49ers – Raiders preview

2014_w14_49ers-Raiders_header

Dopo la prova vergognosa della settimana scorsa contro i Rams, i Raiders devono rialzare la testa e dare il massimo per cercare di battere i rivali regionali 49ers.

La Battle of the Bay è importantissima per i tifosi, e con i Raiders destinati all’ennesima stagione perdente sarebbe ancora più importante battere i 49ers e dare almeno questa gioia alla Nazione.

Certamente non sarà facile avere la meglio contro una squadra potenzialmente da playoff come San Francisco. Nonostante gli alti e bassi di questa stagione, la squadra di Harbaugh ha certamente un livello di talento ben maggiore di quella di coach Sparano.

I Raiders recuperano Latavius Murray, l’eroe della sfida vinta contro i Chiefs. Il running back si è ripreso dopo la commozione cerebrale rimediata contro Kansas City e dovrebbe vedere il campo spesso, anche se Sparano durante la settimana non ha voluto sbilanciarsi al riguardo. Una cosa è certa, McFadden e Jones-Drew hanno già avuto fin troppe occasioni di far vedere cosa avevano ancora da dare e adesso sarebbe logico testare il giovane Murray in vista della prossima stagione.

Perso il TE Brian Leonhardt, che ha subito una seconda commozione cerebrale contro i Rams, i Raiders hanno promosso dalla practice squad un altro TE; il rookie Scott Simonson dal piccolo college Assumption affiancherà Mychal Rivera. Per far posto a Simonson i Raiders hanno messo in IR la safety Jonathan Dowling, da tempo sofferente per problemi alla schiena.

Il CB Tarell Brown per tutta la settimana ha dovuto stringere i denti per un problema al piede ed è stato indicato come questionable, così come il LB Sio Moore (anca) e il CB Neiko Thorpe (mano).

Il già citato Leonhardt e il T Menelik Watson sono invece sicuramente out.

In attesa di vedere se Tarell Brown sarà in grado di giocare contro la sua ex squadra e, soprattutto, di capire quanto il problema all’anca limiterà l’importantissimo Sio Moore. Il LB è stato uno dei principali artefici della vittoria contro i Chiefs, e sicuramente il livello delle riserve non è all’altezza di una partita così importante.

Rod Streater non è stato ancora attivato dalla IR/Designated for Return list, e sarà interessante verificare se il WR Denarius Moore sarà ancora una volta inserito nella lista degli inattivi nonostante non sia infortunato. Un’altra settimana da healthy scratch sarebbe una conferma che sarà lui ad essere tagliato per far posto a Streater la settimana prossima.

DIETRO LE LINEE NEMICHE

Ecco l’injury report dei 49ers:

Out
T Anthony Davis (concussion), TE Vance McDonald (back), NT Glenn Dorsey (forearm)

Questionable
CB Tramaine Brock (hamstring), S Bubba Ventrone (groin)

Probable
WR Michael Crabtree (knee), CB Chris Culliver (shoulder), WR Bruce Ellington (ankle), RB Carlos Hyde (shoulder), WR Steve Johnson (knee), WR Brandon Lloyd (quadricep), DE Ray McDonald (finger), DE Justin Smith (back), T Joe Staley (illness)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...