Bills – Raiders preview

2014_w16_Bills-Raiders_header

Oggi i Raiders giocano l’ultima partita stagionale in casa. A dirla tutta questa contro i Bills sulla carta potrebbe essere l’ultima partita dei Raiders ad Oakland, visto che l’accordo per giocare al Coliseum scade alla fine di questa stagione e non è ancora stato rinnovato.  Continua a leggere

Annunci

Bills – Raiders – dalla American Football League ai giorni nostri

Domenica si sfideranno le due squadre che mancano da più tempo l’appuntamento con i playoff.

Dopo essere stati una delle superpotenze della NFL nei primi anni 90 (dominando l’AFC tra il 1990 e il 1993 e conquistando l’accesso a ben quattro Super Bowl consecutivi, perdendoli però tutti), i Bills hanno iniziato il declino e da 15 stagioni non accedono ai playoff. Con un record di 8-6 la squadra di Buffalo ha necessità di continuare a vincere per mantenere viva la speranza di interrompere quest’anno la striscia negativa.

I Raiders sono stati la prima squadra nel 2014 ad assicurarsi un altro anno senza playoff, portando la striscia a 12 stagioni (dall’apparizione, a conclusione della stagione 2002, nel Super Bowl XXXVII, perso malamente contro i Buccaneers). In attesa di vedere se i Browns (7-7), ancora matematicamente in corsa per un posto da wildcard, li raggiungeranno, i Silver & Black si sono garantiti il secondo posto sul podio del disonore.  Continua a leggere

Marcel Reece è uno dei 32 nominati per il premio Walter Payton Man of the Year

La NFL ha reso noti i nomi dei 32 candidati al titolo di “Walter Payton Man of the Year”. Nella lista è presente, per ogni squadra della NFL, il nome di un giocatore che si è distinto per il suo impegno nella comunità.

Per i Raiders il candidato è Marcel Reece.

Marcel_Reece

Continua a leggere

Raiders – Chiefs preview

2014_w15_Raiders-Chiefs
Riusciranno i Raiders a regalare ai propri tifosi un’altra vittoria? La partita in casa dei Chiefs non è certo facile sulla carta, e i Silver & Black ci hanno purtroppo abituato ad alti e bassi degni delle montagne russe dei più famosi parchi di divertimento. Dopo la prima bella vittoria in casa proprio con i Chiefs era arrivata la prestazione imbarazzante di St. Louis, a cui era poi seguita l’ottima prova contro i 49ers.

Sono ormai 9 le sconfitte consecutive in trasferta, e i Raiders non vincono due partite di seguito da ottobre 2012 (quando batterono i Jaguars in casa e proprio i Chiefs all’Arrowhead Stadium).  Continua a leggere

49ers – Raiders – Battle of the Bay

Gran bella partita ci hanno regalato i Raiders domenica. La squadra sulla carta più debole ha dominato quella che a inizio stagione era candidata a giocarsi il Super Bowl.

Donald Penn, Derek Carr, Eric Reid

Abbiamo visto di tutto: il T Donald Penn ricevere un TD pass di Derek Carr, Sio Moore litigare a più riprese con Colin Kaepernick (video su TMZ), una difesa nuovamente concentrata e concreta e una linea d’attacco che ha controllato alla perfezione i pass rusher di San Francisco. Abbiamo visto un RB dinamico come Murray finalmente in campo a tempo pieno, con McFadden a fare da comprimario e il deludente Jones-Drew a fare da spettatore non pagante.

Il mio racconto della partita lo potete leggere su Huddle Magazine.

Ora restano 3 partite piuttosto dure: i Chiefs in trasferta, i Bills al Coliseum e per concludere i Broncos in Colorado. Non sarà facile vincere, ma i Raiders devono provarci… di sicuro i tifosi sono stufi degli alti e bassi della squadra, e vogliono un po’ di continuità… vogliono festeggiare ancora qualche vittoria prima che il sipario si chiuda definitivamente su questa triste stagione.

DIETRO LE LINEE NEMICHE

E’ arrivata ieri la notizia che alla safety dei Chiefs Eric Berry è stato diagnosticato il linfoma di Hodgkin.

I medici hanno dichiarato che il linfoma è curabile con approcci chemioterapici standard. Non sarà facile ma il giocatore può riprendersi completamente e anche tornare a giocare già dalla prossima stagione secondo diverse fonti mediche. Ma adesso non ha senso pensare al campo… CORAGGIO ERIC, TIENI DURO.

