughts on “Week 10 – Vikings 30 – Raiders 14 – I Vichinghi saccheggiano Oakland

  1. è sempre un emozione ( che si accompagna a gioia o sofferenza a seconda dei casi) rileggere i tuoi precisi resoconti delle partite…

    son d’accordo su tutto…
    male la squadra,male i coach…
    incredibili gli errori sul ritorno di kickoff e sul fatto di lanciare(correggimi se sbaglio)quasi sempre sul ricevitore marcato da newman
    ora è durissima,ma ci dobbiamo provare…pero’ se vogliamo meritarci i play off non dobbiamo piu’ perdere occasioni come coi bears o con gli steelers

    ora abbiamo perso pure smith…

    Mi piace

    • Grazie mille per i complimenti!
      Sarà durissima e la squadra non è abbastanza matura ancora, ma finché la matematica ci darà una possibilità è imperativo provarci.
      Smith non è sostituibile da chi c’è in rosa. Credo che prenderanno di nuovo Shelby Harris dalla practice squad ma poi come decideranno di schierarsi? Riportare Mack LB sarebbe forse la cosa più giusta… ciò che TUTTI i tifosi si augurano… ma che lo facciano ho qualche dubbio

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...