Raiders Training Camp 2015 – Il roster – DIFESA e SPECIAL TEAMS

I rookie, i QB e alcuni veterani sono già a lavoro da ieri a Napa; in attesa che arrivino tutti gli altri giocatori è sui giovani che si concentrano le attenzioni del coaching staff.

Nell’articolo di ieri abbiamo iniziato a familiarizzare con i 90 giocatori del roster, in particolare con quelli dell’attacco. Oggi è il turno dei difensori e degli specialisti.

Raiders_defense_Charles_Woodson-Khalil_Mack_2014

Charles Woodson e Khalil Mack festeggiano con CJ Wilson durante la partita contro i Chiefs del dicembre 2014

IL ROSTER – DIFESA e SPECIAL TEAMS

DE (8): Justin Tuck, Mario Edwards Jr., Benson Mayowa, C.J. Wilson, Denico Autry, Max Valles, Shelby Harris, Gary Wilkins

I Raiders sono alla disperata ricerca di un pass rusher dopo aver concluso la scorsa stagione con soli 22 sack all’attivo, il secondo peggior risultato della NFL nel 2014. Per confronto, lo scorso anno Justin Houston dei Chiefs ha fatto registrare da solo lo stesso numero di sack dell’intera difesa nero-argento.

Justin Tuck l’anno scorso è stato il leader della squadra con 5 sack all’attivo e alla sua non più verde età non è logico aspettarsi molto di più nel 2015 dall’ex Giants.

McKenzie avrebbe avuto i soldi per coprire questa falla in free agency ma ha deciso di percorrere altre strade per cause di forza maggiore (Jason Pierre-Paul su cui i Giants hanno usato il franchise tag, per fortuna visto che il DE ha poi perso un dito a causa di un incidente con i petardi) o per precisa scelta etica (Greg Hardy). Anche nel Draft c’erano diversi pass rusher interessanti, ma anche in questo caso il GM è andato su altri giocatori.

Scelto al secondo round, Mario Edwards Jr. è considerato un buon giocatore contro le corse, ma non ha certo mai fatto parlare di sé come pass rusher visto che nella intera sua carriera universitaria ha messo a segno solo 8 sack.

Max Valles, il LB da Virginia scelto al sesto round quest’anno e convertito dai Raiders in DE, ha fatto registrare 9 sack nel 2014 ma è presto per dire se il rookie sarà capace di confrontarsi con i ben più atletici offensive linemen della NFL.

C.J. Wilson e Benson Mayowa hanno mostrato buone cose nel 2014 alla loro prima stagione in Silver & Black e faranno quasi certamente parte della rotazione nella linea difensiva. Wilson ha inoltre la caratteristica positiva di poter essere schierato anche come DT.

La strada è invece in salita per Denico Autry, Shelby Harris e per l’undrafted rookie Gary Wilkins.

DT (5): Justin Ellis, Dan Williams, Ricky Lumpkin, Leon Orr, Stacy McGee

Justin “Jelly” Ellis ha avuto da subito un buon impatto nella sua stagione da rookie, partendo titolare in 14 partite su 16. Accanto a lui si schiererà il run stopper Dan Williams, preso in free agency per rinforzare il centro della linea.

Leon Orr ha una grossissima occasione vista la poca profondità della rosa in questa importante posizione. L’undrafted free agent nella sua carriera a Florida ha regalato prestazioni altalenanti ed un suo colpo di testa (è stato allontanato dalla squadra dopo che aveva abbandonato i compagni come protesta per non essere stato schierato titolare) lo ha danneggiato nei giorni del Draft, ma le sue caratteristiche fisiche (6-5, 323 libbre) e la sua atleticità gli sono valse un posto nel 90-men roster dei Raiders. A detta di chi lo conosce è un ottimo ragazzo, e la sua “protesta” era dettata dal fatto che non partendo titolare aveva paura di non poter badare economicamente alla sua famiglia.

Ricky Lumpkin e Stacy McGee dovranno lottare duro per un posto. Le chance per McGee sembrano essere poche visto che lo scorso anno i suoi snap sono andati diminuendo dopo una promettente stagione da rookie; l’ex di Oklahoma dovrà dare il massimo durante la preseason per farsi notare dal nuovo coaching staff.

LB (11): Khalil Mack, Curtis Lofton, Sio Moore, Ray-Ray Armstrong, Malcolm Smith, Ben Heeney, Neiron Ball, Spencer Hadley, Horace Miller, Josh Shirley, Chase Williams

Tante facce nuove e soprattutto tanti giovani che devono ancora dimostrare di poter essere solidi contributor.

Lo scorso anno le speranze di una buona stagione per i Raiders sono naufragate prima ancora di iniziare proprio per via della pessima condizione di questo reparto. Persi per infortunio un paio di giocatori, è stata subito lampante l’assenza di validi sostituti in un ruolo tanto importante. Miles Burris è stato uno dei peggiori MLB della NFL quando il coaching staff lo ha improvvisato titolare dopo la commozione cerebrale subita in preseason dal buon Nick Roach. Anche quest’anno i punti interrogativi sono purtroppo molti.

Al centro della difesa c’è ora Curtis Lofton, ma dietro di lui nella depth chart c’è il vuoto più assoluto. Ben Heeney, scelto al quinto round quest’anno da McKenzie, avrà la possibilità di dire la sua ma al momento è tutto tranne che una sicurezza.