Eric Berry

49ers – Raiders preview

2014_w14_49ers-Raiders_header

Dopo la prova vergognosa della settimana scorsa contro i Rams, i Raiders devono rialzare la testa e dare il massimo per cercare di battere i rivali regionali 49ers.

La Battle of the Bay è importantissima per i tifosi, e con i Raiders destinati all’ennesima stagione perdente sarebbe ancora più importante battere i 49ers e dare almeno questa gioia alla Nazione.

Certamente non sarà facile avere la meglio contro una squadra potenzialmente da playoff come San Francisco. Nonostante gli alti e bassi di questa stagione, la squadra di Harbaugh ha certamente un livello di talento ben maggiore di quella di coach Sparano.

I Raiders recuperano Latavius Murray, l’eroe della sfida vinta contro i Chiefs. Il running back si è ripreso dopo la commozione cerebrale rimediata contro Kansas City e dovrebbe vedere il campo spesso, anche se Sparano durante la settimana non ha voluto sbilanciarsi al riguardo. Una cosa è certa, McFadden e Jones-Drew hanno già avuto fin troppe occasioni di far vedere cosa avevano ancora da dare e adesso sarebbe logico testare il giovane Murray in vista della prossima stagione.

Perso il TE Brian Leonhardt, che ha subito una seconda commozione cerebrale contro i Rams, i Raiders hanno promosso dalla practice squad un altro TE; il rookie Scott Simonson dal piccolo college Assumption affiancherà Mychal Rivera. Per far posto a Simonson i Raiders hanno messo in IR la safety Jonathan Dowling, da tempo sofferente per problemi alla schiena.

Il CB Tarell Brown per tutta la settimana ha dovuto stringere i denti per un problema al piede ed è stato indicato come questionable, così come il LB Sio Moore (anca) e il CB Neiko Thorpe (mano).

Il già citato Leonhardt e il T Menelik Watson sono invece sicuramente out.

In attesa di vedere se Tarell Brown sarà in grado di giocare contro la sua ex squadra e, soprattutto, di capire quanto il problema all’anca limiterà l’importantissimo Sio Moore. Il LB è stato uno dei principali artefici della vittoria contro i Chiefs, e sicuramente il livello delle riserve non è all’altezza di una partita così importante.

Rod Streater non è stato ancora attivato dalla IR/Designated for Return list, e sarà interessante verificare se il WR Denarius Moore sarà ancora una volta inserito nella lista degli inattivi nonostante non sia infortunato. Un’altra settimana da healthy scratch sarebbe una conferma che sarà lui ad essere tagliato per far posto a Streater la settimana prossima.

DIETRO LE LINEE NEMICHE

Ecco l’injury report dei 49ers:

Out
T Anthony Davis (concussion), TE Vance McDonald (back), NT Glenn Dorsey (forearm)

Questionable
CB Tramaine Brock (hamstring), S Bubba Ventrone (groin)

Probable
WR Michael Crabtree (knee), CB Chris Culliver (shoulder), WR Bruce Ellington (ankle), RB Carlos Hyde (shoulder), WR Steve Johnson (knee), WR Brandon Lloyd (quadricep), DE Ray McDonald (finger), DE Justin Smith (back), T Joe Staley (illness)

Foto: Su entrambe le sponde della baia

Quante volte vi sarà capitato di vedere un giocatore con addosso la maglia di una squadra e pensare “c’è qualcosa di strano… questa maglia è sbagliata”. Brett Favre con la maglia dei Vikings, Joe Montana con la maglia dei Chiefs, Johnny Unitas con quella dei Chargers o Joe Namath con quella dei Rams… Cercate “players in the wrong uniform” su internet e troverete centinaia di altri esempi.

In vista della sfida tra 49ers e Raider ho creato una piccola galleria di giocatori che hanno indossato entrambe le maglie. Alcuni stanno bene sia in nero che in rosso perché hanno fatto buone cose con entrambe le squadre (Jerry Rice, per esempio), ma per altri… il cervello si rifiuta proprio di accettare l’idea di vederli con la maglia dei rivali (Jim Plunkett o Nnamdi Asomugha in maglia 49ers o Roger Craig e Tom Rathman in Silver & Black).

49ers-Raiders_Jim_Plunkett

Jim Plunkett, QB – Raiders [1978-1986], 49ers [1976-1977]

Continua a leggere