Raiders Training Camp 2015 – Day 7 e Day 8 – AC/DC

Venerdì i Raiders hanno effettuato un allenamento con le protezioni leggere ed hanno lavorato molto sugli special teams. All’inizio era previsto un allenamento in full pads, ma Del Rio ha deciso di concedere un po’ di tregua ai suoi giocatori.

Sabato i Silver & Black hanno indossato nuovamente le protezioni per un allenamento che si è svolto in contemporanea con la cerimonia di ingresso nella Hall of Fame di due leggende nero-argento, Ron Wolf e Tim Brown.

2015-08-08_Raiders_training_camp_day8

Amari Cooper brucia DJ Hayden e Carr completa un lancio da 40 yard che il rookie WR trasforma in un TD da circa 70 yard. (Foto: Raiders.com)

AC/DC

Derek Carr ha bisogno di trovare il timing giusto con Amari Cooper dopo aver saltato gran parte degli allenamenti della offseason a causa di un infortunio ad un dito della mano destra che ha richiesto qualche settimana di riposo.

Per cercare di recuperare terreno i due avevano lavorato un po’ insieme privatamente prima dell’inizio del training camp, ma la loro è una relazione ancora tutta da costruire.

Finora il ricevitore preferito di Carr è stato Michael Crabtree, ma qualcosa si sta muovendo anche per la coppia che i fan hanno da subito chiamato AC/DC, speranzosi che i due giovani possano dare la scossa alla squadra dopo anni di delusioni.

I tweet da venerdì hanno iniziato a far sorridere i tifosi:

Sabato i due hanno regalato spettacolo già dal primo lancio: Cooper ha seminato DJ Hayden e Carr ha lanciato una bella palla da 40 yard che il WR non ha avuto problemi a controllare e a trasformare in un TD da circa 70 yard.

Buone notizie-cattive notizie per i tifosi, visto che Hayden sta un po’ soffrendo in questo inizio di training camp.

Carr a fine allenamento ha detto ai giornalisti che fra lui e Cooper le cose stanno andando bene ma c’è ancora da lavorare tanto:

“It’s going great. There is going to be ups and downs. We had a few missed opportunities today. Everyone will want to talk about the deep one of course because he ran a great route. He saved his landmark, did all those good things. But then we also missed a couple. That takes us taking extra time after practice to get the timing down to make sure the little details are on point. As long as we keep doing that, it’s going to be just fine.”

INFORTUNI

Venerdì è tornato in gruppo il DT Stacy McGee, rimosso finalmente dalla Active/PUP list dopo aver superato le visite mediche.

A Justin Tuck è stato concesso un giorno di riposo mentre hanno saltato l’allenamento per infortunio i RB Roy Helu Jr., Michael Dyer e Jamize Olawale, il TE Clive Walford e il RT Menelik Watson. Rod Streater rimane ancora nella Active/NFI list.

Sabato Tuck è tornato in campo mentre agli altri fermi ai box si sono aggiunti il LB Sio Moore e il TE Lee Smith. Anche Malcolm Smith ha qualche problemino e non ha terminato l’allenamento.

Con Walford fuori (si sta allenando a parte), Rivera sta sfruttando ogni occasione per dimostrarsi un’arma affidabile per Derek Carr e per convincere i coach di essere degno di partire titolare. Rivera è sempre partito come underdog da quando è in Silver & Black, ma alla fine è sempre stato uno dei ricevitori più coinvolti durante la stagione.

Anche Gabe Holmes, undrafted TE da Purdue, si sta dimostrando valido e lotterà per un posto nel roster.

Trent Richardson, Taiwan Jones e George Atkinson III hanno l’occasione di mostrare le loro qualità visto che Helu Jr, Dyer e Olawale sono stati costretti a fermarsi.

Rod Streater ha iniziato ad allenarsi a parte quindi è possibile che il suo rientro sia prossimo. E’ ancora un mistero il motivo del suo inserimento nella Non-Football Illness list, ma dato il nome della lista non si tratta di un infortunio.