Khalil Mack e Sio Moore dovrebbero essere i titolari accanto a Lofton. Vista però l’intenzione di usare il più possibile Mack come pass rusher e visto che Moore è ancora convalescente dopo l’infortunio all’anca dello scorso anno, ci saranno sicuramente molte occasioni di vedere in campo il neo acquisto Malcolm Smith e l’atletico Ray-Ray Armstrong.

Smith, MVP del Super Bowl XLVIII, era un backup nei Seahawks ed è pronto a ritagliarsi il suo spazio in Silver & Black, mentre Armstrong è cresciuto molto da quando i Raiders lo hanno portato in squadra lo scorso anno ed è stato più volte pubblicamente lodato dai suoi nuovi coach.

Gli altri giocatori sono rookie o giovani alle prime armi e dovranno sudare molto per emergere dal fondo del gruppo e farsi notare. C’è materiale da practice squad, ma non è affatto certo che ci siano giocatori da active roster.

CB (10): TJ Carrie, DJ Hayden, Keith McGill, Dexter McDonald, James Dockery, Neiko Thorpe, Chimdi Chekwa, Ras-I Dowling, Rob Daniel, SaQwan Edwards

Ecco un altro reparto dove i Raiders hanno puntato sui giovani ma dove l’inesperienza potrebbe essere causa di qualche grattacapo durante la stagione.

Per la prima volta da quando McKenzie è alle redini della squadra i nero-argento schiereranno una coppia di CB giovane e allevata internamente. Nel 2012 erano stati nominati starter i veterani Ron Bartell e Shawntae Spencer, arrivati in free agency come tappabuchi e scaricati dopo una sola stagione deludente e costellata da infortuni. Nel 2013 era stata la volta di Mike Jenkins e Tracy Porter, non certo fenomenali ma un upgrade rispetto all’anno prima. Nel 2014 è stato infine il turno dei due ex-49ers Carlos Rogers e Tarell Brown, l’ennesima accoppiata usa e getta chiamata dal GM.

Quest’anno i CB titolari dovrebbero essere DJ Hayden e TJ Carrie, ma il condizionale è d’obbligo quando si parla di Hayden.

Durante il minicamp tenuto dai Raiders prima della pausa estiva si è dato molto peso al fatto che Keith McGill stava giocando molti snap con i titolari, mentre Hayden era relegato con le riserve. Che si sia trattato di un modo per mettere alla prova il giovane McGill o che davvero Hayden stia perdendo posizioni nella depth chart è ancora presto per dirlo. Il coaching staff ha tutto il training camp per verificare i progressi del CB da Utah (che con i suoi 6-piedi-3 di altezza è il prototipo del moderno CB che tanto piace a Ken Norton dai tempi dei Seahawks) e per scoprire se DJ Hayden sarà capace di restare integro e tornare allo stato di forma dei tempi del college, quando era considerato uno dei migliori CB della nazione. Il peso dell’etichetta di Draft bust inizia a farsi sentire per lo sfortunato Hayden, e il tempo per far ricredere gli scettici inizia a scarseggiare.

Dexter McDonald, scelto quest’anno da Kansas al settimo round, è talentuoso ma ancora grezzo. Lui, James Dockery e Neiko Thorpe lotteranno per conquistare snap in difesa.

Chimdi Chekwa è tornato in nero-argento dopo che i Patriots lo hanno scaricato senza neanche dargli una vera possibilità. Il CB da Ohio State difficilmente sarà in squadra a settembre visto che non è stato capace nelle 4 stagioni passate ad Oakland di mostrare i necessari progressi.

S (7): Charles Woodson, Nate Allen, Jonathan Dowling, Brandian Ross, Larry Asante, Tevin McDonald, Jimmy Hall

Il sempreverde Charles Woodson e il neo-acquisto Nate Allen dovrebbero essere i titolari indiscussi nella secondaria.

Woodson è alla sua diciottesima stagione NFL (11 con la maglia dei Raiders) e sembra vivere una seconda giovinezza come safety dopo essersi costruito una carriera da Hall of Fame come cornerback. Sta imparando tanto dal coach Marcus Robertson e continua a stupire per la voglia e la passione che mette negli allenamenti.

Nate Allen è arrivato da Philadelphia con la fama di essere un safety mediocre, ma possiede buone doti atletiche e i Raiders sperano che la sua capacità di giocare free safety conceda a Woodson il lusso di poter giocare più vicino alla line of scrimmage e creare big play.

Alle spalle della coppia titolare si piazzano Brandian Ross, molto migliorato nell’ultima stagione rispetto al pessimo 2013, Jonathan Dowling e Larry Asante. Ross è capace di contribuire in diversi ruoli nella secondaria mentre l’ancora grezzo Dowling e Asante molto probabilmente saranno utilizzati più negli special teams, soprattutto nella prima parte della stagione. A seconda della velocità di maturazione di Dowling potremmo avere però qualche sorpresa da qui a settembre.

LS (1): Jon Condo

Condo è uno dei migliori long snapper della NFL e non ha nessun concorrente alle spalle che possa mettere a rischio il suo posto.

K (2): Sebastian Janikowski, Giorgio Tavecchio

Tutta l’italia spera che Tavecchio conquisti finalmente un posto nell’active roster, ma è improbabile che il kicker milanese possa battere il cannone polacco per l’unico posto in palio.

P (2): Marquette King, Steven Clark

A tutti tremerebbero le gambe sapendo di dover prendere il posto di una leggenda come Shane Lechler, ma Marquette King ha lavorato duramente da quando è subentrato nel ruolo di punter nel 2013 ed ha fatto vedere continui progressi. Steven Clark non è altro che la tipica camp leg.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...