Week 5 – Broncos 16 – Raiders 10 – Parola alle difese

NOTA: questo articolo è stato scritto originariamente per essere pubblicato su Huddle Magazine. Il testo dell’articolo è esattamente lo stesso, l’unica differenza è l’impaginazione e l’aggiunta di alcuni link.

I Raiders (2-2) tornano ad Oakland dopo due trasferte per affrontare gli imbattuti Broncos (4-0). Peyton Manning non è certamente quello di un paio d’anni fa, ma la difesa di Denver è prima nella NFL per minor numero di yard concesse e per sack realizzati. La difesa dei Silver & Black è invece penultima nella lega, e servirà sicuramente uno sforzo maggiore per cercare di vincere la partita contro i rivali di Division.

Charles Woodson ha compiuto 39 anni questa settimana, gioca nella NFL da 18 e ancora non ha messo a segno un intercetto su Peyton Manning, suo compagno di Draft nel 1998. Come regalo di compleanno ha espresso il desiderio di terminare questa striscia negativa.

2015_w05_Broncos-Raiders_Charles_Woodson

Il S dei Raiders Charles Woodson (24) ritorna il primo intercetto della giornata contro i Broncos. (Foto: Raiders.com)

INATTIVI

Broncos: T Ty Sambrailo, G Shelley Smith, WR Cody Latimer, QB Trevor Siemian, DE Kenny Anunike, LB Lerentee McCray, CB Lorenzo Doss

Raiders: CB Dexter McDonald, RB Taiwan Jones, OL Jon Feliciano, OL Matt McCants, DT Justin Ellis, WR Rod Streater, DL Denico Autry

I Broncos ritrovano il DE Derek Wolfe, al rientro dalla squalifica, e per fare spazio nel roster hanno tagliato il TE/FB James Casey. I Raiders dal canto loro hanno tagliato il S Taylor Mays, ormai da due partite confinato solo ed esclusivamente negli special team, ed hanno promosso dalla practice squad per la seconda volta il rookie S Tevin McDonald.

Venerdì il CB/S dei Raiders TJ Carrie era stato dichiarato out per un infortunio al petto che lo aveva costretto a saltare tutti gli allenamenti; sabato lo stato del giocatore era stato cambiato in questionable (in forte dubbio) e il giorno della partita Carrie è stato dichiarato abile e può scendere in campo con i compagni.

LA PARTITA

Denver vince il lancio della monetina e i Raiders ricevono per primi il pallone. Dopo un incompleto di Carr, Murray guadagna il primo down con una bella corsa centrale. Carr manda in movimento Amari Cooper e gli serve un pallone in orizzontale che il re delle yard after catch trasforma in un altro primo down. Una corsa senza pretese di Murray, un holding chiamato ad Austin Howard ed un passaggino ancora per Murray portano ad un terzo-e-15. Come si converte un terzo e lungo dalle proprie 37? Certo non con lo screen pass lanciato da Carr per il suo RB; Murray viene fermato senza guadagno e un promettente drive si conclude con il punt. Denver non ha ancora concesso agli avversari di segnare punti nel drive d’apertura.

Dopo il bel punt da 51 yard di Marquette King è il turno dell’attacco ospite che parte dalle proprie 12. E’ un rapido three-and-out dopo un guadagno netto di 8 yard.

2015_w05_Broncos-Raiders_Roy_Helu_Jr

Il RB dei Raiders Roy Helu Jr. (26) deve giocare in “difesa” per evitare l’intercetto dei Broncos (Foto: Raiders.com)

I Raiders cercano di muovere la catena utilizzando le corse contro la miglior difesa contro i passaggi della NFL. Quando Carr prova a lanciare lungo per il backup RB Roy Helu Jr. è l’attaccante a dover “giocare in difesa” per impedire l’intercetto di Danny Trevathan. I Raiders convertono un terzo-e-6 con un bel lancio da 25 yard di Carr per Michael Crabtree. Derek Carr e compagni entrano nella red zone e guadagnano un nuovo set di down grazie ad un quick pass per Marcel Reece e ad una corsa di Jamize Olawale, ma poi il drive come troppo spesso accade ai Silver & Black va in stallo quando più conta conquistare i 6 punti. Il NT di Denver Sylvester Williams lascia brevemente il campo per infortunio durante il drive. Una false start di Gabe Jackson, due corse da 2 yard di Murray e un sack subito da Carr ad opera del DE Malik Jackson costringono Sebastian Janikowski, fresco di record di partite in maglia nero-argento con 241, ad un FG da 37 yard che il polacco si fa bloccare da Sylvester Williams. Denver si salva e la palla torna a Manning.

