Raiders Training Camp 2015 – Day 9 – Family day e Depth Chart

Domenica i Raiders hanno tenuto il loro nono allenamento del training camp e poi hanno organizzato una bella grigliata con le famiglie prima di prendersi un lunedì di riposo.

2015-08-09_Raiders_training_camp_day9

Andre Homes riceve in end zone e realizza un TD durante il nono allenamento del training camp (Foto: Raiders.com)

INFORTUNI

Dal punto di vista degli infortuni non è cambiato niente rispetto a sabato: Clive Walford, Roy Helu, Michael Dyer, Jamize Olawale, Lee Smith, Menelik Watson e Sio Moore non hanno ancora recuperato. A fine allenamento Jack Del Rio ha detto che Walford è vicino al rientro, mentre ancora la situazione non sembrerebbe essere chiara per quanto riguarda il problema che sta tenendo Rod Streater nella Non-Football Illness list.

Si è saputo lunedì che il problema che ha afflitto il TE Walford è muscolare, per la precisione al bicipite femorale (uno degli infortuni tipici dell’inizio stagione).

Secondo le fonti dell’insider di ESPN Adam Caplan, Walford dovrebbe ritornare in campo da mercoledì:

NOTE DAL CAMPO

In attesa che torni Streater lo slot receiver principale è Kenbrell Thompkins. Stando alle testimonianze dirette si sta comportando piuttosto bene anche il semi sconosciuto Kris Durham.

Andre Holmes continua con gli alti e bassi, ottime ricezioni su lanci dove solo lui può arrivare e cali di concentrazione che portano a incredibili drop. La competizione è alta quest’anno nel reparto, e Holmes deve dimostrare maggiore continuità.

Del Rio ha iniziato a fare un po’ di “turnover”, concedendo qualche snap di riposo ai “titolari” per lasciare più spazio ai backup, tanto per capire che materiale si trova a disposizione. E così si è potuto apprezzare l’ottimo lavoro contro le corse di Ben Heeney, il LB rookie che fa da backup di Curtis Lofton come MLB, e di Spencer Hadley.

Anche Taiwan Jones sta facendo vedere buone cose, ma come dice il giornalista dell’Oakland Tribune Jerry McDonald (uno che la sa lunga e ne ha viste tante), gli speed back come Jones e come Darren McFadden tendono a dare spettacolo durante il training camp quando i placcaggi sono soft per evitare infortuni. Vedremo come si comporterà in preseason.

Una cosa è certa, in assenza di Helu e Dyer c’è stato modo di vedere all’opera Trent Richardson e George Atkinson III e il risultato non è affatto confortante. Secondo Levi Damien nell’allenamento di domenica Richardson non ha fatto una corsa di più di due yard ed è stato spesso bloccato nel backfield o sulla linea di scrimmage. Non certo una sorpresa per un giocatore che nella NFL ha una media di 3.3 yard a corsa.

Il secondario difensivo è uno dei punti interrogativi maggiori della squadra. DJ Hayden ha alti e bassi ma la cosa positiva è che non ha saltato un allenamento e quindi sta acquisendo esperienza. L’anno scorso Charles Woodson aveva detto, parlando del giovane compagno, che l’esperienza la acquisisci allenandoti e giocando e finora la crescita di Hayden è stata rallentata dai troppi infortuni.

Continuano a distinguersi positivamente sia Jonathan Dowling che Larry Asante, mentre il nome di Brandian Ross sembra essere menzionato molto poco, a conferma di quanto riportato ieri sulla poca considerazione che ha di lui il nuovo coaching staff.

Anche dal punto di vista dei backup QB la situazione è critica: McGloin e Ponder sono inconsistenti e spesso imprecisi. La critica maggiore è che aspettano di vedere il ricevitore libero prima di lanciare, il che permette alla difesa di recuperare e impedire la ricezione. Una delle cose più importanti per un QB è il saper lanciare nel punto dove il suo ricevitore si andrà a trovare in un determinato istante, in modo da consentire una ricezione fluida e impedire alla difesa di ricompattarsi. Che il dio del football protegga Derek Carr, altrimenti questa squadra ha poche speranze di migliorare le statistiche dello scorso anno.

DEPTH CHART

In vista della prima partita di preseason contro i Rams, i Raiders sono stati obbligati a pubblicare la prima depth chart della stagione. Del Rio ha scherzato sul fatto che avrebbe lasciato il compito di stilarla a Will Kiss, media relations director dei Silver & Black.

Una cosa è certa, una depth chart di inizio agosto non ha nessun valore ed è stata pubblicata solo perchè lo impone la lega.

2015-08-10_depth_chart

Per quello che vale ecco una breve analisi.

