Raiders-Jets, la vigilia. Finalmente inizia la stagione NFL 2014

I Raiders sono partiti da Oakland giovedì, un giorno prima rispetto al normale programma delle trasferte, per dare più tempo al fisico dei giocatori di abituarsi al differente fuso orario; per Dennis Allen vale la pena tentare qualunque cosa possa contribuire ad interrompere la striscia di 13 sconfitte consecutive nella East Coast. Il programma prevedeva quindi un allenamento completo il venerdì nel Cochran Field a Caven Point, una zona di Jersey City, New Jersey, seguito dal classico walk-through del sabato.

La squadra arriva alla vigilia della sfida inaugurale quasi al completo. L’injury report del venerdì ha confermato i progressi di Janikowski (quadricipite),del TE Ausberry (ginocchio) e dello special teamer Taiwan Jones (ginocchio), che per il terzo allenamento consecutivo non hanno avuto limitazioni legate ai rispettivi infortuni e sono indicati come probable. Stesso discorso anche per i backup Matt Schaub (gomito) e Menelik Watson (anca), che si sono allenati senza limitazioni per tutta la settimana. L’unico dubbio riguarda il MLB Nick Roach, ancora non al 100% dopo la commozione cerebrale rimediata nella terza partita di preseason contro i Packers; il suo stato è questionable in attesa di capire se avrà superato tutti i test che la NFL prescrive dopo un infortunio alla testa. Chimdi Chekwa, non essendosi allenato tutta la settimana, è stato ufficialmente dichiarato out. Infine, LaMarr Woodley non si è allenato venerdì per morivi che Allen ha definito “non collegati ad un infortunio” e dovrebbe quindi essere in campo domenica.

L’injury report dei Jets invece mostra una situazione meno positiva. il CB Dee Milliner, ilDE Ikemefuna Enemkpali e la S Josh Bush sono stati ufficialmente indicati come out, visto che non si sono allenati per tutta la settimana. La S convertita in CB Antonio Allen e il LB Nick Bellore sono probable, ed entrambi si sono allenati senza limitazioni venerdì.

note:
Out = il giocatore non prenderà parte alla partita; Doubtful = 25% di probabilità di giocare, Questionable = 50% di probabilità di giocare, Probable = 75% di probabilità di giocare.

Restando in tema infortuni, il DT Stacy McGee dall’inizio di questa settimana non ha più la grossa protezione alla mano che ha utilizzato per tutto il training camp e la preseason, in seguito all’infortunio al pollice subito nell’offseason.

Stacy McGee protezione alla mano

Stacy McGee ha tolto la grossa protezione che ha utilizzato per tutto il training camp e durante la preseason. (foto a sinistra di John Konstantaras/Getty Images, foto a destra di Tony Gonzales/Raiders.com)

MAGLIA NERA NEL CALDO UMIDO DEL NEW JERSEY

Rex Ryan ed i suoi Jets dovranno affrontare, in casa, una squadra in fase di ricostruzione e guidata da un QB alla prima esperienza in una vera partita NFL. Tuttavia l’allenatore della squadra newyorkese non si è lasciato sfuggire l’occasione di creare una ulteriore difficoltà alla squadra ospite, scegliendo di iniziare la stagione con un white-out. La squadra scenderà in campo con maglia bianca e pantaloni bianchi, costringendo quindi i Raiders a giocare nel caldo umido del New Jersey con la maglia nera. Anche al pubblico di fede bianco-verde è stato chiesto di presentarsi in bianco in modo da creare atmosfera. L’attacco dei Raiders, che si è allenato con la maglia bianca per tutta l’estate, questa settimana ha utilizzato le maglie nere, lasciando quelle bianche alla difesa.

5 DOMANDE

1) Riusciranno i Raiders a correre contra la difesa dei Jets che è una delle migliori della lega contro le corse?

La difesa contro i passaggi dei Jets ha subito dei duri colpi durante la preseason èd è probabilmente il punto debole della squadra di Rex Ryan, ma se i Raiders vorranno impensierire il team di New York non potranno essere monodimensionali. E’ necessario che Maurice Jones-Drew e Darren McFadden trovino il ritmo presto e che i Raiders non abbandonino le corse alle prime difficoltà.

2) Come reagirà Derek Carr alla pressione della difesa bianco-verde?

Ho visto cifre diverse girare in internet, ma il risultato bene o male non cambia. Derek Carr è fenomenale (o per lo meno lo è stato al college) quando ha tempo per lanciare, ma diventa decisamente mediocre quando la difesa avversaria lo mette sotto pressione. Secondo ESPN Stats & Information, Carr ha fatto registrare una percentuale di completi del 29 percento quando si è trovato sotto pressione, la peggiore fra i migliori prospetti nel ruolo di questo ultimo Draft. La sua percentuale di completi è invece schizzata al 72 percento quando la linea d’attacco ha tenuto alla larga i difensori.

3) Riusciranno i Raiders a coinvolgere maggiormente Marcel Reece nelle trame d’attacco?

Ogni anno si parla di Marcel Reece, delle sue qualità e della sua duttilità. Ci si chiede come possa essere così poco coinvolto, sia nel ruolo di portatore di palla che come ricevitore, e il coaching staff ogni volta ripete che sta studiando come fargli toccare più palloni. Reece questa estate è dimagrito di circa 8 chilogrammi in accordo con Dennis Allen e con Kelly Skipper, allenatore dei RB, e si ritiene che verrà coinvolto maggiormente come ricevitore, anche perché i Raiders hanno una situazione nebulosa a livello di tight end.

4) Come si comporteranno i nuovi CB?

Il reparto cornerback è stato rivoluzionato e presenta molti giovani inesperti. La coppia titolare è composta da Carlos Rogers e Tarell Brown, due veterani che hanno già giocato insieme nei San Francisco 49ers. Allen li ha lodati per la loro capacità di capire il gioco e prepararsi in maniera professionale. “Fanno un gran lavoro nello studiare i filmati e nel capire come l’attacco ha intenzione di attaccarli e questo gli permette di non farsi trovare in una brutta posizione. Inoltre fanno un ottimo lavoro nel comunicare tra loro”.

In realtà in questa preseason Rogers è stato abbastanza solido, mentre Tarell Brown ha vissuto diversi momenti imbarazzanti, soprattutto contro i Vikings e i Lions.

Dietro di loro ci sono giovani inesperti: il promettente rookie TJ Carrie, l’ex Chiefs, poi emigrato nella CFL, Neiko Thorpe e l’altro rookie Keith McGill. Chimdi Chekwa, come abbiamo visto, è out per questa partita.

5) Khalil Mack sarà un instant-impact rookie?

Mack ha tutte le carte in regola per essere da subito decisivo. Lo abbiamo visto a tratti durante il training camp e durante la preseason. E’ pur sempre un rookie e commetterà qualche errore di gioventù, ma a quanto dicono coloro che gli stanno più vicino, a Mack non piace proprio commettere lo stesso errore due volte e si impegna con tutte le sue forze perché non si ripeta. Inoltre ha dei compagni di squadra che hanno una certa esperienza nella lega e sanno come pressare e possibilmente stendere il QB avversario, e lui pare stia assorbendo quanto più possibile dai veterani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...