Bengals at Raiders preview

Are you ready for some football? Il giorno tanto atteso è finalmente arrivato, la regular season 2015 incomincia oggi!

I Raiders ospitano i Bengals al Coliseum di Oakland e finalmente, archiviati i continui cambi di formazione tipici della preseason, potremo vedere cosa ha da offrire il nuovo gruppo in una prestazione lunga quattro quarti.

I Bengals sono una buona squadra per iniziare la stagione. Sono un team non certo stellare, ma allo stesso tempo hanno diversi giocatori che metteranno pesantemente alla prova i Silver & Black.

season_matchups_2015_w01_Bengals-Raiders

Per introdurre la partita vediamo, come al solito la situazione infortuni, gli incroci e qualche curiosità.

INFORTUNI

Iniziamo dagli ospiti: i Bengals hanno una lunga lista di giocatori infortunati, ma alla fine solo due sono infortuni seri. Il DT Marcus Hardison, rookie scelto al quarto round, sicuramente non sarà attivo per via di un infortunio al ginocchio, mentre per il rookie CB da USC Josh Shaw, infortunio all’inguine, sarà presa una decisione all’ultimo. Gli altri, tra cui i titolari Reggie Nelson (FS), Carlos Dunlap (DE), Michael Johnson (DE) e Andrew Whitworth (T), sono tutti praticamente certi di giocare.

Raiders_injury_report_2015_week01_Bengals

I Raiders arrivano decisamente sani alla prima stagionale. Durante la preseason l’unico giocatore importante perso dai Silver & Black è stato il RT titolare Menelik Watson. Gli altri in IR sono gregari che erano a rischio taglio o rookie con tutto da dimostrare.

Oakland, per la sfida contro i Bengals, avrà un Benson Mayowa (ginocchio) in meno ma un Aldon Smith in più; decisamente un upgrade nonostante Smith sia in squadra solamente da due giorni.

Raiders_injury_report_2015_week01

ALDON SMITH – E LA PARTITA SI FA SUBITO PIU’ INTERESSANTE

Aldon Smith è arrivato a sorpresa in Silver & Black. Arrestato 5 volte negli ultimi quattro anni è sicuramente un uomo problematico, ma dal punto di vista sportivo nessuno lo ha mai messo in discussione: come pass rusher è uno dei migliori della NFL, e accoppiato a Khalil Mack sarà divertente da vedere all’opera.

Jack Del Rio ha dichiarato che il coaching staff non ha ancora deciso se e quanto far giocare Smith contro i Bengals, ma ha anche sottolineato che in certi ruoli i giocatori hanno bisogno di meno tempo per essere pronti a contribuire. Uno di questi ruoli è sicuramente quello di pass rusher. Aldon Smith giocherà, ci si può scommettere.

2015-09-11_Aldon_Smith

Il DL coach Jethro Franklin e il neo-acquisto Aldon Smith (Foto: Raiders.com)

Il suo contributo sarà limitato alle situazioni di passaggio sicuro, dove tutto quello che dovrà fare sarà seguire il suo istinto e abbattere Andy Dalton o, quanto meno, impedirgli di cercare con tranquillità i suoi pericolosi ricevitori.

The other team’s quarterback must go down, and he must go down hard. [Al Davis]

Rispetto a quanto riportato nel precedente articolo il contratto annuale di Smith dovrebbe avere una base di 1.25 milioni di dollari, un bonus da 1.375 milioni se metterà a segno 8 sack o 2.75 milioni se ne metterà a segno almeno 10, e infine un bonus di 250 mila dollari per ogni partita in cui sarà nel 53-men roster (quindi non squalificato dalla NFL o tagliato dai Raiders). Confermato quindi il massimo guadagno raggiungibile di 8 milioni di dollari per il 2015.

Secondo Ian Rapoport questa era la quarta migliore proposta dal punto di vista puramente economico, ma Smith ha preferito rimanere nella Bay Area, dove ha costruito una rete di contatti e dove si trovano le persone che lo stanno aiutando ad affrontare i suoi problemi personali.

INCROCI (GLI EX)

Il più in vista tra gli ex è sicuramente l’OC dei Bengals Hue Jackson, ex OC (2010) e poi head coach (2011) dei Raiders. Nelle sue due stagioni ad Oakland i Raiders sembravano tornati competitivi (sono state le uniche due stagioni non perdenti – 8-8 il record in entrambe – dopo il raggiungimento del Super Bowl nel 2002).

Jackson sembrava aver trovato il modo di rendere produttivo Darren McFadden, regalando al RB le sue due migliori stagioni da professionista (1157 yard nel 2010, unica stagione sopra le 1000 yard nella carriera di DMC, con una media di 5.2 yard a corsa, 614 yard in 7 partite in un 2011 concluso con una media di 5.4 yard a corsa per un giocatore che nei tre anni successivi avrebbe corso con una media di 3.3).

La stagione 2011 sembrava quella del riscatto per i Silver & Black, con la concreta possibilità di andare ai playoff. La morte di Al Davis e l’infortunio del QB Jason Campbell cambiarono tutto. Jackson ipotecò il futuro della squadra per ottenere proprio dai Bengals il QB Carson Palmer, che aveva preferito ritirarsi piuttosto che restare a Cincinnati, e poi fece delle dichiarazioni a fine stagione che vennero lette come l’intenzione di accentrare su di se i poteri decisionali non solo sul roster ma anche sulla gestione della società. Mark Davis alla fine della stagione affidò il ruolo di GM a Reggie McKenzie e Jackson venne fatto fuori.

Altri due Bengals hanno un legame con i Raiders: il DT Pat Sims è tornato a Cincinnati dopo due stagioni ad Oakland, il WR Greg Little ha passato la preseason 2014 con i Silver & Black senza però riuscire ad entrare nel 53-men roster.

ALL-TIME RECORD E UN PO’ DI STORIA

I Raiders e i Bengals si sono trovati di fronte 27 volte in totale nella stagione regolare e due volte nei playoff, con i nero-argento in vantaggio 18-9 nella regular season e 2-0 in postseason.

Le prime sfide sono avvenute nella American Football League a partire dal 1968, anno in cui Paul Brown, il leggendario ex head coach dei Cleveland Browns, riuscì a farsi assegnare la decima e ultima squadra della lega prima della fusione con la NFL.

I Bengals non hanno mai vinto ad Oakland (9-0 in RS e 1-0 nei playoff per i Raiders). L’unica vittoria in trasferta è avvenuta nel 1988 quando i Silver & Black erano a Los Angeles (3-1 in RS e 1-0 nei playoff per i Raiders nella città degli angeli).

ALTRO

Per altre curiosità sulla sfida potete leggere gli articoli pubblicati sui siti ufficiali dei Raiders e dei Bengals.

Annunci

4 thoughts on “Bengals at Raiders preview

  1. ovviamente sono gia’ in tensione anche se mancano 4 ore..
    il mio sogno minimo per quest’anno è finire 8-8 …quindi questa è una delle partite che dobbiamo vincere !
    mi è spiaciuto quando jackson se ne è andato…per me era un bravo Head coach…

    go raiders !!!!

    Mi piace

  2. fine del primo tempo…disastro totale !!!
    0-24
    non abbiamo mai passato la meta’ campo
    pressione su dalton inesistente
    carr si è fatto male

    sono distrutto..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...