Difesa

Khalil Mack è indicato come DE titolare e così il suo posto da Strong-side LB è coperto nella prima squadra da Ray-Ray Armstrong. Dal lato opposto è stato indicato come Weak-side LB titolare il nuovo acquisto da Seattle Malcolm Smith, visto che Sio Moore è indietro nella preparazione e in recupero dopo l’operazione all’anca.

DJ Hayden è stato indicato come titolare davanti a Keith McGill sulla sinistra, ma la situazione è fluida. E’ inoltre probabile che Hayden si schiererà all’interno e McGill all’esterno quando i Raiders metteranno in campo formazioni con 3 CB.

Jonathan Dowling nella depth chart è la terza FS dietro a Nate Allen e Brandian Ross, ma da quello che si è detto questo non rappresenta la realtà dei fatti.

Attacco

La linea “titolare” è quella che si è vista lavorare insieme per tutto il training camp, con J’Marcus Webb RG e Menelik Watson RT in vantaggio su Austin Howard. Sappiamo però che Watson è nuovamente infortunato e quindi Howard avrà la possibilità di accorciare le distanze. Jon Feliciano è indicato come primo backup di Gabe Jackson nel ruolo di LG, ma dalle indiscrezioni sembrerebbe decisamente troppo grezzo per la NFL; il rookie dovrà lavorare molto per essere preso in considerazione.

Trent Richardson è indicato come secondo RB ed è probabile che venga spremuto come un limone durante la preseason, d’altronde i Raiders devono capire cosa ha da offrire.

Special Teams

Trindon Holliday è indicato come principale ritornatore sia per i punt che per i kickoff, dietro di lui rispettivamente Carrie e Murray, ma quanto davvero vogliano rischiare i Silver & Black questi due titolari non è dato a sapersi.

Lee Smith è il backup di Jon Condo come Long Snapper.

Annunci

8 thoughts on “Raiders Training Camp 2015 – Day 9 – Family day e Depth Chart

  1. Ma fare un pensierino ad Aldone?!
    Quando c’era Al i rinnegati di talento avevano sempre posto in nero argento… Ora se non sono bravi ragazzi non li vogliamo.. Non che questo sia sbagliato, però ogni tanto buttare l’occhio non sarebbe male.. Anche perché abbiamo un disperato bisogno di difensori in grado di saccare il qb..

    Ps: grazie dei continui aggiornamenti

    Mi piace

    • Massimo! Bentornato, è un piacere rivedere un tuo commento.

      Aldon Smith: 4 stagioni nella NFL, 50 partite giocate su 64, 44 sack… 5 arresti.

      ASPETTI NEGATIVI:
      Ultimo arresto per “hit and run, DUI, vandalism”… dal rapporto della polizia è andato a sbattere su un’auto parcheggiata mentre stava facendo manovra, è sceso dall’auto causando con lo sportello altri danni alla macchina e poi si è allontanato dalla scena senza lasciare le sue generalità. Successivamente, sempre secondo la polizia, sarebbe stato trovato in evidente stato di ebbrezza..
      (5 arresti in 4 anni per delle idiozie immani significano una cosa sola, la sua vita gli sta sfuggendo di mano)

      ASPETTI POSITIVI:
      Giovane, talentuoso e gran pass rusher…

      Poi c’è questo tweet di Albert Breer:
      Texted w/1 of Aldon Smith’s coaches from 2014. He said, “I respected him bc he practiced hard when it seemed like half the team tanked it.”

      Mi piace

    • Purtroppo sembra di si, Ponder e McGloin sono decisamente diversi gradini sotto a Carr. Fajardo è difficile da giudicare da qui, troppi pochi commenti finora su di lui.

      Quello che mi aspetto è che Carr nella preseason giochi solo una manciata di snap, dopodiché sarà battaglia aperta tra Ponder e McGloin per il ruolo di backup e a Fajardo verrà data al massimo qualche occasione nel 4° quarto.

      Secondo me tenere sia Ponder che McGloin nel roster della regular season però non ha nessun senso.

      Adesso che Geno Smith è fuori con la mascella rotta fossi in McKenzie alzerei il telefono e offrirei McGloin ai Jets per una quarta scelta condizionata (se McGloin diventa titolare la contropartita da quarta scelta si potrebbe trasformare, per esempio, in terza o addirittura seconda in base al rendimento). Non accadrà…

      Mi piace

  2. La depth chart non avrà nessun valore, ma si comincia a respirare football…
    Volevo far notare due cose:
    – Hanno sbagliato l’ortografia di Tavecchio;
    – La “pronunciation guide” è FANTASTICA!
    Peccato solo che adesso non sappia più pronunciare Roy Helu, Latavius Murray, Brian Leonhardt e… Giorgio Tavecchio…

    Mi piace

  3. Pingback: Aldon Smith giocherà con i Raiders | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...