2015_w05_Broncos-Raiders_Sebastian_Janikowski_FG

Il primo FG del K dei Raiders Sebastian Janikowski (11) viene bloccato da Sylvester Williams. (Foto: Denver Broncos)

La squadra di Gary Kubiak perde però il backup DE Vance Walker per un problema al collo.

Il QB tanto criticato quest’anno lancia subito lungo per il liberissimo Emmanuel Sanders. Il CB DJ Hayden alla fine riesce a recuperare ma non prima che il WR abbia guadagnato 45 yard. A cavallo fra primo e secondo quarto Manning guida i suoi fino alle 7 di Oakland ma la difesa regge e costringe Brandon McManus ad un FG da 25 yard che porta i Broncos in vantaggio 3-0.

Oakland limita i danni e si scuote per rispondere a Denver. Derek Carr parte dalle proprie 20 e guida la squadra fino alla end zone avversaria. Passaggi da 14, 21 e 33 yard rispettivamente per Murray, Cooper e Walford precedono la play action che porta al TD pass da 3 yard per Marcel Reece. I Raiders prendono il comando 7-3 dopo il PAT di Janikowski.

Manning riparte dalle 28 e, eccetto una corsa con perdita di yard di Ronnie Hillman, il drive di Denver è costituito tutto da passaggi del vecchio QB. L’attacco però è spuntato e ben contenuto e il kicker Brandon McManus è costretto al punt dalle 41 di Oakland quando i Broncos sono schierati con la formazione da FG.

L’offensive coordinator dei Raiders Bill Musgrave non vuole abbandonare le corse ma certo i risultati non sono soddisfacenti. L’unico primo down del drive viene conquistato con un passaggio di Carr per Reece, finalmente coinvolto negli schemi offensivi, ma poi Marquette King deve rendere la palla ai Broncos e lo fa con un punt da 61 yard che Sanders riesce a riportare solo fino alle proprie 9 prima di essere fermato da Neiron Ball. La grande giocata dello special team di Oakland costringe Manning a partire con le spalle al muro.

2015_w05_Broncos-Raiders_Latavius_Murray

Il RB dei Raiders Latavius Murray (28) non trova molti spazi contro la difesa dei Broncos (Foto: Raiders.com)

Un altro pezzo importante della difesa di Denver, il pass rusher DeMarcus Ware, rientra negli spogliatoi per un infortunio alla schiena.

L’inizio del drive è vintage Manning. Il QB trova i suoi ricevitori liberi con lanci veloci che non permettono ai pass rusher nero-argento di avvicinarsi al bersaglio. Prima 9 e 13 yard per Sanders e poi addirittura 41 per Bennie Fowler, che sfrutta i placcaggi mancati dai difensori per guadagnare tantissime yard dopo la ricezione, e si arriva al two-minute warning. Arrivato sulle 9 dei Raiders Manning cerca Hillman in end zone ma la difesa del LB Malcolm Smith è impeccabile. Nell’azione successiva è invece il sempreverde Charles Woodson a salire in cattedra e a mettere a statistica un intercetto che inseguiva da 18 anni. E’ l’intercetto numero 63 per il futuro Hall of Famer, il terzo in tre partite in questa stagione.

2015_w05_Broncos-Raiders_Charles_Woodson_INT_1

Il S dei Raiders Charles Woodson (24) intercetta Peyton Manning per la prima volta in 18 anni di carriera NFL (Foto: Raiders.com)

Carr si inginocchia e i Raiders vanno a riposo in vantaggio 7-3, avendo offerto una decente prestazione difensiva ma avendo mostrato qualche problemino a costruire in attacco.

Il primo drive offensivo del secondo tempo è di Denver, ma si conclude con un veloce three-and-out.

La difesa rende però subito la palla a Manning. Von Miller sfugge con una facilità impressionante al RT Austin Howard, si avventa su Carr e gli strappa letteralmente la palla dalle mani. A statistica per il numero 58 va un sack, un fumble forzato ed un fumble recuperato. Il tentativo di cut block di Howard è una delle cose più brutte che si sono viste in campo quest’anno.

