Patriots – Raiders Preview (la partita vista dalla prospettiva di un tifoso dei Patriots)

In vista della partita di domenica fra Raiders e Patriots ho proposto a Giuseppe Pulpito, referente del fan club ufficiale dei New England Patriots in Italia, una collaborazione. Io ho scritto un articolo per presentare i Raiders ai lettori del New England Patriots Fans Blog e Giuseppe ha scritto questo pezzo per presentare i Patriots ai lettori di Raiders Italia.

Una delle partita in cartellone per domenica prossima è quella dei Patriots contro gli Oakland Raiders. Una rivalità molto sentita, dai fans di una certa età, ma soprattutto dai giocatori negli anni ’70.

Sebbene i 2 team abbiano iniziato ad affrontarsi dal 1960, nell’allora American Football League, ha avuto il suo massimo nella partita di preseason dove il Wide Receiver Darryl Stingley rimase paralizzato definitivamente dopo un colpo della Safety Jack Tatum. Molti forse non sanno che l’allenatore dei Raiders John Madden andò in ospedale a trovare Stingley quasi tutti i giorni dopo l’incidente e i due divennero molto amici. Senza dimenticare le polemiche per una certa penalità fischiata dal referee Ben Dreith, nello spareggio divisionale il 18 dicembre del 1976. Penalità passata alla storia come “Ben Dreith game“.

Ma le gare che sono passate alla storia sono 2, quella del 5 gennaio 1986, nel Divisional (ancora una volta) che avrebbe dovuto sancire chi sarebbe stato l’avversario dei fortissimi Miami Dolphins di Don Shula, e già si presagiva un Championship tra i Raiders, allora favoriti, e i Dolphins; nessuno pensava neanche lontanamente ad un probabile successo dei Patriots. Ma vinsero proprio i Patriots 27-20, grazie ad un fumble ricoperto e trasformato in TD da Jim Bowman, dopo una gara combattuta, intensa ed emozionante. I vecchi tifosi Patriots ricordano quell’anno, dove fra la sorpresa generale arrivammo al Superbowl di New Orleans (città che per noi Patriots divenne magica al 3° tentativo, dopo quello fallito nel 1996) contro una delle squadre più forti di quel periodo, i Chicago Bears.

Ma la partita che più è rimasta nei cuori dei Patriots, o nella disperazione per i tifosi Raiders, fu quella nel Divisional del 19 gennaio 2002, quella che per noi fu l’inizio della dinastia, appunto iniziata per una interpretazione della Tuck Rule, episodio che viene ben raccontato nel pezzo di Mako Mameli,  ma per i tifosi Patriots, lì iniziò la dinastia grazie al calcio di Vinatieri, e anche una piccola rivincita del famoso “Ben Dreith Game” del 1976.

Danny Amendola

Ma veniamo alla gara di domenica. I Patriots si troveranno ad affrontare una gara da prendere con le molle. Bill Belichick teme di più quelle partite che sembrano “abbordabili” secondo gli analisti; per BB queste sono le gare più insidiose. Ne è consapevole anche Tom Brady, che si è reso conto delle evidenti difficoltà dell’offense, delle scelte molto limitate nel reparto WR. Non si vince solo con Edelman o Gronkowski, o con le corse di Ridley o Vereen; si devono trovare soluzioni anche per Amendola e per LaFell, e le sue difficoltà vengono appunto dallo scarso utilizzo di Danny. Amendola con le sue tracce può liberare la zona per LaFell, ed è possibile il riutilizzo di Thompkins; ma soprattutto bisogna risolvere il problema delle OL. E’ ormai chiaro che hanno difficoltà nei bloccaggi, dovute soprattutto alla loro scarsa condizione fisica, non ancora al top, a grossi problemi nel tenere per tutta la partita il ritmo e la velocità dei pass rusher avversari, ma già contro i Vikings si sono visti miglioramenti. E la difesa? Bè la defense è chiamata a confermare la buona prestazione di domenica scorsa. Mancherà ancora Bowner e anche la prossima. Wilfork, Easley, Jones, Ninkovich, e Hightower saranno sottoposti a un gran lavoro per fermare le corse di McFadden, visto che contro i Vikings mancava Adrian Peterson per i noti fatti di violenza ai minori.

Giuseppe Pulpito è nato a Taranto il 24 maggio 1964. Coach di basket e di football americano, attualmente offensive coordinator ai Celtics Feltre e QB-WR coach. Ha giocato a football come punter dentro la caserma Ederle a Vicenza, per poi andare a giocare a basket in campionati  di serie C e D. E’ il gestore della pagina facebook  e il referente ufficiale per i Patriots in Italia del New England Patriots fans-club, unico fans club ufficialmente riconosciuto da un team NFL in Italia. Si avvale della preziosa collaborazione, nel fans club, nella pagina e nel blog ufficiale dei Patriots, di Enrico Fraviga e Francescomatteo Bertoli.

Annunci

One thought on “Patriots – Raiders Preview (la partita vista dalla prospettiva di un tifoso dei Patriots)

  1. Pingback: Raiders-Patriots, dalla Tuck Rule ai giorni nostri | Raiders Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...