ESPERIMENTI SPECIALI

I Raiders stanno lavorando molto sugli special teams, visto che il rendimento del gruppo è stato a dir poco mediocre negli ultimi anni.

I Silver & Black sono alla ricerca di un ritornatore che possa garantire una buona posizione di campo ad ogni kickoff ma che possa anche garantire qualche TD, quindi i provini sono in corso e gli esperimenti anche rischiosi non mancano.

Sabato a riportare kickoff si sono visti anche i presunti titolari Amari Cooper, TJ Carrie e Latavius Murray; difficilmente i tre verranno impiegati come ritornatori in partite ufficiali a meno di necessità.

Altri candidati che si sono alternati nel ritornare kickoff: George Atkinson III, Trent Richardson, Taiwan Jones, Josh Harper, Austin Willis,  Trindon Holliday e Neiko Thorpe. Molti di questi giocatori devono ritagliarsi assolutamente un posto nelle squadre speciali per avere speranze di entrare nel 53-men roster.

PASS RUSH e PASS PROTECTION

Sabato la parte più interessante dell’allenamento ha visto schierarsi l’uno contro l’altro un giocatore della linea d’attacco e uno della linea di difesa per un 1-on-1 pass rushing drill. Si è “giocato” al meglio di 3 tentativi.

Khalil Mack contro Donald Penn ha faticato, e il LT ha avuto la meglio 2 volte su 3. Gabe Jackson ha resistito a “Jelly” Ellis e il C Rodney Hudson ha murato il DT Dan Williams. Anche J’Marcus Webb, ritenuto favorito per il posto da titolare come RG, ha battuto il suo avversario diretto Justin Tuck. Khalif Barnes ha resistito bene contro Mario Edwards Jr, anche se i coach hanno dichiarato la sfida un pareggio.

A rompere la striscia positiva per l’offensive line ci ha pensato purtroppo Austin Howard, in lotta con Menelik Watson per il posto da titolare come RT. Howard è stato battuto da Benson Mayowa. Anche la prima scelta di McKenzie nel Draft d’esordio in nero-argento Tony Bergstrom non ha fatto certamente una bella figura, facendosi maltrattare dall’undrafted DT Leon Orr; negli anni Bergstrom non ha mai conquistato la fiducia del coaching staff (anche per via di un infortunio che lo ha costretto a saltare tutta la stagione 2013) e in questo training camp sta lavorando principalmente come backup center.

DEFENSIVE BACK

Punto interrogativo bello grosso da cancellare durante la offseason, la battaglia nella secondaria sta facendo un po’ preoccupare i tifosi.

I CB sono giovani e inesperti, e nella lotta a tre tra TJ Carrie, DJ Hayden e Keith McGill sembra sempre di più che la peggio l’avrà l’ex prima scelta del 2013 DJ Hayden.

Ovviamente questo giudizio non è dettato da una testimonianza diretta, ma da quanto si legge il CB è spesso battuto dal ricevitore schierato di fronte a lui mentre i due suoi avversari diretti continuano a ricevere critiche positive.

E’ possibile che i reporter presenti siano semplicemente più severi con Hayden viste le aspettative alte per l’ex dodicesima scelta assoluta, ma sicuramente il CB deve fare molto di più per sfondare nella NFL.

Parlando di secondaria, Brandian Ross (part-time starter nelle ultime due stagioni) sembra non essere tra i preferiti del nuovo coaching staff nonostante i grossi progressi mostrati la scorsa stagione.

Stando a quanto riporta Vic Tafur i coach gli stanno preferendo altri giocatori, Jonathan Dowling su tutti:

Annunci

One thought on “Raiders Training Camp 2015 – Day 7 e Day 8 – AC/DC

  1. Pingback: Raiders Training Camp 2015 – Day 9 – Family day e Depth Chart | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...