2015_w05_Broncos-Raiders_Derek_Carr-Von_Miller

Il LB dei Broncos Von Miller (58) strappa la palla dalle mani del QB dei Raiders Derek Carr (4) (Foto: Kelley L. Cox/Denver Broncos)

Peyton Manning riparte dalle 16 di Oakland e la difesa nero-argento fa un mezzo miracolo dopo aver permesso a Manning di arrivare sulla linea delle 4 yard, concedendo due yard totali in due corse di CJ Anderson e forzando il numero 18 a lanciare un incompleto. Un turnover dentro la red zone porta solo 3 punti ai Broncos grazie al FG da 20 yard di McManus; 6-7 Raiders.

Due corse di Murray portano ad un comodo terzo-e-3, ma Carr non trova ricevitori liberi e la linea non lo protegge costringendolo a lanciare in corsa. Three-and-out e ennesimo bel punt di Marquette King. L’attacco dei Raiders deve fare molto di più per dare una mano alla propria difesa, che sta facendo il possibile per contenere i Broncos.

Con 16 yard per Thomas e 22 per Sanders Manning porta i suoi in territorio nemico. Un bel sack di Malcolm Smith però spariglia le carte e due completi da 8 e 5 yard rispettivamente per Sanders e Fowler non bastano a conquistare un nuovo set di down. McManus è preciso da 52 yard e riporta i suoi in vantaggio 9-7.

2015_w05_Broncos-Raiders_Peyton_Manning-Malcolm_Smith

Il LB dei Raiders Malcolm Smith (53) mette a segno un sack sul QB dei Broncos Peyton Manning (18) (Foto: Raiders.com)

In campo per i Raiders al posto di Latavius Murray c’è Roy Helu Jr. Se si esclude un bel completo di Derek Carr per il TE Mychal Rivera il drive è ricco di errori e si conclude con l’ennesimo punt di King dentro le 15 avversarie.

Manning inizia bene il drive con un passaggio per Demaryius Thomas che porta un guadagno di 17 yard. Su un secondo-e-8 il lancio di Manning per Sanders viene considerato incompleto dagli arbitri, i quali graziano David Amerson che disturba nettamente il ricevitore con un contatto prima che arrivi la palla. Nel gioco successivo Manning forza un lancio per Thomas che viene intercettato dal solito insuperabile Woodson. Il numero 24 di Oakland è il giocatore più vecchio ad aver messo a segno due intercetti nella stessa partita.

2015_w05_Broncos-Raiders_Charles_Woodson_INT2

Il S dei Raiders Charles Woodson (24) mette a segno il secondo intercetto della giornata contro i Broncos (Foto: Raiders.com)

Carr riesce a muovere la catena due volte, prima con una ricezione da 13 yard di Marcel Reece e poi grazie ad una penalità per Unsportsmanlike Conduct di Malik Jackson, che lancia la palla in testa a Michael Crabtree dopo una ricezione da 7 yard del WR. Subito dopo però Carr subisce il sack del LB Shaquil Barrett. E’ Donald Penn questa volta a concedere il sack, ma c’è da dire che aveva da tenere due difensori. Con due tentativi a disposizione per guadagnare 17 yard Carr non riesce a portarne a casa più di 13 con una corsa di Helu e un passaggio per lo stesso RB. Dopo il cambio di campo Janikowski calcia un FG da 40 yard ma lo sbaglia. Non è giornata per il kicker dei Raiders.

2015_w05_Broncos-Raiders_Shaquil_Barrett_sack

Il LB dei Broncos Shaquil Barrett (48) mette a segno un sack contro il QB dei Raiders Derek Carr (4) (Foto: Kelley L. Cox/Denver Broncos)

Il gioco di corse di Denver è facilmente fermato dalla difesa nero-argento. TJ Carrie quasi intercetta un lancio di Peyton Manning destinato al TE Owen Daniels. Una Pass Interference di Neiko Thorpe regala un nuovo set di down ai Broncos e Hillman ne guadagna un altro con due corse rispettivamente da 5 e 6 yard. Justin Tuck si fa male ad una spalla e viene sostituito da Mario Edwards Jr, che subito si divide con Aldon Smith un sack su Manning. Un terzo-e-26 porta ad un passaggio da 8 yard per CJ Anderson e Britton Colquitt va al punt.

