Dockery, Ponder e Clark – Raiders Free Agency 2015

Dopo i primi due giorni di fuochi d’artificio la free agency ha iniziato a perdere appeal. Messi sotto contratto i pochi grandi nomi a colpi di milioni di dollari, adesso non restano che gli avanzi lasciati dagli sciacalli. Un esercito di backup e qualche ex titolare sul viale del tramonto sono a disposizione per dare depth ai 32 roster o per fare numero durante il training camp, in modo da dare ai titolari un po’ di riposo durante gli allenamenti.

Venerdì i Raiders hanno messo sotto contratto altri tre giocatori: James Dockery (CB), Christian Ponder (QB) e Steven Clark (P)

2015-03-13_Raiders_James_Dockery_contract

Il CB James Dockery firma il suo contratto.

JAMES DOCKERY (CB) – 26 anni, 6-1, 185 libbre

Non selezionato da nessuna squadra nel Draft 2011, Dockery ha speso la sua prima stagione NFL con i Browns e poi ha fatto parte del roster dei Panthers dal 2012 al 2014.

Non ha mai giocato più di 12 partite in una stagione (Browns 2011). Nel 2012 è arrivato ai Panthers a fine ottobre dopo essere stato tagliato prima della regular season dai Browns, nel 2013 è stato messo in IR per un infortunio alla spalla sinista a novembre e nel 2014 è stato tagliato a fine agosto e rimesso sotto contratto a ottobre. 31 partite nella NFL, 2 da titolare, in quattro anni di carriera.

“I am far more than a camp body I can promise you that”

E’ un backup CB e un candidato per gli special teams, e i Raiders hanno necessità anche di questo tipo di manovalanza dopo aver lasciato andar via Chimdi Chekwa, ma ovviamente il giocatore ambisce a ben altro.

Dopo la firma del contratto Dockery, californiano di nascita e trasferitosi al college ad Oregon State, ha twittato:

This is about more than football for me! My uncle was laid to rest with a Blk N silver casket and raider blanket! This is personal

CHRISTIAN PONDER (QB) – 27 anni, 6-2, 229 libbre

Ponder viene da quattro stagioni in Minnesota. I Vikings lo avevano selezionato 12° assoluto nel Draft 2011 da Florida State ma il QB non ha mai dimostrato di avere quello che serviva per far fare il salto di qualità alla squadra, tanto che i Vikings si erano visti costretti a giocare qualche jolly mettendo sotto contratto nel 2013 Matt Cassel e poi addirittura Josh Freeman, dopo che quest’ultimo era stato tagliato dai Buccaneers.

Ovviamente i Raiders, nel loro annuncio ufficiale dell’acquisizione, hanno sottolineato che l’anno statisticamente migliore di Ponder è stato il 2012, quando l’OC dei Vikings era l’attuale OC dei Silver and Black Bill Musgrave. Nell’articolo si dimenticano di citare però che Musgrave era il suo OC anche nel 2011 e nel 2013.

Ponder lascia il Minnesota con la fama di essere un QB impreciso, che manca troppi bersagli facili. Ad Oakland, almeno la speranza è questa, non dovrà mai indossare il casco se non durante la preseason, e il suo compito sarà quello di reggere la famosa clipboard a bordo campo, in tutta probabilità sostituendo Matt Schaub in questo delicatissimo compito. Schaub ha guadagnato 8 milioni tra salario base e bonus nel 2014 e ne guadagnerebbe altri 5.5 se fosse nel roster all’inizio della regular season. Reggie McKenzie non ha fretta di tagliarlo nella speranza che qualche squadra disperata sia alla ricerca di un QB, ma se non riuscirà a scambiarlo per una scelta nel Draft con tutta probabilità lo taglierà prima del training camp (sempre che non finisca per scambiare Matt McGloin).

Ho cercato dei video di Ponder su Youtube, nella speranza di trovare raccolto in un unico filmato i suoi peggiori difetti. Ho trovato per ora solo degli highlight come quello inserito sopra, dai quali si evince che il ragazzo ha una certa mobilità, cosa dimostrata anche dai 7 TD su corsa segnati in carriera.

STEVEN CLARK (P) – 23 anni, 6-5, 230 libbre

Clark è un punter che viene da Auburn, dove ha giocato dal 2010 al 2013 venendo nominato anche come semifinalista del prestigioso Ray Guy Award per 3 anni di fila (nel 2011 raggiunse addirittura la finale). Messo sotto contratto nel 2014 come undrafted free agent dai Broncos, fu tagliato a maggio, prima ancora dell’inizio del training camp.

I Raiders hanno quasi sempre avuto due punter durante la preseason, in modo da non far affaticare inutilmente il titolare. Come Marquette King, anche Clark è destro.

Marquette King è un Restricted FA quest’anno e i Raiders gli hanno assegnato un “original-round tender”, gli hanno in pratica dato una valutazione proporzionata al suo originale round di selezione nel Draft (nel suo caso undrafted). Se King riceverà un’offerta da un’altra squadra i Raiders avranno il diritto di pareggiarla e tenere il punter, ma se dovessero lasciarlo andare non riceverebbero nessuna compensazione dall’altra squadra. Se King non riceverà nessuna offerta esterna e firmerà l’offerta dei Raiders, guadagnerà 1.54 milioni di dollari nel 2015.

ALTRE NEWS

Per ora si sono interrotte le trattative tra i Raiders e il TE Jermaine Gresham

Infine, come abbiamo già riportato, McFadden ha firmato con i Cowboys e Mark Davis ha detto chiaramente che la squadra non ha trattative in corso con il DE Greg Hardy. Reggie McKenzie ha ribadito il concetto sabato notte

Annunci

One thought on “Dockery, Ponder e Clark – Raiders Free Agency 2015

  1. Pingback: Free Agency 2017 – Arrivano EJ Manuel e Jelani Jenkins, rinnova Jon Condo, Andre Holmes ai Bills | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...