Carr riparte dalle proprie 11 e l’attacco sembra carburare. Serve un TD per incrementare le chance di vincere la partita, un FG potrebbe non bastare come successo a Chicago. Carr e Cooper provano lo stesso schema prima da un lato e poi dall’altro: il ricevitore va in movimento, Carr gli passa palla lateralmente e si affida alla dote del numero 89 di guadagnare tante yard dopo la ricezione. Il primo tentativo porta 7 yard, il secondo solo 2. E’ una ricezione di Helu a dare altri 4 tentativi ad Oakland. Una ricezione del LT Donald Penn dopo un lancio deviato, un bel lancio per Crabtree che porta 21 yard e una penalità per Roughing the Passer su Von Miller che ne aggiunge altre 15 e i Raiders sono già nel raggio da FG. Dopo un paio di giochi una incomprensione tra Carr e Roberts costa cara ai Silver & Black. La palla viene intercettata dal CB Chris Harris Jr. E’ il pick-six che rompe la schiena ai Raiders: 16-7 Denver con poco meno di 7 minuti da giocare.

2015_w05_Broncos-Raiders_Chris_Harris_Jr_INT

Il CB dei Broncos Chris Harris Jr. (25) festeggia in end zone dopo aver intercettato Derek Carr (Foto: Eric Lars Bakke/Denver Broncos)

Sembra che la difesa ospite sia riuscita a forzare un veloce three-and-out ma sul quarto-e-6 lo special team di Denver commette un pasticcio e regala 5 yard ai Raiders con una penalità per Neutral Zone Infraction. Sul quarto-e-1 Jack Del Rio rimanda in campo l’attacco e il FB Olawale converte il down. Sei yard per Cooper e sette per Reece e Carr muove ancora la catena. In una situazione di terzo-e-9 i Raiders sono fortunati di nuovo. Mychal Rivera riceve e poi commette fumble dopo aver conquistato il primo down, Roy Helu ricopre il fumble e si prosegue. Il lancio successivo sembra inizialmente ricevuto da Seth Roberts. Gli arbitri indicano fumble per il WR ricoperto dai Broncos, ma rivedendo le immagini cambiano la decisione: incompleto. Una passaggio per Helu per perdita di yard e un sack di Shane Ray su Carr portano ad un quarto-e-19 e Carr gioca uno screen per Reece che porta a guadagnare 4 yard. Il pubblico e gli spettatori a casa sono basiti da una scelta tanto inspiegabile che anche Del Rio non saprà cosa dire in conferenza stampa a fine partita.

La difesa dei Raiders forza un importante three-and-out. Resta poco tempo visto che il punt di Denver viene calciato dopo il two-minute warning e i Raiders devono segnare due volte.

Carr lancia lungo per Cooper e gli arbitri chiamano una Defensive Pass Interference al CB Bradley Roby. Dalle 32 di Denver Del Rio manda subito in campo Janikowski che converte da 50 yard accorciando le distanze: 16-10 Broncos.

Janikowski calcia uno dei più brutti onside kick della storia e Demaryius Thomas lo riceve indisturbato. L’attacco non ha altro obiettivo che consumare tempo e dopo tre giochi Colquitt va al punt con il cronometro che raggiunge lo zero. Cooper e compagni provano a inventare qualcosa di miracoloso ma senza fortuna.

CONCLUSIONI

Un’altra partita non impossibile sfugge dalle mani dei Silver & Black che scendono sotto il 50% (2-3), mentre Manning e compagni ancora una volta grazie alla difesa restano imbattuti (5-0).

2015_w05_Broncos-Raiders_defense

La difesa dei Raiders ha impedito ai Broncos di sviluppare il gioco di corsa (Foto: Raiders.com)

I Raiders fermano le corse, per una volta tagliano fuori dal gioco il TE avversario, costringono Peyton Manning ad una partita senza un TD pass, ma alla fine sono colpevoli della sconfitta per i troppi errori in attacco e i due facili FG falliti che sarebbero valsi l’overtime.

Per la seconda partita consecutiva nell’ultimo quarto Latavius Murray è stato lasciato in panchina, sostituito da Roy Helu Jr. e Jamize Olawale.

2015_w05_Broncos-Raiders_Jamize_Olawale

Il FB dei Raiders Jamize Olawale (49) viene contenuto dalla difesa dei Broncos (Foto: Eric Lars Bakke/Denver Broncos)

I Broncos allungano la striscia di vittorie consecutive in trasferta all’interno della AFC West a 14 e inoltre allungano la striscia di successi consecutivi contro i Raiders portandola a 8 partite.

STATISTICHE

Charles Woodson ha ora al suo attivo 64 intercetti, il che lo porta al sesto posto nella classifica di tutti i tempi a pari merito con Ed Reed.

Peyton Manning ha chiuso la gara con un 22/35 per 266 yard e 2 INT. La difesa dei Raiders è riuscita a registrare solo 2 sack contro il QB dei Broncos.

Il gioco di corse di Denver, con Anderson e Hillman, ha portato ad un misero totale di 18 corse per 43 yard (2.4 di media).

L’unico in attacco ad essersi fatto notare per gli ospiti è stato Emmanuel Sanders con 9 ricezioni per 111 yard.

Questa volta il TE non ha causato grattacapi alla difesa dei Raiders, che finora aveva concesso ai TE avversari numeri da record. Owen Daniels è stato cercato 5 volte ma ha finito con un grosso zero sul tabellino.

Derek Carr ha completato 26 passaggi su 39 per 249 yard, 1 TD e 1 INT. Ha anche subito 4 sack ed è stato per gran parte della gara sotto pressione.

2015_w05_Broncos-Raiders_Austin_Howard

Il RT dei Raiders Austin Howard (77) ha trovato notevoli difficoltà a contenere i difensori dei Broncos (Foto: Raiders.com)

Latavius Murray ha corso 13 volte per un totale di 39 yard (3.0 di media), ma nel secondo tempo praticamente non si è visto. Prima è stato mandato brevemente negli spogliatoi visto che partiva già mezzo acciaccato, poi è stato tenuto a bordo campo senza più essere utilizzato. Senza di lui e senza contare l’inginocchiamento di Carr alla fine del primo tempo, i compagni hanno guadagnato in tutto 27 yard con 11 corse (2.5 di media).

Per quanto riguarda il gioco aereo, i Broncos hanno difeso bene su Cooper e la pressione su Carr ha impedito di cercare tracce lunghe.

Amari Cooper ha finito con 4 ricezioni per 47 yard, Michael Crabtree 4 per 54 e Marcel Reece, finalmente coinvolto dal coaching staff, 7 per 49 e 1 TD.

LA PAROLA AI PROTAGONISTI

Annunci

10 thoughts on “Week 5 – Broncos 16 – Raiders 10 – Parola alle difese

  1. che dire…quanti rimpianti..come con chicago…
    io non so quand’è l’ultima volta che janikowski ha sbagliato 2 FG…
    e contro la loro difesa non ci si puo’ permettere di fallire le occasioni.
    oltre a questo il nostro attacco è responsabile di 10 dei loro 16 punti
    e dire che i broncos ci han dato una mano con delle penalita’ stupide( per una volta meno penalita’ noi degli avversari)

    per contro son stati fatti passi avanti rispetto alle legnate che abbiamo preso l’anno scorso e la nostra difesa ha giocato veramente bene( concessi praticamente 6 punti …manning sara’ vecchio ma fa’ sempre paura)

    woodson è commovente…

    quindi è stato carr a scegliere lo schema sul 4 e 19 ?

    ora per continuare a sperare servono almeno 2 vittorie nelle prossime 3 ( jets e chargers o steelers)
    siamo noni in classifica …go raiders !!! ce la possiamo fare…

    Mi piace

    • E si, Gates è tornato già da stanotte e si è fatto subito sentire! Sarà dura, anche se i Chargers non sono certo imbattibili… se Murray farà il Bell magari… speriamo che la bye week ci serva per recuperare dagli infortuni

      Mi piace

  2. pero’ han vinto gli steelers…
    speriamo di avere trovato la soluzione per contenere i TE altrimenti gates ci ammazza…

    io quando vedo la partita non riesco ad essere freddo ed ad analizare le situazioni..
    ma abbiamo giocato degli snap con la 3 OL e 4 LB ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...